• Riprendersi l'autostima?

    Ciao Innominata!
    Tu sei una di quelle cose che si raccontano ai bambini per spaventarli ed farli tremare al buoio sotto le coperte per tutta la notte.
    A proposito lo sai che ho appena finito di leggere un mega horror da duemila pagine?
    Mi è piaciuto un sacco!
    Lo so: non centra niente, ma era giusto per fartelo sapere...
    Perchè ora che sai che mi piacciono queste cose riconsiderarai la mia prima frase e capirai che è un gran complimento!
    Ed allora lascia che ti dia una pacca sulla spalla!
    Di quelle morbide, mica spaventarti...
    Un po' come quelle che davo al tipo sul divanetto di fianco al mio ad una certa festa...
    Aveva già l'occhio vitreo alle undici di sera, e per questo dopo mezz'ora che non si muoveva mi sono fatto sentire con un vigoroso colpetto.
    Lui mi ha guardato,credo, si è alzato e non ha fatto in tempo a mettersi la mano sulla bocca, almeno non completamente, e mi ha spruzzato del più corposo rigurgito di spumante e salatini che abbia mai visto.
    Da allora cerco sempre di evitare pacche sulle spalle troppo impetuose.
    Sei più tranquilla ora che te l'ho detto, vero?

    Ok, ma a parte tutto ciò, tu hai anche la frazione di rispetto che mi estorcono certi rettili dal morso velenoso.
    Perchè le roditrici come te sono pessimi oggetti di mobilio, da schivare come pallottole d'argento per i licantropi.
    Quelle lì sono da temere, perchè fanno davvero paura, e sono maligne come quasi tutte le ragazze descritte nel malleus maleficarum...
    Una femmina che ti fa una cosa del genere, è capace di prendersi la sifilide solo per il gusto di attaccartela...
    Una così mica ti sputa nel panino come fanno al fast food, lei ti mette il veleno nella minestra...
    Una che ti odia è pronta a tutto per distruggerti, o annichilirti anche.
    Ma lo capisci dagli occhi che hanno questa streghe, perchè godono mentre fanno le loro pozioni mefitiche.
    Talora usano il seme degli sconosciuti come ingrediente, talaltra quello di vecchie conoscenze.
    Le più laide usano bollirlo nel proprio ricettacolo vaginale invece che nel calderone di rame, come prescrive il grimorio.
    Ma sono solo le più perfide che si fanno mescolare l'intruglio sul talamo nuziale!
    Coi loro denti neri, con cui puoi pettinare i cavalli, ridono sgangheratamente degli uomini cui non hanno voluto mai veramente bene...
    Colle unghie arricciate e fesse raschiano i pitali per condire la ciotola di liquame per la loro vittima..

    Ma tu non sei così, tu mica ci godi degli errori altrui...

    E' tutta una questione di autostima...
    Perchè per avere stima di sè bisogna valere qualcosa, e tu hai detto cose che dimostrano tutto il tuo valore!
    Un giorno dimenticherai a che livello è, e ritroverai tutta l'autostima che ti serve!

    Ovviamente il tuo ragazzo non ti merita e per farlo soffrire al massimo lascialo subito e non farti mai più rivedere.
    Saresti un angelo se lo facessi.
    Ma anche cattivissima!

    Ciao!
    Questo articolo era stato originariamente pubblicato nella discussione del forum: Riprendersi l'autostima? iniziato da Non Registrato Visualizza Messaggio Originale