Visualizza Feed RSS

Esperimento :)

Fattore sfiga 0.5

Valuta Questa Inserzione
Ho deciso di calcolare il mio fattore sfiga nei viaggi.
Vale a dire, quale è la frazione di viaggi sfigata. Se avessi un viaggio sfigato ogni 10, avrei un fattore sfiga Fs=0.1

E' 0.5; confermato 0.5

Un viaggio sfigato ogni due.

Certo, bisogna tenere conto anche dello spettro di potenza delle sfighe, ovvero, non tutti i contrattempi hanno lo stesso peso. Svenire in aereo ha potenza alta (mettiamo 8, da 0 a 10), un ritardo di un'ora, bassa (1), perdere il bagaglio, media (5).
Temo che la forma della sfiga sia una gaussiana centrata su un valore già piuttosto alto.

Fs(P)=Ae^(-(P-4)^2/s^2) in cui s dice quanto si allarga la gaussiana, ovvero, diciamo, quanto più in là e in qua la potenza delle sfighe può arrivare, e quanto frequentemente. Non ho ancora determinato s.

Ieri sera già mi aspettava un viaggio particolarmente faticoso, con partenza alle 23. Oltre quello, un viaggetto di quasi 4 ore, in quel famoso e amato bus traballante.

Ovviamente, ho perso l'autobus, dovuto a un imprevista folla di gente ai controlli aeroportuali. Ovviamente, perso per 5 minuti. Ovviamente.
E ovviamente, l'autobus successivo era dopo 5 ore 5.

Sospirando, e mantenendomi incredibilmente calma, mi sono comprata una bottiglietta d'acqua. Sono alla cassa automatica, e ovviamente si blocca proprio con me.

Vado dove ci sono le poltroncine, per vedere se riesco a distendermi.

Ora, voi sapete bene quanto è frequente trovare quel tipo di parcheggio dove due macchine si sono messe in un modo tale da occupare quelli che sarebbero 3 posti. Una troppo avanti, una troppo indietro, e in mezzo ci starebbe giusto una Smart. E voi continuate a cercare imprecando

Ecco, la stessa cosa alle poltroncine. Se una persona, con le gambe educatamente un pò piegate, occupasse comodamente 3 seggioline, su una di quelle file ci sarebbero state 3 persone (i più veloci di voi avranno capito che in ogni fila c'erano 9 poltroncine, in realtà tengo conto di due poltroncine in più per separare pudicamente le persone distese grazie al sapiente posizionamento della borsa).

No.
Uno spilungone occupava 4 posti più due di bagaglio, un altro i posti rimanenti, con giusto una seggiolina in mezzo. E vaffa.

Mi sono distesa per terra, ma il pavimento, oltre ad essere duro contro i miei fianchi teneri e morbidi, tende ad avere l'abitudine in piena notte di essere dannatamente freddo.
Chiaramente, non ho dormito una cippa.
Alle 5 di mattina ho fatto colazione e non capivo più una mazza, a un certo punto mi ero convinta che fosse sera e di essere in Francia.

Ed ero tanto stranita che per poco non ho perso pure l'autobus, di nuovo!

Ah, ovviamente questo bus era più lento del precedente... eheheheh... e ovviamente non sono riuscita a dormire.

Mi sono concessa un'ora e mezza di nanna a casa, una lunga doccia calda -mannaggia, le alghe mutanti sono tornate, un giorno o l'altro devo rimettermi con lo sgrassatore con candeggina, o forse direttamente con l'acido muriatico, o meglio la nitroglicerina...-

E sono in ufficio. A cercare di capire a cosa posso mettere le mani senza rovinare completamente anni di lavoro perchè mi convinco che stiamo lavorando in sistema binario invece che in quello decimale.

Bè, il lato positivo è che, stando ai miei calcoli, il viaggio di ritorno dovrebbe andare liscio
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti