Visualizza Feed RSS

L'angolo delle cattive ragazze, dei cattivi consigli e del broccolo

Tebe parrucchiera

Valuta Questa Inserzione
Qualche giorno fa, Mattia, mentre sgambettavo per casa come un Raptor impazzito, mi chiama.
-Tebe...-
-Si amorino?- (flapflap)
-Puoi sederti un attimo qui? Devo dirti una cosa.-
-No, non posso devo...-
-Tebe, siediti qui o strozzo i gatti.-

-Ok...-
Mi siedo composta sul divano, mentre tento di aggiustarmi la cuffia da bagno sulla testa, contornata di cotone che dovrebbe bloccare i rivoli di birra con cui ho bagnato i capelli e...
-Quanto dura ancora sta roba?- dice indicando la mia testa.
Mi asciugo una colata di birra che rivola sul collo. -Ancora un ora sulla testa e poi sciacquo.-
Lui si accomoda meglio sul divano, mentre la sua gatta preferita gli si accoccola sulle gambe come il gattaccio della matrigna di Cenerentola.
Tutti e due mi guardano, come se fossi un sacco di vermi.

-Non adesso. Quanto durerà in genere sta cazzata della schiaritura capelli con prodotti non chimici. Un mese? Due? tutta la vita?-
-Oh come sei aggressivo! Mi sto schiarendo capelli con limone e birra, mica con una bomba atomica!-
-E' almeno un mese che vado a dormire con qualcuno che a serate alterne sembra un alga o un alcolizzata. Oggi nella fattispecie e ogni volta che usi la birra, sembra di vivere con un alcolizzata di Little Italy, senza contare le volte che sai di cioccolato con un retrogusto di aloe vera che sembra di stare in un prato. Basta Tebe. Ora basta. Ti pago un parrucchiere per schiarirti i capelli, ma basta.-
-Ma guarda che non mi mancano i soldi per andare dal parrucchiere! Voglio solo non aggredire i capelli e quindi...-
-Quindi un cazzo. Trova una soluzione ma basta bio. Basta robe sulla testa. Ora puoi andare a ritirarti nelle tue stanze.-
-Ma vaff...-


Però...ok. Alla fine ha ragione.
Quindi ho abbozzato e chiamato il mio amico parrucchiere delle dive della tv, detto Principessa, che non interpello mai perchè è un concentrato di gossip e mi tiene al telefono ore e ore e...
-Ciao Princy, com'è?-
-Oooooohhh Tebina come staiiiiii???Caaaaaraaaaa è un sacco di tempo che non ti sento!-
-Non dire cazzate. saranno due settimane. Ho bisogno della tua cultura da sciampista-
Morale della favola mi ha spiegato come fare una schiaritura senza casini.
Intanto lui conosce molto bene i miei capelli, essendo stato il mio parrucchiere finchè non mi trasferii nel cesso di posto in cui sono oggi, e poi è davvero molto, molto bravo.

Morale della favola oggi mi sono attrezzata su suo ordine.
Ho comprato polvere super schiarente, poi acqua ossigenata da 30 da diluire con quella che avevo già da 20.
Ho fatto la prova, prima con una piccola ciocca che ho completamente imbevuto di olio di argan, poi ho miscelato metà acqua ossigenata da 20 e metà acqua ossigenata da 30 cosi da avere un acqua ossigenata da 25, che secondo Principessa è l'ottimale.
Poi ho mischiato la polvere decolorante e l ho messa solo sulla ciocca lasciandola sopra per 13 minuti esatti.
E ho sciacquato.
Schiaritura di un bel tono, quasi due e capelli perfetti.

Allora mi sono lanciata e ho fatto la dose per tutta la testa.

Principessa mi ha suggerito quanto segue.
Ho diviso i capelli in due, non sulla nuca, ma sui lati. Praticamente la parte superiore dei capelli era una crocchia sulla testa e quelli sotto liberi.
Un sopra e un sotto, non so come spiegarlo meglio.
Ho di nuovo messo l'olio di argan su tutti i capelli, soprattutto lunghezze e punte.
Ho lasciato agire 5 minuti poi non ho spalmato il decolorante su tutta la chioma (no radici) ma ho preso ricciolo si, ricciolo no, in una specie di schiaritura a meches grossolane, che Princy ha detto essere il modo migliore ed eventualmente minimizzare i danni da schiaritura a macchia di leopardo, visto che dovevo appunto schiarire una tinta molto scura sulle punte e il tutto non avrebbe avuto comunque una schiaritura uniforme.
Naturalmente le radici nemmeno toccate. Diciamo che ho cominciato a schiarire i boccoli sulle lunghezze in ordine sparso, a circa 10 centimetri dalla nuca.
Dopo 13 minuti ho sciacquato. Shampoo e balsamo.
La schiaritura è venuta molto bene e i capelli non ne hanno minimamente risentito.
Devo dire che ha uniformato molto e le ciocche chiare si integrano molto bene con quelle che ho lasciato scure.
le chiare ovviamente non sono molto chiare ma si vedono e come aveva visto giusto l'amico parrucchiere, la schiaritura non è venuta uniforma, ma l'effetto è naturale.
I riflessi ovviamente sono leggermente aranciati ma sembra una schiaritura da sole e mare, non chimica.
Ora ci faccio l'occhio una settimana e faccio riposare i capelli, poi prossima devo fare il ritocco della tinta alla base e decido cosa fare delle lunghezze.
Principessa mi ha dato un ottimo consiglio, fra i tanti.
Fare alla base la tonalità che abbiamo scelto, e poi sulle lunghezze, la stessa nota di colore ma di due toni più chiari.
dice che questo non sovrappone il colore e si evita il bicolor.
Un altra dritta che mi ha dato è stata questa.
Quando ci sono capelli molto stressati o molto bianchi alla base, che assorbono male il colore, c'è un trucchetto per pigmentare maggiormente senza aumentare i tempi di posa della tinta.
Si prende il colore puro e si spalma o sulle lunghezze rovinate che non assorbono, o dove si hanno molti capelli bianchi, come se fosse una tinta, poi dopo avere spalmato bene si procede con la tinta normale, addizionata di acqua ossigenata, mettendola sopra.
Un super colore insomma, che secondo Princy è infallibile.
Proverò prossima settimana, e intanto decido se farmi le meches arancioni.
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti