Visualizza Feed RSS

La paura

Le avventure di Sbri al super... e l'equilibrio cosmico

Valuta Questa Inserzione
Premetto che la sostanza del racconto è assolutamente vera, ho variato un paio di cosucce per prudenza. Anche se qualcuno non potrà fare a meno di riconoscersi, eventualmente. Ma credo gli convenga far finta di nulla:D.
Odio fare la spesa il sabato mattina.
Ma purtroppo a volte non posso esimermi.
La popolazione del sabato mattina è diversa da quella degli altri giorni.
Intanto ci sono le famiglie intere. Bambini che corrono ovunque, adesso hanno anche le rotelle nelle scarpe quindi riescono a sfrecciare fra gli scaffali dando nella loro incoscienza(la loro, giustificata... quella dei genitori...:unhappy:) urti ad anziani, a scaffali di bottiglie, rischiando di finire travolti dai muletti. I muletti: altra simpatica costante del sabato mattina. Vabbè.
Poi c'è il grande mistero degli anziani: perchè gli anziani, con tutta la settimana a disposizione, si mettono in macchina, guidano, parcheggiano e fanno la spesa proprio il sabato mattina? E' bisogno di adrenalina? Di partecipare ad un rito collettivo? Mah.
Infine ci sono gli incontri: gente che non si vedeva da anni e non aveva mai avuto il bisogno di sentirsi... si incontra e si racconta in dettaglio tutto quello che è successo nel frattempo. Ma non solo a loro personalmente: si parte dal nucleo familiare e si allarga la cerchia fino ad avviare discussioni di politica globale. Nella scansia delle offerte, ovviamente, facendo circolo con i carrelli manco ci fosse un attacco dei Sioux.
Comunque... parto da casa sul mio potente mezzo, vado a fare metano e poi, rassegnata, mi infilo nel parcheggio del super. Il mio posto preferito è parzialmente occupato da uno di quei cessi su ruote che costano come un appartamento, inquinano come un jet e sono utili come la forfora. Parzialmente occupato, perchè di norma quei mezzi vengono guidati da personcine che a stento sanno manovrare una carriola ma non se ne preoccupano affatto. Non si preoccupano in genere.
Pazienza, riparto per cercare un altro posto e inchiodo appena in tempo per evitare lo scontro con una minicar guidata dalla fotocopia della protagonista de 'Il viale del tramonto', che esce in retromarcia dal parcheggio a tavoletta.
Fantastica, gli dei proteggano tutti quelli che si pongono sul tuo cammino. Almeno parcheggio.
Faccio la mia spesuccia e, con il carrello caricato in modo strategico, vado alla cassa. Mi metto in una fila un po' ambigua che non si capisce a che cassa porti, ma in fondo ce ne sono due.
Mi si affianca un Fighetto Lampadato. Io e i fighetti lampadati non abbiamo un gran feeling.
Io guardo un po' perplessa la sua spesa: scatolina di carote già lessate e tagliate, scatolina di fagiolini già cotti, cotoletta già impanata, sushi , diet coke, un dolce che sembra fatto dalla Disney.
Lui guarda disgustato il mio carrello, che contiene due borse enormi colme della qualunque, una cassa di birra ,un sacco enorme di patate,due cassette di frutta ed in cima a tutto i sacchetti del pesce.
Che... puzzano di pesce ed evidentemente questa cosa lo infastidisce.
Naturalmente, come nella sua natura, il Fighetto Lampadato mi passa davanti... si è liberata anche l'altra cassa e glisso.
Però lui ha una roba non prezzata e io me la ghigno.
Torno alla macchina e comincio il trasbordo, che è faticoso e complesso, come sanno tutti i piloti di macchine sportive di lusso a metano.
Nel frattempo arriva FL e... sì, sale sul cesso con le ruote, dopo aver stivato i 500gr. di spesa nell'appositamente capiente baule.
Fa niente, sarebbe finita qui ma... la sera dello stesso giorno, esco dal maneggio e mi avvio verso casa.
Sono in una zona disabitata, in collina.
Nebbia e ghiaccio.
Mi immetto in una stradina a senso unico di marcia che ha una bella curva a gomito a sinistra, proprio in corrispondenza di un avvallamento che termina in un breve declivio verso un terreno recintato, credo un pascolo.
Qui con il sale non sono passati, quindi comincio a scalare le marce senza frenare, quando da dietro... lampeggiano. Questo è un senso unico, c'è il limite dei 50, sto andando piano ma... la curva a gomito è tra 15 metri, altri 50 e c'è lo stop. c'è una nebbia bella fissa e ghiaccio per terra... quello che ho detto in seguito viene censurato.
Ma, quando si trovano innanzi macchine smaccatamente superiori in meccanica e potenza come la mia, certi mancati piloti di F1 si sentono provocati... quindi sorpassa... a destra. Mentre io sto affrontando la curva. Vedo sparire i fanali. Metto le 4 frecce, mi fermo, accosto, giubbottino fluo, torcia e scendo.
Tutto bene? Sì, ma la macchina è uscita di carreggiata e adesso è piantata in discesa.
Il tipo scende... eh eh, caro FL... ti ho riconosciuto.
Tu no, perchè stai guardando i miei capelli con l'acconciatura da cup, la tenuta sporca lercia che ho addosso e ti è arrivato l'odore: sì, è merda, ho uno stivale farcito proprio, l'altro solo sporco.Il problema sono le ghette, che fanno da tasca. La tasca è piena.
Guardiamo i danni... non gli dico, come meriterebbe, che è un'idiota, perchè lo vedo sbiancare. Ha divelto un alberello. Ma è solo carrozzeria. Tutta la fiancata destra e il paraurti davanti. Peccato, era proprio nuova nuova.
Mi offro di mettermi a qualche metro a segnalare mentre la tira fuori. Ma lui... non riesce a tirarla fuori. Anzi... continua a scivolare giù, ogni volta che ci prova.
Gli spiego come fare, giostrando con il freno a mano. Niente. Mi offro. Lui scende... e mi guarda. Sì, quella che vedi sulla manica è moccola. Di cavallo. Mi ha starnutito mezzo chilo di roba addosso, povera bestia, queste sono solo tracce.
E i pantaloni sono sporchi di fango, sarebbero neri in teoria. Oddio, forse non è solo fango. Ma qui ci sono solo io, e tu non sai guidare.
Salgo in macchina. Belli i sedili in pelle bianca, anche il tappetino grigio perla.
Bhe... adesso è un leopardato. Ho tirato fuori la macchina, sono scesa e l'ho salutato. Mi ha ringraziato tanto. Ma quando sono ripartita stava ancora guardando il sedile ed il tappetino :D.
Non so se chiamarlo Dio... ma qualcosa c'è.
Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Chiara Matraini
    una donna, un mito
  2. L'avatar di Simy
    grandeeeeeeeeee:mrgreen:
  3. L'avatar di AnnaBlume
    Sei un mito assoluto!