Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

gli amanti passeggeri di almodovar

Valuta Questa Inserzione
https://www.google.com/url?q=http://...Rc-MFDmco5BgYg



Pedro Almodovar ritorna sulle sue tracce. Dopo gli intensi e drammatici La pelle che abito e Gli abbracci spezzati il regista spagnolo ricalca la commedia con Gli amanti passeggeri e fa centro: in patria nel primo week-end ha richiamato 250mila persone, un vero record per un suo film. Ora le bizzarrie dei nuovi personaggi arrivano anche da noi a partire dal 21 marzo. La vicenda si svolge su un volo di linea diretto in Messico, si capisce subito che quell’aereo, disseminato di strani figuri (un killer, uno sciupa femmine cinquantenne, una vergine che vuole consumare il suo primo atto sessuale in quota, ecc. ecc.), non avrà vita facile, un guasto al carrello costringerà i piloti a un atterraggio di fortuna, ma la situazione precaria libererà i protagonisti da ogni inibizione, le pulsioni sessuali, omo e etero, la faranno da padrone e la paura cancellerà ogni genere di pudore. Se non siamo sull’aereo più pazzo del mondo poco ci manca.
Volo senza destinazione - “La catarsi erotica dei personaggi mi sembrava il modo migliore per accomiatarsi alla vita – spiega il regista giunto a Roma a presentare il film – anche il governo spagnolo dovrebbe innamorarsi del suo popolo per risolvere la crisi contingente”. E a proposito di crisi, dietro i tratti leggeri de Gli amanti passeggeri si nasconde una metafora dei tempi cupi che stiamo attraversando, “questo volo senza destinazione rende l’idea dell’incertezza in cui viviamo, non sono un nostalgico, ma ricordo l’esplosione di libertà nella Spagna degli anni ‘80 e mi manca molto”. Anche in Italia le cose non vanno bene, “sono sicuro che se in Spagna voteremmo ora si creerebbe la stessa condizione di ingovernabilità – commenta Almodóvar – certo noi non abbiamo un politico come Grillo”. Ritornando al film il regista lo definisce “un omaggio a quegli anni molto importanti per il mio paese” e alla commedia, “quando ritorni a farci ridere?, mi domandavano per le strade di Madrid”. A introdurre la pellicola ha chiamato due dei suoi attori feticci, Penelope Cruz e Antonio Banderas, che recitano in un cameo. Il prossimo film comunque non avrà i toni leggeri, togliamoci subito il sassolino dalla scarpa.

Parla Almodovar

Scheda e trailer
Sesso, amore, morte - Ne Gli amanti passeggeri si parla di sesso e amore, ma anche di morte, come abbiamo accennato, “un tema ricorrente nei miei film – prosegue il regista – la temo, ne ho paura, non riesco ad accettarla e a comprenderla, la morte è il problema della mia vita”. Infine dispensa consigli audaci al nuovo Papa: “Lasciamogli fare qualcosa prima di criticarlo”, afferma quasi restio a rispondere, poi si lancia in un lungo intervento: “La grande sfida per la chiesa oggi è saper rispecchiare il mondo moderno. Avrei dei consigli da dare al Papa: i sacerdoti e le suore dovrebbero avere gli stessi diritti, eliminerei il celibato, in questo modo i preti entrerebbero in contatto con la realtà e capirebbero ciò che finora hanno capito solo in linea teorica, infine concederei i matrimoni tra uomini e donne, donne e donne e tra uomini e uomini. Tre scelte sono meglio di una”.
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Leda
    “Sono sicuro che se in Spagna voteremmo ora si creerebbe la stessa condizione di ingovernabilità"


  2. L'avatar di Minerva
    almeno lui non è italiano.
  3. L'avatar di Leda
    Citazione Originariamente Scritto da Minerva
    almeno lui non è italiano.
    Lui no, ma chi ha scritto l'articolo penso di sì...
  4. L'avatar di Minerva
    boh