Visualizza Feed RSS

Sdraiamoci su un tappeto di assoluti

L'amore ai tempi del narcisismo

Valuta Questa Inserzione
Mi avvalgo della facoltà
di non amarti
ma di amarti
di non volerti
ma di volerti
di essere un imbecille intelligentissimo
di possederti e di buttarti
di essere bruttissimo e bellissimo
bassissimo e altissimo

ed oggi il cielo è sempre più basso e grigio
ma così tanto grigio ma così tanto basso che
potrei ficcarci un dito in culo al cielo
per assaggiarne il gusto

e tu sei lì tutta d’un pezzo
come le statue prima che
la palla di cannone le frantumi in schianto

mi avvalgo della facoltà di dirti che
sai poco
hai visto poco
poco hai baciato
sofferto
consolato

mi avvalgo della facoltà di essere pazzo marcio terminale

e dici che mi credo una persona eccezionale e non lo sono
e sbagli
io sono una persona eccezionale e sono qui per confermarti la cazzo di regola

tu
sei la regola
*

Guido Catalano - Mi avvalgo della facoltà
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti