• Roma, strafatto di cocaina costringe la compagna a 9 ore di sesso

    Un uomo di 31 anni, originario di Napoli, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale e lesioni personali aggravate nei confronti della sua fidanzata per averla costretta a nove ore di sesso.





    Come raccontato da Il Messaggero, D.M. e la compagna avevano una relazione a distanza, caratterizzata nel tempo da molti episodi di violenza fisica, da lei mai denunciati, dal 2010. Dopo l'ultimo evento la donna ha però deciso di denunciarlo. Durante l'ultimo incontro, nel dicembre scorso, i fidanzati si sono visti a Roma e hanno deciso di soggiornare in un albergo della Capitale. Qui l'uomo, alterato dall'uso di droga, ha costretto la donna a seguirlo in camera. Ai suoi primi tentativi di sottrarsi però, è stata minacciata, picchiata e obbligata poi per tutta la notte a continui rapporti sessuali contro la sua volontà.
    Il giorno dopo si è recata in ospedale dove le sono state riscontrate lesioni in più parti del corpo. A raccontare l'accaduto alla polizia è stata la vittima. Ora D.M. dovrà rispondere di violenza sessuale e lesioni personali aggravate un uomo di 31 anni, originario di Napoli, arrestato dalla Polizia di Stato. Sono stati gli agenti del commissariato Appio Nuovo – diretti dalla dr.ssa Pamela De Giorgi – al termine delle indagini, a richiedere al tribunale la custodia in carcere.





    di Marta Proietti

    http://www.ilgiornale.it/news/cronac...o-1352566.html