Visualizza Feed RSS

L'angolo delle cattive ragazze, dei cattivi consigli e del broccolo

Data stellare sabato sette giugno

Valuta Questa Inserzione
Niente commenti. Sono pensieri sparsi.
Sono nella merda fino al collo con i sensi di colpa. (beh...oddio...non proprio....), quindi pensavo di non scrivere.
Solo che. Un sacco di tempo per pensare. Al Flap mi rompo le palle.
In ufficio un pò anche. Sono quasi tutti in ferie.
Con le amiche non posso parlare a tu per tu (ma mi sto organizzando! Ho scoperto il fantastico mondo di skype!)

tenere un vero diario segreto è troppo pericoloso, cioè.
beccata perchè tengo un diario su cui scrivo le mie cazzate chiuso con il lucchetto a cuoricino?
va beh che ho il cervello di un gatto, però così è troppo.
E Mattia è un frugone. Peggio di un topo da biblioteca.
Devo stare super attenta.

Quindi. Scrivo qui.
Non voglio commenti perchè...quando scrivo per mettere ordine...le emozioni vere da quelle non vere riesco a discernerle solo mettendole nero su bianco.
E appena le vedo scritte. Se non mi appartengono. Lo capisco.
Mentre invece se ci penso. Rimugino. Ripenso. E non riesco a separare il vero da quello che invece è solo un immagine di fantasia della mia emotvità in questo periodo messa a dura prova soprattutto dal flap.
E' dura e mi rendo conto che non ho tutto sotto controllo e questo un pò mi fa sclerare, ma va beh.
L'importante che la cretinite sia salva.
Se perdo quella avete perso pure me.

Ovviamente nelle pagine da NON data stellare i commenti saranno liberi.

Giorno 1 di bilanciamento pianeti Man+Teb.
Sul falso orizzonte in avvicinamento detriti spaziali di paranoia e sabbia stellare contaminata da fisime sparse.

data Tebana, sabato 7 luglio astrale.
Costellazione della Bilancia (brillantinata)




Mi sveglio grazie a Mattia che mi urla addosso. Cuore in gola. Ansia. Che cazzo sta succedendo?
Non capisco. Sento: ferro da stiro. Tutta la notte. Acceso. Sono stufo delle tue minchiate. Ripigliati sembri tua madre.


Sembri tua madre.


Chiudo gli occhi. Torno a dormire. La smette. Va in cucina. Un quarto d'ora e sento sbattere la porta.
Gli mando un sms
Buon week end.
E già. Buon week end. Va via con i suoi amici.


Ormai sono sveglia. Mi alzo. Caffè. Guardo i fiori. La rogna li. Presente. Fastidiosa.
Che merda. Sono questi i sensi di colpa che tutti dicono?
Mah...
Esco. Sta finendo il caffè, sia mai. Potrei uccidere senza la mia dose di caffeina.


Vaffanculo Mattia. Sembro mia madre.
Che stronzo. Che grande stronzo. Ok. Ho lasciato il ferro acceso. E' già successo?
No.
Lui lo lascia? Sempre.
Eccoci qui. E' in botta. La sua ansia sta travalicando. Il Flap lo sta uccidendo con tutti i problemi che porta dietro. E figuriamoci io che li vivo. Con debiti e tutto.
Mi sento davvero indemoniata e prossima settimana devo pure andare in banca...minchia.
E le tasse, le bollette e e e e...
Spruzzata di Chanel e quando mi sono ripresa...


primo. Fino a domenica sera tardi senza mattia. Casa da sola. Alè.
Secondo. Qualcosa da mettere sulla bilancia a favore di Manager. Perchè lui non mi dirà mai sembri tua madre.
Ok ovvio, ma tutto fa peso in questa fase. Stiamo parlando di bilancini da coca per quanto mi riguarda.
Non ho idea della bilancia che usa lui invece.
Terzo. Mattia si è guadagnato il ripristino dello sputo.()


Aggiornato il 08/07/2012 alle 15:59 da Tebe

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
diSgressioni