Visualizza Feed RSS

Mariben

Basta un sms per insinuare il tarlo del tradimento?

Valuta Questa Inserzione
Citazione Originariamente Scritto da Cielo Visualizza Messaggio
Citazione Originariamente Scritto da Skorpio Visualizza Messaggio
Ma se la questione è la forma, ebbene sì, posso essere cafone

Io però parlo della sostanza che ci sta dietro (per me è sostanza) e che riguarda me

Se io chiamo te , al tuo portatile personale, io voglio parlare con te

È forse nemmeno voglio che qualcuno che ti è vicino sappia che ti sto chiamando, Perché potrei aver da dirti cose delicate

Che poi si sa, partono le domande (ma che voleva, ma perché ha chiamato, ma che succede, ma che ha combinato)

È un concetto base

Poi.. parlo volentieri di cavalleria educazione e altro

Ma questa è sostanza, per me.

Se chiamo te io desidero parlare con te
Premetto che anch'io avevo l'abitudine di lasciare stare il telefono di mio marito quando squillava, e idem faceva lui con il mio. A meno che non si aspettasse una telefonata e l'altro avesse autorizzato a rispondere, per qualsiasi motivo. Per cui considero pure io, di base, il cellulare come personale. Però mi e' capitato di telefonare e sentirmi rispondere da altri (coniugi o figli). L'impulso di buttare giù il telefono personalmente non mi e' mai venuto. Se lo avessero fatto con me, nelle rare volte in cui mi e' capitato di rispondere in luogo altrui, avrei quanto meno considerato la cosa bizzarra. Non nego che comunque mi avrebbe fatto galoppare la fantasia, più che altro in presenza di altra successiva telefonata. Ho capito che non vuoi parlare con me. Ma non sono mica una caccola . E allora i dubbi vengono....
Scusate ma , supponendo che a telefonare sia stata l'amante ha gia avvisato , e pure tempestivamente,il presunto dedifrago lui ha mentito ( storia della zia) della serie " io so che tu sai che io so" e dubito che lei possa indagare contando sull' effetto sorpresa
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti