Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

orgasmo inutile?

Valuta Questa Inserzione
Potrebbe sembrare uno scherzo, eppure davvero, dopo anni di battaglie per l’emancipazione e la libertà sessuale, qualcuno, oltretutto con la patente di scienziato, viene a dirci nel 2011 che il piacere di una donna è inutile, giacché se raggiunge o meno l’orgasmo è ininfluente ai fini della procreazione, al contrario dell’eiaculazione maschile. In realtà anche dal punto di vista scientifico questa tesi è quanto meno discutibile, come spiega la ginecologa Alessandra Graziottin del del San Raffaele Resnati di Milano: ‘L’orgasmo vaginale con componente uterina è necessario per la riproduzione perché facilita la fecondazione: la contrazione orgasmica dell’utero risucchia letteralmente lo sperma facilitando la risalita. Quindi questo momento di piacere ha una funzione biologica importantissima‘.
Ma se anche fosse vera, e noi non lo crediamo, questa ‘inutilità’ dell’orgasmo femminile, il divertimento e il piacere dell’intimità dove lo mettiamo? Dopo decenni di mirabolanti racconti su orgasmi multipli, punti G e zone erogene, valanghe di manuali sull’argomento, ora ci dite che è tutto inutile solo perché non servirebbe alla procreazione? ‘Ma ci faccia il piacere!‘ vi direbbe Totò, accompagnando il tutto con una sonora pernacchia. In risposta a questi pseudo scienziati, che ogni tanto forse dovrebbero uscire dai loro laboratori ed avere anche delle relazioni umane, vi riproponiamo la mitica sequenza dell’orgasmo di Meg Ryan in Harry ti presento Sally. Lo sappiamo, è un accostamento facile, ed è anche un orgasmo simulato. Ma se lo vedessero i geni del Queensland e della Finlandia forse ci penserebbero due volte prima di affermare certe corbelleriePotrebbe sembrare uno scherzo, eppure davvero, dopo anni di battaglie per l’emancipazione e la libertà sessuale, qualcuno, oltretutto con la patente di scienziato, viene a dirci nel 2011 che il piacere di una donna è inutile, giacché se raggiunge o meno l’orgasmo è ininfluente ai fini della procreazione, al contrario dell’eiaculazione maschile. In realtà anche dal punto di vista scientifico questa tesi è quanto meno discutibile, come spiega la ginecologa Alessandra Graziottin del del San Raffaele Resnati di Milano: ‘L’orgasmo vaginale con componente uterina è necessario per la riproduzione perché facilita la fecondazione: la contrazione orgasmica dell’utero risucchia letteralmente lo sperma facilitando la risalita. Quindi questo momento di piacere ha una funzione biologica importantissima‘.
Ma se anche fosse vera, e noi non lo crediamo, questa ‘inutilità’ dell’orgasmo femminile, il divertimento e il piacere dell’intimità dove lo mettiamo? Dopo decenni di mirabolanti racconti su orgasmi multipli, punti G e zone erogene, valanghe di manuali sull’argomento, ora ci dite che è tutto inutile solo perché non servirebbe alla procreazione? ‘Ma ci faccia il piacere!‘ vi direbbe Totò, accompagnando il tutto con una sonora pernacchia. In risposta a questi pseudo scienziati, che ogni tanto forse dovrebbero uscire dai loro laboratori ed avere anche delle relazioni umane, vi riproponiamo la mitica sequenza dell’orgasmo di Meg Ryan in Harry ti presento Sally. Lo sappiamo, è un accostamento facile, ed è anche un orgasmo simulato. Ma se lo vedessero i geni del Queensland e della Finlandia forse ci penserebbero due volte prima di affermare certe corbellerie

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti