Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

bellezza: emanazione energetica

Valuta Questa Inserzione
In realtà, la bellezza è essenzialmente un'emanazione energetica che comprende una gamma di vibrazioni aventi una specifica frequenza. In un essere umano, in particolare in una donna, la bellezza è data da un insieme complesso di fattori. Si potrebbe addirittura affermare che la bellezza sia il risultato di una mutua compensazione tra le qualità di un essere umano. Non è raro incontrare una donna che, pur non essendo bella secondo i canoni convenzionali, emani un qualcosa di indefinibile che la renda nell'insieme più attraente rispetto ad un'altra, che invece lo è secondo il criterio di valutazione convenzionale. Facendo un'analogia, si potrebbe dire che la bellezza sia un multiplo che comprende in sé dei sottomultipli. I sottomultipli della bellezza sono la sensualità, la raffinatezza, l'eleganza, la grazia, la dolcezza, la bontà d'animo, la generosità, la capacità empatica, la purezza, la forza interiore, l'intelligenza, la dignità, la consapevolezza, la saggezza, il mistero, l'Amore. Queste qualità elevate, stati interiori o virtù, traspaiono, precedono l'aspetto esteriore e raggiungono l'animo umano suscitando un'emozione. Come per magia, anche ciò che a prima vista non appare bello, risulta trasfigurato e, trasmettendo un'informazione alla coscienza, rende possibile una comunicazione in cui ciò che si osserva e l'osservatore si rispecchiano l'uno nell'altro, diventando entrambi partecipi di un gioco, per effetto di una misteriosa sintonia, di uno stato di risonanza che si crea fra di loro. Si tratta, in questo caso, di una "fascinazione", di una magica ed irresistibile attrattiva che provoca uno stato interiore spontaneo, simile all'ipnosi: tutti i sensi vengono come... assorbiti.... da un fluido magnetico che induce a sentirsi ineffabilmente attratti, rapiti...incantati.
Dato per assunto, sulla base dei contenuti esposti sopra, che esiste una bellezza "oggettiva", non si può comunque dare per scontato che essa eserciti un'attrattiva sempre e in chiunque; è altresì innegabile che anche la bellezza definita come "soggettiva" possa essere riconducibile agli stessi fattori oggettivi che rimandano a quella stessa idea di armonia riferita alla " divina proporzione".
Si può inoltre affermare che la bellezza sia un'energia specifica, che necessita di una forma oggettiva che la espleti e di un soggetto che la rilevi. Quanto più la rappresentazione oggettiva si avvicina alla sua sorgente riproducendo ciò che esiste in natura, maggiore è la possibilità, da parte del soggetto, di riconoscerne la bellezza; quando si tratta di rilevare la bellezza in un essere umano, in particolare in una donna, è chiaro che esiste una maggiore implicazione da parte del soggetto, in quanto entra in gioco una serie di fattori che contribuiscono al formarsi o meno dell'idea di bellezza, sulla base di quella che è la propria esperienza, il proprio livello vibratorio, il proprio livello di coscienza, e il tipo di rapporto che si ha o che si intende stabilire con il soggetto sottoposto alla valutazione. Dagli stessi fattori è influenzata l' emanazione energetica del soggetto valutato, che è ben lungi dall'essere data solo dalla forma esteriore e che in una Donna si manifesta in virtù del suo ineffabile stato di risonanza, indipendentemente dal fatto che ne sia consapevole o meno, con la Dimensione dell'Eterno Femminino, una dimensione vertiginosamente vasta intrisa di Bellezza, Mistero, Sensualità, Forza e ineffabile Coraggio Spirituale.



coraggio spirituale....ammazza

Aggiornato il 27/04/2012 alle 19:13 da Minerva

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti