Visualizza Feed RSS

L'angolo delle cattive ragazze, dei cattivi consigli e del broccolo

Manager mostro cattivo

Valuta Questa Inserzione
Ho giocato d'anticipo. Poteva essere un rischio ma..non mi andava proprio di vederlo fuori dal laboratorio analisi, quindi.
Sono andata io da lui. E gli ho mandato un sms.
Sorpresa! te lo ricordi il nostro primo bar dove ci siamo visti e poi dopo dati il primo bacio nella tua macchina'?Ecco. se non sei occupato il caffè lo beviamo qui.

Ho parcheggiato. ho litigato con la macchinetta del parcheggio. Mi è venuta una botta di caldo e lentamente mi sono diretta in zona bar. Beh...non proprio ma dentro un negozio che adoro di robe etniche. Soprattutto borse.
Ne ho vista una che...sono entrata. E l'ho comprata.
Niente di stratosferico. In sconto global. 20 euro.

Dopo 10 minuti mi chiama.
-Cucciolotta dove sei?- ma non era dolce, era...BOOOOOOOMMMMMM!!!!
oh oh...-Sei già incazzato?-
-Si. Resta dove sei. Ho bisogno di 10 minuti ancora. Ti chiamo appena esco.- e mi ha messo giù.
Minchia..momento peggiore non potevo scegliere ma Pupillo me lo aveva detto che da quando è tornato dalle ferie è sempre più nero e incazzato.
Ho girato un pò per negozi, poi un quarto d'ora dopo.
-Dove sei esattamente?-
-Sto arrivando in piazza manager.-
-Anche io...-
-Ok ci veniamo incontro allora...-

L'ho visto da lontanissimo. Camicia bianca. jeans...
Ho cominciato a sorridere. Lui anche.
Tipo film no? A fissarci. Mentre ci avvicinavamo. Poi sorridere di più quando. Un abbraccio. Un bacio sulla guancia. Un pò lungo.
-Sei proprio magra adesso...- ha detto senza lasciare le mie spalle da sotto le sue mani.
-Si, ma ho già preso un kg. Quota 47. -
-Ma sei bella. Anzi..così sofferente sei ancora più...-
Ho reclinato la testa - Non sapevo ti eccitassero quelle con l'aria malata...-
-No infatti. Ma tu si. Tu mi ecciti sempre- (Guest star zitta!!! Muta!!!)
Mi sono messa al suo fianco e abbiamo cominciato a camminare verso il bar.
Aveva l'occhio da matto. Si muoveva come se fosse stato morso da una tarantola e i suoi occhi già rettilosi azzurri erano ancora più sottili.
-Allora gli esami?- ha chiesto.
-Niente. Globuli bianchi normali, non trovano l'infezione ma l'antibiotico sta facendo effetto. E l'anti dolorifico anche.-
-Tutto qui?-
-Si. Tutto qui.-
-Non ci sono altri esami che stai aspettando?-
-Analisi del dosaggio ormonale, quelli del cancro alle ovaie e...-
Si è fermato. Non me ne sono accorta subito e ho fatto ancora qualche passo poi non ero più in ombra ma in pieno sole quindi. Mi sono voltata.
-cancro alle ovaie?- ha detto
-Si ma è una puttanata di ricerca, è un esame di prevenzione. Perchè quella faccia?-
-Perchè so già che se faccio domande tu non mi rispondi.-
-Esattamente come fai tu con il tuo cuore. Dobbiamo discutere in mezzo ad una strada?-
-Tebe non usare quell'atteggiamento con me perchè non è periodo...-
Ho socchiuso gli occhi. Flapflap
Non ha sorriso, anzi. Mi è venuto vicino e mi ha quasi spinta a forza dentro il bar prendendomi per un gomito.
-Peccato tu non abbia questa energia in motel..- ho scherzato (cazzo!!!! Non dovevo fare nessuna battuta!!!! cazzo!!!! la prima regola!!!! cazzo!!!!)
Ha stretto la presa -Te lo dico sul serio...non provocarmi...-
-Ma chi ti provoca...stavo facendo una constatazione...- e flap flap esagerato. (smettila Tebe, smettila cretina di una fagiana!!!!)
Ha riso. Abbiamo preso due caffè. Mi ha raccontato che si sta facendo terra bruciata sul lavoro, che finalmente a fine mese se ne vanno tutti in ferie e lui potrà lavorare tranquillo.
Ho pagato battendolo sul tempo, mi ha chiesto dove avevo la macchina e mi ha accompagnata.
-Non vedo l'ora venga l'inverno...- ha detto
-Soffri il caldo?-
-No, ma in inverno viene buio presto e possiamo...-
-Infrattarci in macchina come due adolescenti? Veramente io non so ancora se...fra noi...poi è sopravvenuto un fatto nuovo...-
-Cioè?-
-Assomigli a mio padre.-
Mi ha fatto una faccia come...-Assomiglio a tuo padre?-
-Si. Non nei colori. Tu sei biondo, occhi azzurri, due metri...lui è scuro, dieci centimetri più basso di te ma...caratterialmente...come fate uso dell'imponenza che emanate. Gli sguardi. Il modo di incazzarsi. la rigidità delle vostre idee...-
-Questa cosa ti mette..fisime?-
Ho sorriso io -No, nemmeno una perchè so benissimo di essere attratta da uomini come lui, anche se li scelgo per il sesso e non come compagni. In questo almeno ho spezzato la catena di quelle che scelgono i partner in base al padre. -
-Considerati i tuoi rapporti con il resto della famiglia mi stai dipingendo come una specie di mostro.-
-Lo sei, come sei a volte maleducato. azzanni a prescindere. Aggressivo. Però a parte qualche trauma che mi hai fatto subire direi che...-
-Ma che traumi...-
-Davvero...ogni tanto blocchi le mie esternazioni kreti.-
-Veramente?-
-Si...ma perchè ho imparato a conoscerti un pochino e..-
-No Tebe no. Non potevi dirmi davvero cosa peggiore.-
Siamo arrivati alla macchina. Ci siamo messi all'ombra di un albero. Due sigarette.
-davvero non ti sei accorto che sono meno kreti?-
-Si, ma pensavo non dipendesse da me...-
-Guarda che non è morto nessuno... e poi avevamo già fatto questo discorso in Motel..-
-Pensavo scherzassi, ma...Lo faccio con tutti e detto da te ha un altra valenza...Ma quindi la storia del padre cosa vuol dire esattamente?-
-Niente. Volevo usarla come scusa.-
-Come scusa per non vederci più?-
-Si ma non è il peso giusto della mia bilancia. Vero che non ti piaccio più?-flapflap
-Ma che CAZZO dici tebe!Cosa CAZZO vai a pensare. CAZZO! Non ti ci mettere anche tu porc...Tu mi piaci da maledetti e mi piacerai sempre,sempre anche se non posso vederti e averti tutte le volte che vorrei CAZZO! E non fare gli occhietti perchè ti sdraio sul prato CAZZO!-
-Hemmm...Man? Tutto bene?-
-Non dire stronzate porca puttana, come CAZZO fai a dire che non mi piaci più CAZZO, e...-
Gli è partito l'embolo!
Una vecchietta è passata e si è allontanata subito chiamando il 118.
Cioè. Io e lui sotto un albero che si protraeva tutto su di me, rosso in faccia e sibilante.
Arrabbiato veramente.










E mi è partito l'ormone. Soprattutto quando ho visto...
Ho allungato una mano e gli ho toccato il collo. E la vena.
Ha smesso subito di parlare.
Allora l' ho aperta a ragno e l'ho appoggiata totalmente sul suo collo.
La sentivo pulsare sotto il palmo. La vena. Con una voglia di affondare i denti lì che mi stava scoppiando in bocca e nel tempo del morso. Lo avrei annusato. E avrei fatto scivolare la mano sotto la camicia e sentirgli il cuore.
Ha preso il mio polso -Adesso mi organizzo. Devo vederti.-
Gli sarei saltata addosso. Lì. manco a spogliarlo. Scoparlo tirandoglielo solo fuori. (ok Fantasilandia. Embè?)
-Non voglio sentire una cippa...me ne vado.-
-Forse sono io che non ti piaccio abbastanza...Mi sono sempre chiesto perchè hai scelto me. -
-Perchè voglio inconsciamente punire mio padre no?-
-Non dire stronzate Tebe...-
-Il problema è proprio che tu mi piaci molto, complesso di Elettra o meno...-
-Mi organizzo allora...-
-E se ti dico di no?-
-Non te lo chiederei più. -
-Mai più?-
-Mai più.-
-Vedi che non ti piaccio abbastanza?-
-CAZZO Tebe!-
-Rilassati! respira! Guarda le mie microtette. Su su...pensa a quando ti faccio i soffocotti...pensa...-
Aveva ancora il mio polso imprigionato nella mano e ha stretto.
-haia Man...uff...ma sei rude! E sempre nei posti sbagliati. Cazzo lo dico io.-
Abbiamo riso un quarto d'ora e...mi aperto la portiera della macchina. Sono entrata. Si è appoggiato al bordo del finestrino aperto. Abbassato e..sfiorato la fronte con un bacio dicendo.

CAZZO!

e se n'è andato.


















e comunque.
cazzo lo dico io.

Di seguito il riassunto di quanto sopra per i non leggenti.









Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
(Manager)Nella mente di un traditore

Commenti

  1. L'avatar di Eliade
  2. L'avatar di kikko64
    Sì ... stai decisamente meglio ...
  3. L'avatar di Leda
    Non gli piaci abbastanza per... COSA?
    Ocio, Tebina, stai scherzando col fuoco -.-'
  4. L'avatar di Minerva
    vedo che stai meglio e sono contenta.
  5. L'avatar di Tebe
    Citazione Originariamente Scritto da Leda
    Non gli piaci abbastanza per... COSA?
    Ocio, Tebina, stai scherzando col fuoco -.-'
    Matrignola era ironico il mio "non ti piaccio abbastanza", lo so che gli piaccio tantissimissimo, solo che lui oggi era super invornito quindi...ma che cazzo ne so.
    Sti timidi del cazzo!!!
  6. L'avatar di Tebe
    Citazione Originariamente Scritto da Minerva
    vedo che stai meglio e sono contenta.
    si! Sto proprio meglio. Domani proviamo a dimezzare la dose di anti dolorifico e sento proprio che il nuovo antibiotico fa effetto su qualsiasi cosa abbia o abbia avuto.


    Speriamo di non portarmi sfiga da sola............
  7. L'avatar di Leda
    Citazione Originariamente Scritto da Tebe
    Matrignola era ironico il mio "non ti piaccio abbastanza", lo so che gli piaccio tantissimissimo, solo che lui oggi era super invornito quindi...ma che cazzo ne so.
    Sti timidi del cazzo!!!
    Ho capito che eri ironica, ma leggendo ho avuto l'impressione che tu stessi cercando di fare in modo che si assumesse lui in pieno la responsabilità del prosieguo della vostra relazione... Avrò capito male
  8. L'avatar di Tebe
    Citazione Originariamente Scritto da Leda
    Ho capito che eri ironica, ma leggendo ho avuto l'impressione che tu stessi cercando di fare in modo che si assumesse lui in pieno la responsabilità del prosieguo della vostra relazione... Avrò capito male
    oddio...no. Non mi era venuto nemmeno in mente. facevo la stupida perchè era nervosissimo e mi guardava come se fossi una costoletta di carne succulenta...e lo prendevo in giro....
    Ecco!!! Tutti prevenuti contro la povera Tebina