Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

mark rothko

Valuta Questa Inserzione
Celebre per le sue opere colorate, Mark Rothko ha sempre rifiutato di essere messo in relazione con un movimento artistico. È mondialmente noto per il ruolo importante che ha svolto nello sviluppo dell’arte astratta.

Biografia

I primi anni e il Gruppo The Ten

Giunto negli Stati Uniti nel 1913, Mark Rothko studia all’Università di Yale prima di seguire i corsi di Max Weber all’Art Students League di New York dal 1925. Impara molto dalle sue visite ai musei e dagli incontri con degli artisti. Nel 1929 ottiene un posto di insegnante d’arte alla Center Academy di Brooklyn. Nello stesso anno le sue tele sono esposte per la prima volta in una galleria. All’epoca Rothko dipinge paesaggi, ritratti e nudi. La sua prima personale risale al 1933. Nel 1935 Rotko fonda assieme anche a Adolph Gottlieb il gruppo The Ten. Influenzati dall’Espressionismo, si oppongono al Conservatorismo e organizzano varie mostre anche in Europa.
Dal surrealismo all’astrazione

Dagli anni ’40, Rothko si avvicina al surrealismo europeo, frequentando in particolare la galleria “Art of This Century” tenuta da Peggy Guggenheim. In questa galleria saranno esposte le tele più surrealiste di Rothko. Influenzato allora da Max Ernst, André Masson o ancora da Arshile Gorky, dipinge tele ispirate alla mitologia e ai simboli. Verso il 1947-48, le sue tele, fino a quel punto figurative, virano verso l’astrazione. Le forme sono meno definite e diventano vaghe. Poco a poco le uniche forme rappresentate sono le forme geometriche, dei rettangoli di colori diversi che annunciano le tele che renderanno famoso Mark Rothko.
Il colore come mezzo espressivo

Dal 1950, i quadri di Rothko assumono dimensioni considerevoli. La loro composizione in due o tre rettangoli di colore è caratteristica dell’opera di Rothko. Giocando sullo spessore degli strati di pittura, fa variare il grado di luminosità dei suoi quadri, sistema che con la varietà dei colori utilizzati gli consente di suggerire una moltitudine di atmosfere e di umori. È possibile avvicinare lo stile di Rothko alla tecnica detta del "Color field painting" (campo di colore) sebbene Rothko abbia sempre rifiutato di esserne apparentato, così come rifiutava di essere classificato tra gli espressionisti astratti.
Nel corso degli anni la pittura di Mark Rothko si incupisce. Nel 1958 dipinge dei murales per il ristorante Four Seasons a New York. Dal 1964 al 1967 realizza una serie di 14 pitture per la cappella che porterà il suo nome: The Rothko Chapel. Afflitto da un cancro, si toglie la vita nel 1970
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti