• Violazione di corrispondenza

    Codice penale art. 51
    Codice penale art. 617 bis

    Ai fini del delitto di cui all'art. 617 bis c.p. (installazione di apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche) non ha valore scriminante il fatto che le intercettazioni siano operate dal titolare dell'utenza in danno del coniuge. I doveri di solidarietà derivanti dal matrimonio, infatti, non sono incompatibili con il diritto alla riservatezza di ciascuno dei coniugi, ma ne presuppongono anzi l'esistenza, dal momento che la solidarietà si realizza solo tra persone che si riconoscono di piena e pari dignità. Tanto vale anche nel caso di infedeltà del coniuge, poiché la violazione dei doveri di solidarietà coniugale non è sanzionata dalla perdita del diritto alla riservatezza.

    Cassazione penale, sez. V, 23 maggio 1994
    Innocenti
    Giust. pen. 1995, II, 292 (s.m.)