• Non riesco a perdonarmi

    Ciao StatuaSonnolenta!
    Tu dici d'aver fatto un mezzo chiavino con un tipo che ti ha alzato il morale, il gomito e le sottane quando ti latitava il buonumore.
    Dici di aver pianto come una larva per la colpa ma hai taciuto, lui però t'ha tanata e perdonata quindi ora il vostro rapporto è più forte di prima.

    Che belle parole!

    Come se il cieco incontinente rendesse il bagno più pulito di prima dopo esservicisi servito!

    Come pensi ora di asservirti ai bisogni del tuo ragazzo per farti perdonare?
    E per quanto tempo gli bacerai i piedi e gli sventolerai la fronte con foglie di palma prima di stancarti?

    Che la copa, per quanto bruttissima bestia, prima o poi diventa di compagnia, sai?
    Ci si abitua a tutto!

    Hai fatto la gonza con un altro per tirarti su, l'alcol non centra.
    Che se imbocchi un'autostrada contromano non è colpa degli altri se ti ritrovi con la consistenza della manzotin!
    E non è colpa della birra o del vino o del succo di scimmia se l'elastico delle mutande ti è sceso!

    Te la sei cercata!
    E non hai avuto lo stomaco per reggerla!

    Una che non dura a tener su le mutande quando è solleticata dall'uggio quanto potrà resistere a fingere di fare la servetta contenta?
    Quante volte dovrai pulire le sue scarpe con la lingua per stancarti del loro sapore?
    Quanto lontano ti dovrai spostare per placare il tuo bruciore di stomaco?

    Quanti giorni dovranno passare prima che non ti occorrano più almeno 3 birre per finire con le natiche all'insù?

    Non c'è calcolo in te che non sia soddisfacimento dei tuoi bisogni.
    Ora il tuo bisogno è questo.

    Passerà.

    Ciao!
    Questo articolo era stato originariamente pubblicato nella discussione del forum: Non riesco a perdonarmi iniziato da StatuaSonnolenta Visualizza Messaggio Originale