• Il Prof e la studentessa

    Ciao Infedele!
    Te sei come quella sorta di umore alabastrino che trasuda dagi intagli di certe conifere che poi si cristallizza e dà l'incenso...

    Nasci da ferite superficiali e risibili, non hai neppure il dolciastro della manna e ti bruci velocemente con un puzzo blandamente antisettico.

    Ti comporti come la cuspide di una funzione da studiare, e sei oltraggioso proprio come un punto angoloso!

    Un mero esercizio di stile, ma non in punta di fioretto, piuttosto un'accettata con ascia bipenne come quando si usa il ripugnante De l'Hospital...

    Del resto un bufo marinus ormai sgonfio per i suoi troppi saltellamenti fra le idrometre non deve certo piallarsi il neurone se per avventura ha smerigliato le altrui nappe!

    E non pare trovar posto fra gli assiomi di Peano dello scamiciamento inguinale il senso di colpa e turbamento per aver reso le oneste beccaccione...

    Infatti l'esclusività nuziale dell'amplesso talamico non è una funzione riemann-integrabile non avendo il dono dell'univocità...
    Anzi, non è neppure una funzione...

    Allora che senso ha cercare di trovarne la primitiva?

    E da questa cosa ne potrà mai derivare?

    Take it easy!

    Continua con la dieta dissociata!
    E con la palestra del buontempone!

    Ciao!