Visualizza Feed RSS

L'angolo delle cattive ragazze, dei cattivi consigli e del broccolo

Fase due (fase uno era la foto)

Valuta Questa Inserzione
Cosa volevi ieri manager?
Sentirti. Tutta.


Partiamo da qui.
Quindi voleva vedermi. Quindi era in zona. Quindi...
Ma questo è avvenuto dopo.
Dopo che sono entrata in ufficio (Gelmy mi ha sorriso di nuovo), dopo che ho acceso il pc e dopo avere scritto una mail
Il mio scrivere lo fa sorride solo a vedere il mio nome. Anche se sono mail ufficiali a lui. Piacciono.
Mi ripete sempre che adora leggermi anche se spesso sono troppo cruda e lo faccio sobbalzare sulla sedia. Pazienza. Sono così.

Gli ho scritto una mail quindi.
Dandogli del lei e lamentandomi in maniera dura che il progetto (ovvero io) non stava ricevendo le dovute attenzioni e questo si sarebbe ripercosso in maniera pesante su molto altro.
Mi ha risposto sullo stesso tono.
E da li abbiamo degenerato.
Sciallando in maniera vergognosa e altrettanto in maniera vergognosa abbiamo cominciato (ok ok...ho cominciato io. Ma se aspetto lui muoio con le ragnatele. ) a scrivere cose più pesanti.

Poi mi ha chiamata intimandomi di smetterla.
Ho detto ok e ho continuato
Mi ha richiamata ridendo Davvero Tebe, smettila...
...l'ho smessa. Sul serio.

Però ero con l'adrenalina addosso. Perchè adesso la nostra seconda volta è reale. Abbiamo fissato più o meno una data.
Quando mi scrive che no. Il Motel di giorno lo potrebbe mettere in difficoltà.

Dopo il mio comprensibile picco mi sono messa a pensare.
Non posso dirgli che lui, in quanto mio sogno erotico uomo stronzo, funziona bene solo se è Manager.
E quindi. Assertivo, cazzuto, iroso, sarcastico, vestito in maniera impeccabile, calzini compresi. E riquindi. Di giorno
Non l'altro. Quello della domenica sera.
Ovvero il marito (di un altra) e genitore di pargoli sempre con l'influenza e la tosse.
Cos'è, Cenerentolo?

Per un attimo ho anche pensato che questo potrebbe essere il mio ultimo tradimento.
E non perchè io mi senta in colpa per qualcosa (mai stata meglio) ma perchè se dopo tanti anni sono tornata a tradire...non è detto che finita con manager ci sia un altro manager.
Mattia non mi fa mancare niente. Lo amo. Non posso pensare (in astratto ovvio) di non averlo più al mio fianco, perchè nelle nostre enormi diversità ci completiamo e non ho bisogno di surrogati affettivi e nemmeno cazzi con cui giocare a shangai...
Per cui..Questo è un tradimento diverso da tutti i miei precedenti.
C'è un contatto soprattutto mentale. Perchè a livello lavorativo mi sta insegnando cose. E sa anche come placcarmi, cosa non facile.
Il sesso è venuto molto dopo. Ma molto molto.

Ecco. Nonostante lui sia un pò retrò. Leggermente moralista. Un marito. Un padre. Una testa di cazzo. Lo sento...
...non mi vengono le parole auliche.
Volevo fare tutta una parodia leggera su come io senta Manager ma meglio che scriva come viene.

Lo sento uomo da confini spostati.
Perchè ci sono cose che ho sperimentato da sola senza condividerle. E altre solo nella mia testa che nessun uomo, nemmeno Mattia, mi ha mai ispirato di concretizzare.
E invece Manager...insomma considerato che potrebbero passare altri sette anni prima che io tradisca di nuovo (o magari non succedere mai più) direi che sublimerò al massimo questo tradimento portando manager in territori oscuri

Da domani parte la fase due.
Tebe si trasforma in Tebina.
A lui piacciono le...donne.
E io posso essere donnissima.


p.s. Mi sono riletta e mi sono abbrividata. Se non mi conoscessi direi che la donnissima Tebina sembra davvero un predatore.
E manager una povera preda.
Ma non è così. Io sono la preda. (devo trovare un modo per convincere anche Manager...)

Aggiornato il 29/02/2012 alle 03:04 da Tebe

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
(Manager)Nella mente di un traditore

Commenti