• Effetti collaterali dell'amore quando finisce

    Quando Rema oltrepassa la soglia di casa, Leo Liebenstein, psichiatra, è assolutamente certo che non si tratti della donna che ha sposato, ma di una versione contraffatta di colei che conosce e ama da tempo.


    Certo, la donna è identica a sua moglie, ma non è lei. Ed è con fastidio e smarrimento che Leo risponde alle sue domande, chiedendosi chi diavolo sia l'usurpatrice e dove sia finita la vera Rema. Mentre i sospetti si fanno sempre più pressanti e l'insofferenza aumenta, Leo comincia a spiarla: nei comportamenti quotidiani, nei suoi piccoli tic, nelle parole che usa, alla ricerca di un qualsiasi indizio che possa smascherarla e aiutarlo a scoprire dove si trova sua moglie. La scomparsa di un suo paziente complica ulteriormente la situazione, perché Leo si convince che i due eventi siano collegati e che lui debba cercare Rema proprio là dove tutto ha avuto origine, in Argentina, il paese da cui lei proviene. Ma il clima di sospetto si fa sempre più esasperato... Sotto la vicenda di Leo e di Rema si cela una profonda riflessione sull'amore, e soprattutto sulla fine dell'amore. Quando ci si accorge che la persona un tempo amata non suscita più in noi alcun sentimento e la passione finisce per essere relegata negli anfratti della memoria.