• Guida del ... tradimento perfetto

    Di solito le nuove tecnologie aiutano a viver meglio. Fanno risparmiare tempo, liberano dalla fatica, risolvono i problemi. Peccato che in altri casi, facciano esattamente il contrario e rendano la vita più difficile; per alcuni, molto più difficile che in passato.


    E’ il caso, ad esempio, di chi tradisce il partner. Un tempo la scappatella passava inosservata se riusciva a non incappare in occhi indiscreti; oggi chi ha un amante deve stare molto più attento che in passato. Il cellulare conserva l’elenco delle chiamate e dei messaggi inviati e ricevuti; le telecamere agli angoli delle strade immortalano i movimenti delle coppie di amanti a passeggio; le carte di credito registrano ogni genere di spesa fatta. E sono solo alcuni esempi …

    Vademecum del tradimento
    Trucchi e astuzie da imparare a memoria, il forum dei lettori, le sentenze della cassazione in materia di infedeltà, il tradimento nel cinema, poesie ed aforismi sul tema, tradimenti celebri e molto, molto altro ancora. Sono solo alcuni dei contenuti del portale Tradimento.net, un sito dedicato agli infedeli di ieri e di oggi, ma anche alle vittime di infedeltà o a chi vive col sospetto che il proprio partner non gliela “racconti “ sempre giusta …

    I primi possono trovare ogni genere di consiglio per evitare di essere scoperti e si tolgono la soddisfazione di sentirsi parte di una comunità molto vasta che ritiene il tradimento inevitabile, un male minore con cui convivere o, addirittura, una “pausa salutare” dal tran tran e dal proprio partner.

    Chi vive una doppia vita con un’amante deve imparare a memoria il “decalogo per tradire con eleganza e rispetto del partner”: a fianco di regole di buon senso, come “non cambiare le proprie abitudini e i propri orari” o “tenere chiunque all’oscuro del tradimento”, ce ne sono altre che dimostrano come la tecnologia abbia reso tutto più difficile per gli infedeli. Solo pochi anni fa l’elenco non avrebbe compreso consigli come “non utilizzare la carta di credito” per evitare che l’estratto conto riveli eventuali tracce di scappatelle o “utilizzare diverse schede telefoniche nel proprio cellulare”…

    Esistono poi software ed utility su misura degli infedeli, ma anche per chi sospetta di essere tradito. Si chiamano “Privacy mantra”, “Unlocker” “Zappit System Cleaner” e “PC Inspector” e vengono presentati così: “Eliminare o recuperare le tracce dal pc. Scoprire cosa fa il vostro compagno o la compagna sul computer o cancellare i dati personali pericolosi o potenzialmente sputtanatori non è mai stato così facile… Ecco l’ultima generazione di software ideati a questo scopo”…

    Quelli che “coprono” il tradimento
    Proprio perché la vita dei traditori è diventata più difficile è nata una nuova professione. Quella di chi dà “una mano a coprire le scappatelle”.
    Pare che la prima a fare dell’aiuto agli infedeli la propria ragion d’essere sia stata un’agenzia di Bucarest, la Babaluco (Lumacone). La geniale trovata non è però rumena ma si deve all’inventiva di un italiano, il siciliano Piero Lombardo, che si occupa di fornire agli infedeli tutti gli alibi di cui hanno bisogno.

    Il marito traditore ha sempre qualche “irrinunciabile” impegno di lavoro lontano da casa durante il weekend, ma alla lunga, anche la moglie più ingenua, inizierà ad avere qualche sospetto su queste lontananze e chiederà conferme di quanto racconta il partner.

    Ecco allora intervenire le società di “supporto” a farla franca con lo slogan: “Volete trascorrere un weekend o una settimana con qualche amica/amico e non sapete che cosa dire alla famiglia? La soluzione siamo noi”.

    Il come è presto detto. Producendo quante più prove possibili che attestino il racconto del marito, fornendo finte brochure di lavoro, stampando finti biglietti di convention, cartoline e ricordi dalle città dove si sarebbero svolte fantomatiche convention ed impegni di lavoro.
    “Vi forniremo mail che spiegano che dovete partecipare a una riunione, a un congresso, a un affare importante, una battuta di caccia o di pesca e poi vi forniremo anche materiale sui luoghi dove siete stati (posaceneri, agende, magliette, attestati...)”.

    Insomma, chi tradisce potrà godersi in santa pace la propria fuga dal focolare domestico e trovarsi poi a fine “scappatella” con un po’ di souvenir che attestano la partecipazione a meeting, riunioni, incontri o qualsiasi cosa abbia inventato …

    Per gli interventi minori possono bastare poche centinaia di euro, ma i costi delle società che coprono le fughe d’amore possono arrivare a diverse migliaia di euro se l’infedele vuole andare sul sicuro.

    Certo, poi è importante che ci si ricordi a memoria la “versione ufficiale” e si eviti di tornare a casa con una riproduzione del David di Donatello di Firenze se si racconta di essere stati a Roma o Napoli …


    Fonte