• Scienza: nell'amore gli opposti si attraggono. E sono più fedeli

    Nell'amore gli opposti si attraggono. Se fino a oggi non era altro che una "certezza" legata al senso comune, per il futuro questa convinzione avrà anche una base scientifica. Christine Garver-Apgar dell'università del Nuovo Messico e la sua equipe, riferisce la rivista New Scientist, hanno analizzato i geni che fanno parte del cosiddetto complesso maggiore di istocompatibilità (Mhc), che controlla i modi in cui il sistema immunitario riconosce gli invasori.


    Studi precedenti avevano già indicato che l'Mhc gioca un ruolo nell'attrazione sessuale, ma finora non era stato analizzato se esso avesse rilevanza nel mantenere in piedi i rapporti di coppia. Grazie a questa ricerca si è scoperto che persone diverse hanno anche più probabilità di restare insieme più a lungo e fedelmente. Il segreto, dicono è nel cuore genetico del sistema immunitario, che genera attrazione per uomini che abbiano una configurazione genetica diversa.

    Nel caso delle donne, più il loro Mhc era simile a quello del compagno/marito, meno reattive erano sessualmente nei suoi confronti, mentre erano parallelamente più propense a sentirsi attratte da altri uomini e a sperimentare il tradimento, in particolare durante i giorni fertili del ciclo mestruale. Gli uomini, invece, non sembrano essere condizionati nella loro fedeltà o infedeltà dalle similitudini o differenze dei geni dell'Mhc. I test, spiegano gli scienziati dell'università del Nuovo Messico, indicano che se un uomo e una donna hanno metà dei geni in comune, c'é una probabilità del 50% che la donna tradisca.

    Tanto che, scrive il New Scientist, si potrebbe pensare a un test del Dna femminile che riveli la propensione al tradimento del partner, basandosi proprio sulle diversità genetiche dell'Mhc. Gli scienziati americani ipotizzano che questo meccanismo, favorendo la diversità genetica, sia stato il sistema con cui l'organismo si assicura che i figli siano sani.

    Fonte