• IL TRADIMENTO: mai uno e unico (come la vede un diversamente fedele)

    Si sà bene cosa provano i traditi quando scoprono di esserlo. Fungo di Hiroshima in testa. Pearl Harbor nel cuore. Fortunatamente però, trovano anche appoggio e sostegno immediato. Perchè. Tradire. E’ male, dicono, nonostante si continui a farlo.
    Si stima infatti che in Italia, il 70% delle coppie sposate abbia tradito almeno una volta con alterni sensi di colpa.


    Quando un fedifrago viene scoperto lo si mette alla gogna. E non c’è differenza se l’ha fatto una volta sola, magari da drogato e poi stuprato, o sia un traditore seriale beccato come un pollo.
    I traditi non fanno distinzioni di sorta. Non possono d’altronde. Sono devastati. Sommersi dal senso di ineguatezza, di inferiorità verso l’altra/o, che ha accalappiato con le arti magiche il loro marito/fidanzato/moglie/fidanzata/zia/gatto.
    Il dispensatore di corna diventa improvvisamente qualcuno che non si conosce, tanto che al mattino ti chiedi chi è quella persona che divide il letto con te, chiamando la polizia e denunciando sconosciuti in casa.

    In questa fase nessuno ascolta il traditore. O lo si ascolta in modo sommario e solo per sentire delle spiegazioni che, qualsiasi siano, non verranno comunque recepite perchè in quel momento è nebbia assoluta di dolore e rabbia.
    Ma sarebbe importante ascoltare. Ascoltare davvero il fedifrago prima di metterlo alla gogna, perchè proprio dal tipo di tradimento si può capire abbastanza in fretta se fargli/le valigie e rendergli il resto della vita un inferno che quello di Dante è un fantasy per bambini, o tenerselo. Archiviando.

    Morale comune insegna che il tradimento è uno. Ma è come dire che il cielo è blu o che l’acqua è trasparente. Ovvio. Ma il cielo non è mai blu e basta. Può essere azzurrino. Azzurro cina. Grigio cenere. Ma è sempre cielo. E mai solo azzurro.
    D’accordo. Ragionando per macro aree è vero, il tradimento è uno. Ma ce ne sono alcuni oggettivamente insopportabili e alcuni su cui si può attuare una mediazione o dimenticarli senza colpo ferire. Non voglio entrare in merito alla personale sensibilità verso la rottura del patto di fedeltà , ci sono troppe variabili caratteriali e di back ground famigliare, ma osservare oggettivamente la parte di cervello con la modalità ON sul tradimento. Una mera indagine senza sentimentalismi per cercare di sfatare un pò di miti fantasy che si incuneano nella testa e nel cuore dei traditi quando pensano alle dinamiche tra amanti.
    Dinamiche che spesso non hanno nessun riscontro nella testa del diversamente fedele come, per esempio, l’esitenza dell’ Unicorno nella pianura padana.


    TRADIMENTO per Sesso / mancanze emotive

    Partiamo da quello per mancanze emotive.
    Le ricerche dicono che le donne sono meno disposte a perdonare un tradimento dove subentra il sentimento, mentre gli uomini lo giudicano meno grave di quello per sesso. (Il perchè sta tutto nel pene e ne l suo uso. Semplificando)
    Quando la spinta a tradire è la ricerca di un surrogato d’affetto al di fuori della coppia regolare è già annunciata una disfatta di Caporetto. Perchè sono le motivazioni sbagliate per rompere il patto di fedeltà . Sbagliate non per una questione morale (ribadisco che qui è un discorso puramente oggettivo) ma perchè si fanno entrare in gioco delle condivisioni emotive e di aspettativa che dovrebbero rimanere fuori da una coppia non convenzionale. Ed essere solo prerogativa della coppia istituzionale.
    All’inizio, sia nel tradimento per sesso sia in quello per mancanze, a comandare è l’ormone più o meno attivo, ma poi le strade si dividono. E il rotolarsi dentro un letto di un motel diventa non più “una piacevole parentesi che non lascia strascichi o ricordi fino alla volta successiva” ma fare l’amore nel senso pieno della parola e ci si ritrova a provare emozioni adolescenziali e condividere più di quanto il bon ton dei perfetti amanti conceda o voglia concedere. O semplicemente pensi di concedere.
    Tradire con il cuore significa avere gettato la spugna. Significa che il partner che evade ha raggiunto il suo punto di rottura e non riesce a vedere una via d’uscita al suo malessere. Questi tradimenti sono figli primi di un livello di comunicabilità all’interno della coppia pari a zero, con segnali pregressi che non sono stati capiti o sono stati semplicemente ignorati. Perchè lo stress. Il nervosismo. Il lavoro. E i figli veri, allontanano. E si smette di parlare. Arrendendosi.
    In questo tradimento la coppia è complice, anche se con gradi diversi di responsabilità, perchè è solo l’atto finale di un corto circuito all’interno, sottovalutato o non capito da entrambi.

    Il tradimento per sesso è su tutto un altro piano. Non c’è condivisione emotiva. Non ci sono mancanze da colmare. L’amore per il coniuge non è minimamente messo in discussione. E mai un traditore per sesso farebbe entrare anche solo l’idea di un altra all’interno della coppia. Il partner è uno. Amato e adorato. Non c’è altro. Il cuore non è una voce del planning. Solo il corpo.
    Il criterio di scelta è il dio ormone. E non ci interessa se la tipa con cui scambiamo fluidi è convinta che Petrarca sia il nome di una grotta o se il toy tartarugato e nudo dentro il nostro salotto rimane con gli occhi sgranati e smarriti, chiedendosi cos’è quello, davanti ad un libro.
    Non ha importanza nulla. E’ come respirare aria di montagna una volta ogni tanto.Come fare un week end in un posto da sogno. Niente di sentimentalmente impegnativo e niente che potrebbe minare o semplicemente scalfire la coppia ufficiale.
    In questi tradimenti, i traditi, dovrebbero avere una bacchetta magica e capire che la valenza di quel sesso extra nella testa di un diversamente fedele è nullo fuori dal motel. Che non viene nemmeno percepito come tradimento della fiducia, in quanto il rispetto verso il partner non è messo in discussione . La cosa importante da capire prima possibile è che il “week end in un posto da sogno” non toglie nulla al partner ufficiale.
    Perchè. Rimane. Unico.

    In effetti c’è un terzo tipo di tradimento se vogliamo. Che non è solo sesso e non sarà mai amore.
    Sono storie e relazioni basate su testa e corpo, dove il piacere del sesso va di pari passo con il piacere della convesazione e della condivisione soprattutto nelle “oasi” che i diversamente fedeli si ritagliano.
    Io li chiamo i tradimenti d’Elite.

    Ma fuori dalle oasi non c’è il deserto dei tartari emotivo come le storie di solo sesso, non c’è nemmeno il mondo in rosa con l’sms del buon giorno mattutino e le farfalle nello stomaco ma è una via di mezzo. Senza vincoli. Basata sul rispetto dell’altro come persona, perchè sono persone anche i fedifraghi .
    Il pensiero sul partner è uguale ai tradimenti per sesso. Rimane Unico e intoccabile. Rimane la persona che si ama e con cui si vuole condividere tutto, ma l’altro/a è qualcosa di diverso. Di cui non si ha bisogno ma che attrae proprio perchè non lo si sceglierebbe mai come come altra metà del cielo e mette in luce caratteristiche che non si condividono all’interno della coppia perché normalmente non esistono e non se ne sente il bisogno. (e che non si ricercano nemmeno)

    Tra questi due amanti si parla di affinità elettive e “tenerezze” senza paura di essere fraintesi.
    Si rimane con i piedi bel saldi in terra evitando di alzare inutili barriere.

    Stavamo facendo un gran bel sesso. E prima avevamo parlato un po’ e prima ancora di nuovo un gran bel sesso. Ad un certo punto lui mi ha detto.
    Sei mia.
    Aveva ragione. In quel momento. In quella situazione. Ero davvero sua.
    Ma entrambi sappiamo bene che nella nostra vita noi siamo di altri. Contenti di esserlo.
    Commenti 102 Commenti
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      e quando nel tradimento d'elite scappa un ti amo?
      quando uno si definsice un po' innamorato?
      che è successo? si è tresformato?
      il mio era d'elite a tutti gli effetti
      simo
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
      e quando nel tradimento d'elite scappa un ti amo?
      quando uno si definsice un po' innamorato?
      che è successo? si è tresformato?
      il mio era d'elite a tutti gli effetti
      simo
      La fortuna, chiamiamola così, è non far scattare quel di più che ti fa dire ti amo. Il tradimento è materia complessa, ci sono mille variabili ma se scatta il sentimento credo entrino in gioco le famose mancanze nella coppia che ti fa vedere nell'altro qualcosa in più del partner ufficiale.
      E non è più un tradimento d'elite.
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      si ma fortuna o meno..capita..non è razionale
      poi magari si torna piedi x terra
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
      si ma fortuna o meno..capita..non è razionale
      poi magari si torna piedi x terra
      Infatti capita e bisognerebbe avere la forza di soffrire prima per non soffrire peggio dopo e dare dei tagli. Perchè quando poi nel 99% dei casi si è costretti a tornare con i piedi per terra.
      Fa malissimo.
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      e non può essere che una cosa avanti ?
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Intendi dire che la relazione parallela vada avanti nonostante subentri il sentimento? Certo che può andare avanti. Ognuno ha il proprio limite di tolleranza al dolore e alla sofferenza. Ognuno sceglie qual'è per se il minore dei mali.
      Certo è però, che più una relazione continua più c'è il rischio di essere scoperti ed è una cosa che dovrebbe essere sempre al centro dei pensieri di noi diversamente fedeli
      E dopo, se beccati. Che succede?
      Ne sarebbe valsa comunque la pena?
      E tu invece?
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      hai ragione
      intendevo se non sia il caso di prendere in considerazione se diventa amore, amore vero
      capiterà
      o proprio mai?
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      ....questo fa parte delle aspettative secondo me, di come uno si pone davanti ad un tradimento.
      Se la persona con cui tradisci è un tipo di persona di cui nella tua vita normale di donna non hai bisogno, è anche difficile innamorarsi e non ti viene nemmeno in mente di prenderlo in considerazione.
      Ma se invece colma dei tuoi bisogni allora si che pensi all'amore.

      Poi la storia insegna che può capitare davvero di tutto basta leggere il forum.

      Cos'è che realmente vuoi "capire?"
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Tu speri che diventi amore?
    1. L'avatar di diavoletta_78
      diavoletta_78 -
      Posso rispondere io!

      Leggendo queste parole ho capito che tipo di amante ero. Mi son o ritrovata perfettamente nelle parole che lui mi ha sempre detto. Non ero solo sesso, ci parlava bene con me ma non sono mai stata amore.
      Beh non diventa amore purtroppo o per fortuna!

      Resta da capire quel che manca tra l'Elitè e l'amore unico. Perchè io non capisco come si fa a chiamare questo amore!
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      mi sento una traditrice d'elite. amo l'uomo che amo ma se vedo l'amante per quanto poco spesso non riesco a trattenermi. dovrei dire che non riusciamo, a trattenerci. in ogni modo soffro tantissimo. mi sento sleale e crudele nei confronti di A, e vorrei smettere di tradirlo con B, eppure non riesco. sto male a pensare che accadrebbe se A mi scoprisse, certamente per me che lo perderei, ma soprattutto per il dolore che gli darei. per la fiducia che perderebbe non solo in me ma nella vita. così soffro soffro soffro e non riesco a controllarmi e non so cosa fare. sto pensando di lasciare A per smettere di sentirmi una ... lascio a te la fine della frase. per evitare che ci scopra e che abbia questo dolore. ma il pensiero di stargli lontano mi uccide. così sono qui a torturarmi nell'incapacità di prendere una strada e seguirla coerentemente. hai qualche consiglio da dare a una traditrice?
      grazie
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
      mi sento una traditrice d'elite. amo l'uomo che amo ma se vedo l'amante per quanto poco spesso non riesco a trattenermi. dovrei dire che non riusciamo, a trattenerci. in ogni modo soffro tantissimo. mi sento sleale e crudele nei confronti di A, e vorrei smettere di tradirlo con B, eppure non riesco. sto male a pensare che accadrebbe se A mi scoprisse, certamente per me che lo perderei, ma soprattutto per il dolore che gli darei. per la fiducia che perderebbe non solo in me ma nella vita. così soffro soffro soffro e non riesco a controllarmi e non so cosa fare. sto pensando di lasciare A per smettere di sentirmi una ... lascio a te la fine della frase. per evitare che ci scopra e che abbia questo dolore. ma il pensiero di stargli lontano mi uccide. così sono qui a torturarmi nell'incapacità di prendere una strada e seguirla coerentemente. hai qualche consiglio da dare a una traditrice?
      grazie
      Purtroppo nessun consiglio e sempre purtroppo non ho il tempo per chiacchierare con te. Ritorno fra una settimana. Magari mi viene qualche idea e a te pure.
      Nel frattempo ho un blog dove puoi leggermi e soprattutto leggere chi interviene. I commenti sono spesso lungimiranti e mi aiutano a capire cose.. Anche li si parla di tradimento ma dalla parte di noi diversamente fedeli.

      magari trovi qualche spunto in attesa che ci facciamo questa "chiacchierata".

      Che poi...sappiamo già non esistere via d'uscita.
      Adesso almeno.
      Fra te e lui intendo
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      Io ero sempre stata convinta che la situazione fosse molto lineare: se sei innamorato non tradisci, se non sei innamorato metti fine alla relazione quindi quello che fai dopo non è tradimento. Punto. Invece non è poi così chiara e semplice la cosa... mi ritrovo anche io nel terzo tipo di tradimento. So perfettamente che non potrebbe mai essere amore, che non sarebbe mai il partner che sceglierei per una relazione. E devo dire che pensavo sarei stata devastata dai sensi di colpa... e invece no. L'unica cosa è, come già detto da qualcuno, che sarebbe orribile se il mio ragazzo "ufficiale" lo scoprisse... ne morirebbe dentro, e penso che non lo vedrei né sentirei mai più... Però io le vivo come due situazioni pressoché scollegate, "l'altro" per quanto mi riguarda non influisce in alcun modo su di noi...
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
      Io ero sempre stata convinta che la situazione fosse molto lineare: se sei innamorato non tradisci, se non sei innamorato metti fine alla relazione quindi quello che fai dopo non è tradimento. Punto. Invece non è poi così chiara e semplice la cosa... mi ritrovo anche io nel terzo tipo di tradimento. So perfettamente che non potrebbe mai essere amore, che non sarebbe mai il partner che sceglierei per una relazione. E devo dire che pensavo sarei stata devastata dai sensi di colpa... e invece no. L'unica cosa è, come già detto da qualcuno, che sarebbe orribile se il mio ragazzo "ufficiale" lo scoprisse... ne morirebbe dentro, e penso che non lo vedrei né sentirei mai più... Però io le vivo come due situazioni pressoché scollegate, "l'altro" per quanto mi riguarda non influisce in alcun modo su di noi...
      Già. Il neretto è quello che pensano tutti i fedeli. Sbagliando. In buona fede ovvio, ma è un limite perchè nulla è mai bianco o nero.

      E si. Vivi proprio un tradimento d'elite.
      Goditelo e stai attenta a non farti beccare
    1. L'avatar di diavoletta_78
      diavoletta_78 -
      Citazione Originariamente Scritto da Tebe Visualizza Messaggio
      Già. Il neretto è quello che pensano tutti i fedeli. Sbagliando. In buona fede ovvio, ma è un limite perchè nulla è mai bianco o nero.

      E si. Vivi proprio un tradimento d'elite.
      Goditelo e stai attenta a non farti beccare
      E chi ha detto che sbagliano i fedeli? Perchè non è possibile che voi chiamate amore qualcosa diverso da quello dei fedeli?
      Perchè è così scontato che sono poveri illusi, quelli fedeli?

      Io non ho mai sentito il bisogno di altro se stavo bene e se non stavo bene è finita. Forse mi giustificherò come voi, se mai dovesse capitarmi di tradire ma al momento non mi sento sbagliata nei pensieri!
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da diavoletta_78 Visualizza Messaggio
      E chi ha detto che sbagliano i fedeli? Perchè non è possibile che voi chiamate amore qualcosa diverso da quello dei fedeli?
      Perchè è così scontato che sono poveri illusi, quelli fedeli?

      Io non ho mai sentito il bisogno di altro se stavo bene e se non stavo bene è finita. Forse mi giustificherò come voi, se mai dovesse capitarmi di tradire ma al momento non mi sento sbagliata nei pensieri!
      Non partire in quarta Diavoletta. Non ho scritto che è sbagliato il pensiero dei fedeli, ho scritto che è sbagliato pensare che le cose siano o bianche o nere, riferito al fatto che chi tradisce non ama.
      Tu ami e non tradisci,io amo e tradisco, la non registrata sopra pensava in bianco e nero e poi ha scoperto che così non è. Ama e tradisce pure lei.
      le sfumature esistono, c' è chi le vede, chi non le vuole vedere e chi giudica i tipi di amore.
      Tu ami in un modo.
      Io in un altro.
      Ma mai e poi mai mi sognerei di dire che gli amori fedeli sono sbagliati o che il tuo modo di amare è sbagliato.
      Il mio pensiero è noto.
      Non credo alla fedeltà sessuale. Non la richiedo. Non la cerco in un rapporto e non la pretendo. Il mio sentire in merito è pieno di sfumature, il tuo evidentemente no.
      E parti da un presupposto che condivido. Se non stai bene in un rapporto lo chiudi.
      Ovvio. Pure io.
      Ma qui si parla di un tradimento dove l'amore per il partner non è in discussione.
      Credo tu non abbia letto l'articolo ma solo le risposte.

      Riassumendo.
      Ti senti di dire che il mio modo di amare è sbagliato e il tuo è giusto?
      Se hai tutte queste certezze ti invidio.
      Io non le ho.
      Io ho sempre ben in mente che siamo squisitamente umani, quindi fallibili.
      E l'amore per il partner, su certi tipi di tradimento, non è messo in discussione.
    1. L'avatar di Non Registrato
      Non Registrato -
      Ho letto l'articolo Tebe, non salto alle conclusioni.
      E comunque io per partire metto la prima!
      La quarta la metto altrove ))
      Non ho mai detto che non esistono sfumature e sono la prima a dire che un tempo avrei pensato una cosa, oggi in virtù di altre esperienze ne penso altre. Come ho premesso magari domani capita anche a me una situazione analoga e dovrò ricredermi.
      Di questo sono fermamente convinta e io vedo con gli occhi ingenui di chi non ha di certo maturato esperienze.
      Tuttavia non esiste neanche la verità assoluta e per me si abusa del termine amore o lo si vuole vedere diversamente.
      Di te, ammiro la sincerità e l'aver messo in chiaro le cose con la persona che dici di amare. E se lui è consapevole e lo accetta ben venga. Però leggendo la vostra conversazione, quella della passeggiata, ho letto anche io un uomo di belle parole ma poi ai fatti non so....
      Vedi, Tebe, se il tradimento fosse qualcosa come lo descrivi tu, non ci sarebbero tante persone che soffrono davanti a tale scoperte. Magari poi lo accettano e vanno avanti ma è sempre un percorso che in parte si è spezzato! Io la vedo così. Come sai purtroppo io mio malgrado sono finita per essere un'amante, senza saperlo e mi sono sentita alla stregua di una persona tradita. Partendo dai sentimenti che ho provato, riesco a immedesimarmi in loro, in quello che provano e io credo che amore sia prima di tutto rispetto. E quando si ama non si manca di rispetto e non si offende la persona che si dice di amare. Per te è diverso, ok! Ma io non riesco a comprendere come si possa definire amore, un matrimonio che è basato su una bugia e sull'inganno, come si può andare all'altare a promettere di essere fedeli sempre, quando 15 gg prima ti sei portato a casa dei tuoi genitori l'altra...
      Io non ci riesco a vedere amore dietro tutto questo!
      Un abbraccio!
    1. L'avatar di diavoletta_78
      diavoletta_78 -
      Ops dimenticavo...diavoletta_78
    1. L'avatar di Tebe
      Tebe -
      Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
      Ho letto l'articolo Tebe, non salto alle conclusioni.
      E comunque io per partire metto la prima!
      La quarta la metto altrove ))
      Non ho mai detto che non esistono sfumature e sono la prima a dire che un tempo avrei pensato una cosa, oggi in virtù di altre esperienze ne penso altre. Come ho premesso magari domani capita anche a me una situazione analoga e dovrò ricredermi.
      Di questo sono fermamente convinta e io vedo con gli occhi ingenui di chi non ha di certo maturato esperienze.
      Tuttavia non esiste neanche la verità assoluta e per me si abusa del termine amore o lo si vuole vedere diversamente.
      Di te, ammiro la sincerità e l'aver messo in chiaro le cose con la persona che dici di amare. E se lui è consapevole e lo accetta ben venga. Però leggendo la vostra conversazione, quella della passeggiata, ho letto anche io un uomo di belle parole ma poi ai fatti non so....
      Vedi, Tebe, se il tradimento fosse qualcosa come lo descrivi tu, non ci sarebbero tante persone che soffrono davanti a tale scoperte. Magari poi lo accettano e vanno avanti ma è sempre un percorso che in parte si è spezzato! Io la vedo così. Come sai purtroppo io mio malgrado sono finita per essere un'amante, senza saperlo e mi sono sentita alla stregua di una persona tradita. Partendo dai sentimenti che ho provato, riesco a immedesimarmi in loro, in quello che provano e io credo che amore sia prima di tutto rispetto. E quando si ama non si manca di rispetto e non si offende la persona che si dice di amare. Per te è diverso, ok! Ma io non riesco a comprendere come si possa definire amore, un matrimonio che è basato su una bugia e sull'inganno, come si può andare all'altare a promettere di essere fedeli sempre, quando 15 gg prima ti sei portato a casa dei tuoi genitori l'altra...
      Io non ci riesco a vedere amore dietro tutto questo!
      Un abbraccio!
      Diavoletta...
      Sono stata tradita da Mattia e anche malamente. So benissimo cosa si prova dopo anni di convivenza ritrovarsi con uno che si è innamorato di un altra e tutto il resto.
      Quindi so come ci si sente e la merda che scoppia nel cervello.

      Hai letto l'articolo ok, ma non l'hai compreso.
      Qui non si parla di Mattia, se ne parla sul blog, qui tento di aprire una finestra sul modo di pensare dei traditori
      Tento di far capire che tante idee che i fedeli si fanno sulle nostre dinamiche mentali sono false, o almeno esagerate.
      Insomma...tu non ci vedi amore perchè sei fedele.
      Io potrei non vedere amore nel tuo amore verso un uomo che non vale nemmeno lo sputo in faccia che si meriterebbe.
      Anche per me tu fai un abuso di te stessa e della parola amore parlando del "tuo ex" standoci male per lui. Per me sarebbe inaccettabile, per come sono fatta io. Sarebbe un uomo che mi scenderebbe talmente tanto che preferirei accoppiarmi con un verme.
      E' un amore che non capisco e lo metto in dubbio, esattamente come tu metti in dubbio l'amore di chi tradisce, nello specifico il mio per Mattia.
      Che ripeto non è argomento dell articolo.

      E' l'eterno scoglio Diavoletta.
      I fedeli dicono che chi ama non tradisce. E vabbè. Sono fedeli.
      Io rispondo che chi ama può tradire benissimo, e sono diversamente fedele, quindi so di cosa parlo.

      Diavoletta, ti auguro di mettere nel dimenticatoio il prima possibile lo stronzo con cui ti sei accompagnata per anni, perchè non è stato amore.
      Nemmeno lontanamente. E lo hai scritto anche tu.
      E lo ribadisco. Lui non è stato un diversamente fedele, lui è stato solo un senza palle della peggiore specie.
      Una feccia emotiva.
      Perchè ci soffri ancora? Autostima cara.
      AUTOSTIMA.
      Certe merde bisogna togliersele dalle scarpe prima possibile.
    1. L'avatar di Offthemap
      Offthemap -
      Mi intrometto nella conversazione perchè mi interessa davvero molto. Io mi ritengo una fedele perciò non tradirei mai la persona con cui sto assieme xk la amo e vedo solo lui. Però credo che se mi tradisse e fosse un tradimento del secondo o terzo tipo lo capirei e lo perdonerei. Sarebbe più difficile se il tradimento fosse del primo tipo xk allora avrei paura che non amasse piú me. Ma quello che non riesco a capire è: amare per me è prima di tutto rispetto e sentimento, ma tradendo viene a mancare in ogni caso il rispetto. Però ho letto che secondo Tebe se non erro il rispetto c'è lo stesso. Non capisco il tuo punto di vista prova a farmi capire va grazie!