• Confessare una "sbandata" serve a qualcosa?

    Ciao G.a.S!
    Te ti presenti come uno sguscio in buona fede, e certo fa un po' simpatia anche ai ricettacoli di veleno più ricolmi un pellegrino che tutto contrito confessa di aver pasteggiato nell'altrui pollaio e giura cogli occhi luccicanti e decisi che non lo farà più.

    Del resto non è poi mica così facile teletrasportarsi a casa di una collega gnoccolona, vedersi sublimare i vestiti di dosso contemporaneamente, venire scaraventati sullo stesso letto, assumere una posizione compatibile con l'accoppiamento, avere per avventura un afflusso inspiagabile e repentino di sangue nel pene, essere afferrati da una forza invisibile e fatti vibrare con giusta frequenza e durata in modo da trovare la cosa piacevole proprio mentre si è abbastanza ubriachi per usarlo come attenuante ma non troppo da smorzare la virilità e proprio la sera che il legittimo consorte dell'altra è fuori.

    Ma non deve essere neppure così improbabile da non poter capitare con la stressa facilità con cui si scivolerebbe sul comune guano di fenicottero azzurro al polo sud.
    E neppure meno repentino.

    Puoi portarti la cosa nella tomba?
    Beh, nessuno dovrebbe avere una vita così breve!

    Del resto un segreto è qualcosa che tutti vengono a sapere.
    Uno alla volta.

    Magari tua moglie sarà tra le ultime a saperlo.
    Magari no.

    Dipende da te.
    Magari se non vuoi dirglielo, come ti è stato suggerito, non fare il gonzo inflitto rischiando così di palesare coi fatti quello che le parole tacciono!

    Se poi vuoi vedere che effetto fa la verità, che è un'opzione rispettabilissima e fa sì che tua moglie abbia accanto un uomo piuttosto che una larva piagnucolante o un intelligente discernitore della convenienza, non dovresti certo preoccuparti che lei si butti da 15° piano...

    Che chi fa queste cose o è stato troppo stupido a credere di aver arraffato fortunosamente sul fondo di un bidone l'unico esemplare del genere umano talmente fedele da potercisi fidare ad occhi chiusi anche al difuori di un ben recintato harem, oppure ha in sè così tanta tronfia vanagloria che ha finito per trasformare un quarto di vitello trovato tra gli scarti di una macelleria turca nel proprio lustro sovrano, senza i capricci del quale l'esistenza di un ottuso perdigiorno manifesta la sua pungente vacuità.

    In ogni caso, se non malati, meritevoli di ottenere ciò che desiderano.

    Voglio sperare che non sia il vostro caso.

    Ad ogni modo, ti abituerai anche a questo.
    Ti è solo spuntato il primo dentino.

    Ciao!
    Questo articolo era stato originariamente pubblicato nella discussione del forum: Confessare una "sbandata" serve a qualcosa? iniziato da G.a.S. Visualizza Messaggio Originale