• Tradimento in gravidanza

    Indubbiamente il più triste dei tradimenti

    "E' vero che non sei responsabile di quello che sei,
    ma sei responsabile di quello che fai e di ciò che sei."


    Jean Paul Sartre


    Le favole finiscono con il "si sposarono e vissero felici e contenti...", poi però il seguito non l'ha mai scritto nessuno, e non sempre il lieto fine è per sempre.
    Le belle favole possono avere epiloghi negativi e drammatici.
    Le favole quotidiane poi non sempre hanno una morale d'insegnamento, se non quello di parlare di esperienze da non ripetere in futuro; spesso però è troppo tardi per tornare indietro, o meglio gli eventi sono andati avanti e le responsabilità sono aumentate, come quando si sta per avere un bambino e tutto dovrebbe essere perfetto, avere toni pacati, luci soffuse, sussurri e sorrisi, ma la favola si è infranta...

    Accade che durante questo periodo ci si trovi davanti a momenti e situazioni inaspettate e ci si trova a non saperle affrontare.
    Le donne si trovano a dover affrontare un cambiamento fisiologico e psicologico, spesso indipendente dalla loro volontà, e al giorno d'oggi è molto sentito anche il cambiamento fisico.
    Gli uomini in questo periodo dovrebbero essere un valido supporto psicologico, amare ancora di più ed essere più presenti per fare sentire la propria compagna sicura di se.
    Ci sono casi in cui però non è così.
    L'uomo si può sentire trascurato durante la gravidanza della compagna e successivamente anche abbandonato perché le cure sono dedicate principalmente al bambino.
    Molti tradimenti avvengono proprio in questo periodo: la gravidanza e lo svezzamento, due momenti che possono fare sentire abbandonato il padre, la risposta al tradimento subìto, il padre si sente tradito dalla madre con il proprio figlio. Questo è l'aspetto psicologico maschile qualora sia una persona fragile e con problemi affettivi non risolti, ma nella vita di tutti i giorni?

    Come si può pensare di basare la propria vita familiare sulla menzogna di un tradimento avvenuto in un momento così fragile?
    Che sia capitato o che sia stato cercato si è spesso deciso in due di tenere il bambino. Si sono presi dei taciti ed espliciti accordi, come già detto la donna in gravidanza si trova ad affrontare dei naturali cambiamenti, è per lei un momento delicatissimo, per lei e per il bambino.
    Tradire la propria compagna è anche tradire il proprio figlio, se il tradimento venisse scoperto porterebbe una sofferenza, ed in questo momento le sofferenze più che mai sono profonde tanto che il bambino le avverte.

    Il "dettaglio" che a portarlo sia la donna non vuole dire che l'uomo ne sia esonerato. In questo periodo una coppia dovrebbe essere unita per il futuro. Si dovrebbe creare un ambiente adeguato ad un lieto evento, ma non sono rare le esperienze di donne che sono state tradite proprio in gravidanza. E' una cosa terribile da superare e può lasciare tracce per sempre che inevitabilmente si ripercuoteranno anche dopo la nascita del bambino.
    Alla fine, sarà ripetitivo ma la cosa migliore è sempre la chiarezza e se un uomo non si sente di affrontare la gravidanza insieme alla propria compagna dovrebbe dirglielo anche se questo dovesse portare alla rottura del rapporto.
    Mai come in questo periodo vediamo i danni dei frutti di rapporti sbagliati o tenuti insieme da compromessi mascherati o da promesse mai mantenute, rapporti in sostanza basati sulla menzogna.
    Non essere pronti per questa esperienza non è un male, ma un'attenta riflessione salverebbe dall'essere o creare infelicità.

    Questo è di certo un argomento di una complessità unica, le discussioni possono essere davvero molteplici, continua a seguirci anche lasciando un tuo commento o un tuo parere.