Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

resettate il vostro uomo

Valuta Questa Inserzione
William Bruce Cameron, celebre columnist americano stila una divertente guida dedicata a tutte quelle che vorrebbero resettare il proprio uomo. L'autore consiglia: riadattate il vostro lessico, modulate il tono di voce e adottate piccoli trucchi, riuscirete a farci fare quel che volete. Sarà vero?


Nome: 174354373-366db8a1-a2c2-4db9-9067-89288ef61888.jpg
Visite: 30
Dimensione: 55.6 KB
di Irma D'Aria

Davanti al frigo aperto indugia a lungo senza riuscire a trovare la maionese? Se gli chiedete di prendere le scarpe di vostro figlio che ha cinque anni vi chiederà sempre dove sono, anche se il loro posto è sempre lo stesso? Se gli proponete un film romantico, sbuffa e se proprio vi accontenta poi si addormenta? Certo queste scenette sembrano uscite da una sitcom caricaturale ma alzi la mano chi non ha pensato, almeno una volta, di cambiare il proprio uomo. Mentre gli uomini desiderano semplicemente che le donne li amino per quello che sono. È un po' come ristrutturare casa: chi lo fa in genere giura di non farlo mai più. Mentre chi ha già tentato di modificare un uomo (solitamente senza riuscirci) tende comunque a perseverare. Prova a suggerirci qualche trucco, con un pizzico di ironia, William Bruce Cameron, celebre columnist americano, con il libro "Come plasmare un uomo. Suggerimenti per riuscire in un'impresa eroica" (Giunti editore, 12 Euro), plebiscitato da Oprah Winfrey con una puntata del suo show dedicata alle mogli americane.

Metterlo alla prova. "L'uomo vede il nucleo familiare come un'impresa: lui è l'amministratore delegato e la donna il suo benefit aziendale" scrive Cameron. Tipica la situazione in cui la donna è impegnata nelle pulizie e lui ciondolando per casa si limita ad intervenire per dare qualche irritante consiglio. Per esempio, se lei sta cercando di far entrare nel freezer tutti gli avanzi e ad un certo punto esclama: "Non ci stanno", lui tipicamente dirà: "Sai cosa dovresti fare?". Ed è proprio a questo punto che scatta la strategia. Provate a rispondere con un sorriso innocente: "No, perché non mi fai vedere tu?". Tempo due o tre volte, imparerà a tenere la bocca chiusa.

Riadattare il lessico. L'espressione "faccende domestiche" gli suona poco virile. Perciò, riadattate il lessico dando ai compiti che volete affidargli denominazioni tipo "Gestione della procedura di rimozione dei sottoprodotti di scarto". Un altro trucco è quello di compiacere la sua mascolinità. "Ditegli frasi del tipo: ti spiacerebbe passare l'aspirapolvere? Mi sembra stia per esplodere, ho paura!" suggerisce Cameron.

Caccia al tesoro. Avete presenti le pile di panni freschi di bucato da piegare prima di riporli nell'armadio? A volte, possono stazionare in soggiorno o in un'altra stanza della casa per settimane perché per l'uomo sono del tutto invisibili. Può passarci accanto o essere costretto a scavalcarle se le abbiamo messe sulla scala di casa, senza mai raccoglierle. E allora, che fare? "Basta prendere un oggetto che gli serve e seppellirlo nella pila stessa, così da costringerlo a infilarci dentro le mani per trovarlo" scrive l'autore. Funzionerà solo a patto che sia qualcosa di fondamentale per la sua esistenza, come il telecomando.

Le cose che non si possono proprio cambiare. Eppure nonostante tutti gli sforzi e le strategie che le donne possono mettere in atto, Cameron avverte che ci sono alcune cose che proprio non si possono cambiare. Come negare, ad esempio, che non si accorgono del nostro look da urlo, del nostro nuovo taglio di capelli, del nuovo make-up, neanche se glielo suggeriamo con qualche segnale? E poi, negheranno sempre di aver guardato la ragazza in minigonna incrociata per strada, anche se l'avete colto sul fatto. Ci faranno sempre notare e pesare il ritardo accumulato per rifinire il trucco, decidere quali scarpe infilare, perfezionare l'ultimo ricciolo. Infine, non sono capaci di dare un consiglio sincero su un nuovo capo d'abbigliamento, che ci tira proprio lì, perché vogliono evitare liti. Questi gli avvertimenti dell'autore. Che, ovviamente, ci strappa qualche risata. ma che non ci farà mai cambiare idea sugli uomini. Imperfetti ma perfetti. Per noi.
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di free
    ma che ammasso di stronzate...
    hai fatto bene a metterci lo sfondo marrone:singleeye:
  2. L'avatar di Nausicaa
    Citazione Originariamente Scritto da free
    ma che ammasso di stronzate...
    hai fatto bene a metterci lo sfondo marrone
    Mi immagino i compagni delle mie amiche se queste gli dicessero "gestisci tu i sottoprodotti di scarto?"

    L'autrice del libro ha una graaaaaaaande stima degli uomini
  3. L'avatar di free
    [QUOTE=Nausicaa;bt8819]Mi immagino i compagni delle mie amiche se queste gli dicessero "gestisci tu i sottoprodotti di scarto?" :mrgreen:

    L'autrice del libro ha una graaaaaaaande stima degli uomini :sonar:[/QUOTE]

    ma adesso una deve anche inventarsi trucchetti idioti??
    che manicomio:mrgreen:
  4. L'avatar di Minerva
    però non è proprio marrone cacca, è uguale?