Visualizza Feed RSS

Diario di un Sex Addicted

Bentornato

Valuta Questa Inserzione
Lorenzo aveva rischiato grosso a presentarmi direttamente al Senatore G. senza interpellare i suoi soci.
Tuttavia il consiglio direttivo della Arkham non fu poi così severo con lui anzi, sembrò quasi elogiarlo per lo spirito di iniziativa che lo ha spinto a trovare una soluzione soddisfacente in tempi ancora più rapidi.
E così ero entrato ufficialmente a far parte della della Arkham come "Fornitore di servizi telematici per la gestione delle indagini statistiche".
Lorenzo mi chiamò almeno cento volte quel giorno e altrettante cento lo ringraziai per l'opportunità che mi aveva messo tra le mani.
Opportunità. Fare carte false per un Senatore ambizioso che voleva rilanciare l'immagine di una città affetta da un male che nessuno aveva il coraggio di affrontare apertamente, sembrava piuttosto una promessa di autodistruzione.
Tuttavia non potevo tirarmi indietro.
Appena tornato in sede riunii i miei collaboratori ed iniziai a mettere su il team di progetto.
Avevo così messo le basi per un rapporto di lavoro che mi svincolasse da Giulia e dai suoi giochetti.
Tutto perfetto...o quasi.
Restava da sbrigare l'incontro proprio con Giulia alla Maxwell & Co.
Alessandra aveva avuto l'intuizione di pianificarlo domani anziché oggi.

<Ho pensato che sarebbe stato utilie farlo di mattina, magari dopo un nostro briefing interno piuttosto che stasera con lei che torna da Milano e con me che non saprei nemmeno cosa dire. >

Non so se sarebbe diventata brava come Manager ma sicuramente Alessandra aveva la stoffa, e le curve, della segretaria di direzione.
La ringraziai, come al solito ed iniziai a prepararla su come affrontare la riunione di domani. Soprattutto a come affrontare Giulia.
Inutile dire che fui distratto più volte dal suo corpicino.
Il rosso delle sue labbra si intonava perfettamente col suo completo amaranto. I capelli corvini le davano quel fascino tipico delle donne seduttrici dei film di Tinto Brass.
Sicuramente se ne accorse ma sembrò non essere affatto a disagio dai miei sguardi. Almeno credo.
Fu diligente come una studentessa universitaria in vista di un esame importante.
D'altronde era la sua prima apparizione ufficiale, in uno dei più grandi studi legali della capitale. Non sono cose che capitano tutti i giorni, non so se mi spiego.
La lasciai a studiare.
Avrebbe sicuramente fatto tardi quella sera.
Io invece optai per una passeggiata in centro. Di quelle che amo di più. Di quelle che ti mischi tra la folla giocando a nascondino con Dio. Sfidandolo a trovarti in mezzo agli altri.
Perchè sapete, si può fare la vita più dissoluta del mondo o, al contrario, essere la persona più ortodossa su questa terra.
Prima o poi arriva sempre quel momento in cui hai voglia di essere invisibile.
Di non avere nessuna responsabilità, nessun impegno. Essere uno fra tanti.
E non esiste denaro o sotterfugio migliore per ingannare questo sentimento che quello di perdersi per le strade.
Tra la gente.
Per non tornare a casa.
Per non scoprire, una volta tornato, quel bigliettino sul letto.
Un biglietto semplice messo li, accanto alla caraffa di caffè che però ti fa capire che ci sei. Almeno nel cuore di qualcuno sei entrato, senza bussare e senza sapere davvero bene nemmeno come cazzo fai a restarci nonostante i tuoi sforzi di uscirne fuori, di allontanarti.

<Bentornato…Anna :-)> con uno smile che sa di:
"puoi farmi tutto quello che vuoi tanto io sto qui con te".

Puntini che si uniscono. Che prendono forma. Che indicano un verso contrario al mio desiderio di navigare a vista.
La vita e le sue inevitabili pazzie.
Ecco da cosa sto scappando oggi….

Aggiornato il 03/05/2012 alle 16:24 da scrittore

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
frammenti

Commenti

  1. L'avatar di Simy
    ...e tu cosa vuoi da Anna????
  2. L'avatar di scrittore
    Citazione Originariamente Scritto da Simy
    ...e tu cosa vuoi da Anna????
    e chi lo sa... in genere siete voi donne a non sapere bene cosa volete dalla vita...
    e quando vi fregano il ruolo che fate?
    Iniziate a cercare qualcuno che abbia quella stabilità da intaccare...

    Ovviamente generalizzo e sono cattivo, volontariamente cattivo.
    Ma non fateci caso gente, è un momento di transizione...passera ( senza l'accento )

    XSimy:
    L'indecisione...è un lusso amica mia
    Aggiornato il 03/05/2012 alle 16:26 da scrittore
  3. L'avatar di Simy
    [QUOTE=scrittore;bt1871]e chi lo sa... in genere siete voi donne a non sapere bene cosa volete dalla vita...
    e quando vi fregano il ruolo che fate?
    Iniziate a cercare qualcuno che abbia quella stabilità da intaccare...

    Ovviamente generalizzo e sono cattivo, volontariamente cattivo.
    Ma non fateci caso gente, è un momento di transizione...passera ( senza l'accento )

    XSimy:
    L'indecisione...è un lusso amica mia :)[/QUOTE]

    ma in realtà noi donne lo sappiamo benissimo....è che ci divertiamo a farvi credere che siamo indecise! :rotfl::rotfl::rotfl:
  4. L'avatar di Nausicaa
    Ehm...

    Non capisco...

    Sinceramente?
    Se io vado a letto con un tipo, e magari devo uscire prima che si svegli, anche se questo tipo è un amico, o anche uno incontrato la sera prima, un bigliettino del buongiorno, con pure un sole sorridente, lo lascio...
    E non voglio dire "fammi pure quello che vuoi mi sono innamorata di te ormai sei mio"

    Vuol dire "ehi bell'uomo, mi sono divertita, è stato bello, mi hai scaldato il corpo e mi hai regalato il mio piacere e il tuo... il mio sorriso stamattina è più luminoso anche grazie a te. Spero che per te sia così, e che comunque tu abbia una splendida giornata!"

    E se è stato bello, se questa persona mi piace, sarò felice di fare ancora sesso con lui. E sarà bello parlare con lui. Sempre senza che io cominci a visionare taffetà, raso di seta, pizzi, e tutte le tonalità del bianco dal panna all'avorio all'osso di seppia.

    Sono una persona affettuosa. As simple as that.
  5. L'avatar di Nausicaa
    Ps...


    che farai?
    Cercherai di scegliere le statistiche che favoriscano la visione del senatore? O lo inchiappetti all'ultimo momento?

    O ci lasci nella suspence?
  6. L'avatar di scrittore
    Citazione Originariamente Scritto da Nausicaa
    Ehm...

    Non capisco...

    Sinceramente?
    Se io vado a letto con un tipo, e magari devo uscire prima che si svegli, anche se questo tipo è un amico, o anche uno incontrato la sera prima, un bigliettino del buongiorno, con pure un sole sorridente, lo lascio...
    E non voglio dire "fammi pure quello che vuoi mi sono innamorata di te ormai sei mio"

    Vuol dire "ehi bell'uomo, mi sono divertita, è stato bello, mi hai scaldato il corpo e mi hai regalato il mio piacere e il tuo... il mio sorriso stamattina è più luminoso anche grazie a te. Spero che per te sia così, e che comunque tu abbia una splendida giornata!"

    E se è stato bello, se questa persona mi piace, sarò felice di fare ancora sesso con lui. E sarà bello parlare con lui. Sempre senza che io cominci a visionare taffetà, raso di seta, pizzi, e tutte le tonalità del bianco dal panna all'avorio all'osso di seppia.

    Sono una persona affettuosa. As simple as that.
    Ehm..Nausicaa. Quel che dici ha un senso. E' vero.
    Però ti dimentichi di due cose.
    La prima è che io sono stato a letto con Anna solo una volta ( da quando ho preso il B&B) con tanto di assegno su comodino.
    La seconda è che io in questi giorni non ero in casa con Anna. Ma a Milano, col Senatur e l'enturage di squinzie affamate di spritz, minch e cose così...

    tornare a casa e trovare un biglietto del genere, personalmente, è stato un po' come dire...ti ho pensato e non mi importa quel che fai, domani farai di nuovo colazione con me e ti rivedrò...
    :-)

    se però non si capisce questo pezzo mi sa tanto che dovrò rivedere la scenografia e fornire maggiori dettagli.... Ho messo Milano per indicare che sono stato fuori dal mio contesto abituale..
    Grazie per i commenti!!!
  7. L'avatar di Nausicaa
    magari potresti scrivere che l'avevi avvertita che non ci saresti stato... altrimenti lei arriva a farti la colazione come da contratto, non ti trova, ed ecco il bigliettino.

    Cmq, lo sai, il senso dello scritto dipende da chi legge..

    Magari tutti tranne me hanno colto la figura di una donna che cerca di conquistarti.
    E' che appunto io tendo ad essere piuttosto immediata.

    Una volta... a una festa, un ragazzo... ah sai faccio massaggi... davvero anche tu? allora ci facciamo vedere a vicenda...
    'sto ragazzo mi piaceva. Viene da me, in camera mia. Olio da massaggi. Pelle nuda.
    Sai -mi fa- quando faccio questi massaggi, poi se la donna sente un desiderio sessuale lo considero una conseguenza normale, non mi rifiuto....

    Io tutta stupita ho cominciato una discussione seria su "ma scusa, e se queste poi si affezionano e ne vogliono ancora? E se non ti piace?"

    Quando se n'è andata ero dispiaciuta che non ci avesse provato

    ...

    Poi sono cresciuta e ho imparato
    1- a riconoscere certe avance
    2- a capire che chi fa una avance in quel modo è da scartare all'istante!
  8. L'avatar di Tebe
    Non ho commentato subito perchè alla fine del post avevo un senso di soffocamento chiamato "Anna" e ho dato la colpa alla giornata difficile in ufficio.
    Poi ho riletto. Più rilassata.
    e il senso di soffocamento chiamato Anna è rimasto.
    Ma perchè?