Visualizza Feed RSS

Sognando Chagall

genericamente

Valuta Questa Inserzione
oggi ero in farmacia per un colluttorio (ho appena fatto la pulizia dei denti e sorrido sempre come un ebete col mio bianco smagliante..pure le faccine son più bianche eh?)
stavo in coda ...che le farmacie oggi son gli unici negozi sempre strapieni , mannaggia.
beh,almeno quattro , cinque persone alla domanda "desidera l generico?" hanno risposto no, grazie?!?!
ma perché? si tratta di ignoranza o cos'altro?

Aggiornato il 01/12/2011 alle 17:44 da Minerva

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Quibbelqurz
    L'ho notato anch'io ... chi prende il medicinale generico passa da poveretto davanti agli altri. E' paragonabile anche al bucato steso, che sembra provenire da ragazzine e ragazzi sportivi, mentre i proprietari non hanno né figli né parenti di queste misure.

    Io sto in un paese dove i montanari fanno a gara del chi è più ricco, bravo, bello e intelligente. Anche per questo motivo, le farmacie sono sempre piene, quanto i tabacchai, quanto tutti i posti dove è possibile mettersi in bella mostra e far passare il prossimo per scemo.

    "Essere e sembrare", sarebbe un titolo per un libro, che vivo tutti i giorni e ha svolgimenti interessanti, buffi, divertenti, per chi sta fuori
    Aggiornato il 02/12/2011 alle 00:48 da Quibbelqurz
  2. L'avatar di Minerva
    la gente vuole essere presa per i fondelli a questo punto...
    ti chiedono se vuo il farmaco che ha lo stesso principio attivo per farti passare il mal di testa e che costa 4 euro invece di 10 ...e tu scegli quello che conosci per via della pubblicità??desolante