User Tag List

Pagina 1 di 37 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 361

Discussione: Capitolo zero

  1. #1
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Capitolo zero

    Mi è preso il trip così.
    Stavo leggendo una storia breve di vampiri.
    Non ho nemmeno riletto.

    Chi continua?
    dai può essere propedeutico per l'aggressività e magari riusciamo a scrivere la prima storia tradinet fantasy con sesso, tradimenti, corna, vampiri, fate....

    Mi sono permessa di usare alcuni nick che vedevo bene in quel ruolo, ovviamente liberi di dirmi di farmi i cazzi miei.
    però mi piacerebbe che continuaste a scrivere.


    devo smetterla di accettare biscotti da Luna


    Anno 2035.
    Gennaio, h 22 e 30.
    Parigi

    -Dottoressa, ancora qui?-
    Tebe si voltò verso la voce, sorridendo appena. Non aveva la forza nemmeno più per quello -Si Alan, ancora qui. Anche se i cadaveri non scappano c'è un sacco di lavoro arretrato.- si passò una mano dietro la nuca, stiracchiandosi.
    Alla morgue c'era davvero un sacco di lavoro ultimamente. Non che a Parigi non morisse nessuno, anzi ma quello che Alan davanti a lei non sapeva, come la maggior parte degli umani non sapeva era che...non tutte quelle morti erano naturali. No.
    La sua gente, i Grigi o Guardiani, camminavano tra gli umani da secoli cercando segni e lottando per...
    Rise tra se e se. I segni. Che parola ampollosa alla Tolkien. Però in effetti...Tolkien era stato uno di loro. Dei grigi. Che ad un certo punto aveva dato in pasto al pubblico il signore degli anelli ma sulla falsa riga di quello che lui era. E lei era. E molti altri erano. Nascosti. Fintamente umani. In ogni angolo della terra. Anche i più sperduti.
    Medici, poliziotti, modelle, casalinghe, premi nobel.
    Chiunque.
    Come chiunque potevano essere gli altri.
    Tebe chiuse gli occhi sorseggiando caffè.
    -Dottoressa scusi ma...- Alan, il gracile ed ossuto omucolo che sembrava sempre spaventato cominciò ad annusare l'aria. Snif snif. Finchè...-Oh...mi scusi. E' lei...-
    Tebe rise, annusandosi pure lei una manica del camice che prima, molte ore prma, era bianco. Ora sembrava solo un camice da macellaio.
    -Si, sono io. Non hai saputo del cadavere in umido?-
    Lui fece ancora di più la faccia spaventata. Lavorava alla morgue, ma solo come centralinista ed aveva una particolare avversione per tutto ciò che era morte. Anni che tentava di farsi traferire ma...
    -Preferirei non saperlo dottoressa, ecco io...spero lei non si offenda...-
    Ma Tebe ormai era partita-...non hai idea Alan quando abbiamo dovuto svuotare la body bag. Non c'era più un cadavere ma un liquame gelatinoso, verminoso e con un odore che...beh quello si sente. Sono anche senza macchina stasera, quindi devo prendere i mezzi e puzzo come se fossi io in decomposizione...Pazienza. Sono certa che non mi infastidirà nessuno. A proposito ma sai qual'è la cosa più strana? Che alcuni parti di tessuto non erano liquide ma saponificate. Come se un pezzo del cadavere fosse stato decomposto dentro la body bag e un altro in acqua per poi essere di nuovo riuniti...perchè sei verde? Ok la smetto. Buona serata Alan e buon lavoro.-

    Tornò in ufficio, si infilò il cappotto chiaro dal taglio maschile, appena sopra il ginocchio. Si raccolse i lunghi capelli scuri sotto una specie di coppola di lana e si avvolse in una sciarpa pelosa rosa confetto.
    Quando uscì dall'edificio in acciao e metallo quasi le mancò il respiro.
    Il freddo erano piccoli uncini che si aggrappavano alla sua pelle,che le si infilavano nel naso, nella gola. Ferendola.
    Era un inverno gelido. Il più freddo degli ultimi trent'anni. Un classico. Quando il resi stavano risvegliando la temperatura della terra diminuiva. Una mini era glaciale avrebbero detto gli studiosi.
    Colpa dell'ozono, dello smog, effetto serra.
    Si certo. Anche. E sarebbe stato preferibile che fosse stato quello.
    Camminò veloce verso la metropolitana, si infilò dentro l'ascensore insolitamente deserto e schiaccio meno 17.
    Sorrise. Solo quelli del suo popolo potevano vedere il piano 17. Gli umani e gli altri no.
    Come molte altre cose.

    Il viaggio fu breve. Una lieve scossa e le porte si aprirono con un sibilo.
    Uscì, respirando a pieni polmoni l'aria della sua terra. Era.Una dimensione parallela a quella terrestre, da sempre esistita.
    Hen-che-han. Bentornata a casa.
    Tebe sorrise al suo vero nome, alzando lo sguardo verso le due emormi statute a forma di cobra reale. Immobili e magnifiche stagliate verso un cielo azzurrissimo.
    Si spogliò di ogni indumento umano e con un brivido di piacere dispiegò le piccole ali a farfalla trasparenti facendole muovere velocissime nell'aria calda e profumata. Nuda. E libera.
    -Quando cresci tebe? Infilati questi. Il consiglio ti aspetta.-
    -O Min, ma perchè ti scomodi tu ogni volta a venirmi a prendere? Sei la Gran sacerdotessa del consiglio dei Guardiani, hai altro da fare no?-
    -Si, infatti. Avrei altro da fare. Ma finchè non cresci alcune cose devono aspettare.- la gransacerdotessa schioccò un dito e due cavalli apparvero-Sbrigati. Ci sono già tutti. Manchi solo tu. Come al solito del resto.-
    Min salì a cavallo e Tebe le fece una linguaccia. Strega e rompicoglioni. Ecco cos'era. Saggia certo. Ma rompicoglioni.
    -Ti ho visto- disse Min - e non mi fai ridere.-
    -Non salgo a cavallo. Vengo volando. Come puoi ben immaginare nel mondo umano non ho molte occasioni per farlo...-
    -fai come ti pare. L'importante è che arrivi. Vestita ovviamente.-
    -Ovviamente.-

    PRAGA, stesso momento

    Il castello si stagliava nella notte come un rapace attento, mentre tutto intorno il silenzio portato dalla neve rendeva irreale e terrificante la costruzione.
    Un gigante nero in un mare di bianco con mille occhi fiammeggianti.
    All'interno quase tutti le luci erano accese.
    -Desidera ancora del cognac signore?-
    Lord Kid non smise di fissare le lingue di fuoco che si alzavano dal grande camino in marmo -No Klaus, grazie. Basta così. Buona notte.-
    -Signore..,la temperatura si è ancora abbassata...-
    Gli occhi di Klaus brillarono di riflesso al fuoco. Ma senza calore. -Si Klaus. Buona notte.-
    -Buona notte signore.-
    Quando fu solo si alzò dalla comoda poltrona e si avvicinò ad una delle finestre ad arco acuto che davano sul parco interno del castello. Buio. Neve. Gelo.
    Sorrise e i suoi canini snudati brillarono alla luce della luna.
    Finalmente il loro Re si stava svegliando.
    Finalmente avrebbero sterminato il mondo dei grigi e sottomesso gli umani.
    Il libro del tempo era stato chiaro. Nell'unica volta che era riuscito a vederlo e a leggerlo... niente e nessuno li avrebbe fermati.
    -kid...-
    Lui si girò e vide Salina andargli incontro, togliendosi lentamente i vestiti.
    -Vieni qui guerriero...abbiamo ancora un pò di tempo...- e snudò i canini anche lei.
    Kid sorrise.

    Berlino, stesso momento

    Joey fissava attonito il cadavere completamente dissanguato dentro la vasca da bagno incrostata di sporcizia e ruggine, in un merdoso appartamento di un altrettanto merdoso residence con un merdoso...
    -Salve detective, brutta storia eh? Chissà che è successo.-
    Joey fissò il nuovo medico legale, un tipo dinoccolato dall'aria un pò dissociata, che fissava il cadavere come se fosse uno scherzo.
    -Spero mi dia qualche indicazione lei per capire cosa è successo...- rispose sarcastico.
    Il medico rise, aggiustandosi gli occhiali dalla montatura nera e spessa, in pandan con i capelli neri e unti.- già, vero. Allora...hum...ecco...-
    Joey toccò l'impugnatura della sua pistola infilata nella schiena dicendosi che non poteva uccidere quell'imbecille così su due piedi ma era davvero...Sentiva la nostalgia del vecchio patologo, un uomo senza sbavature, mai un sorriso, mai uno scherzo, mai una parola più del necessario.
    Si. Si trovava bene con lui. Si capivano e lavoravano da Dio insieme.
    Con quello invece.
    -Ci vediamo domani..- disse joey uscendo dall'appartemto.
    -Agli ordini capo!-
    Io lo uccdo. Si. Lo uccido.
    Fuori dal residence Joey rabbrividì dal freddo, alzando gli occhi verso il celo.
    Davvero un freddo incredibile e se lo diceva lui che non lo pativa..
    si infilò in macchina, mise un canale di musica e cominciò a pensare.
    In sei mesi quello era il terzo cadavere strano.
    Strano perchè morto in maniera strana e strano perchè aveva la netta sensazione che anche quel cadavere, quel caso, come gli altri due gli sarebbero stati tolti senza nessuna spiegazione e bollati come top scret dalle alte sfere.
    Perchè? Mistero.
    E questo aveva solleticato la sua curosità, che però non aveva portato a nulla.
    Aveva fatto qualche indagine poer conto suo, ma a parte il fatto che erano tutti degli stronzi che meritavano di morire non c'era altro. Niente. Zero.
    Eppure...
    Decise che se gli avessero tolto anche il caso del residence avrebbe indagato seriamente.
    Aveva una sensazione strana. Brutta. E l'esperienza gli aveva insegnato ad ascoltare le sue sensazioni.
    Sempre. Anche quando gli sembravano incredibili.
    E quella lo era.
    In tutti e tre gli omicidi la prima cosa che aveva pensato era stata la parola.
    Male.

    Era, stanza del Grande consiglio

    Tebe era rimasta ad ascoltare attentamente ogni Informatore arrivato dalla dimesone degli umani e le notizie non erano rassicuranti.
    -Gli omiocidi di anime perse stanno calando un pò ovunque quindi...- disse Minerva all'ultimo Informatore che aveva appena finito di parlare - vuol dire che il Re si sta risvegliando, ora non ci sono più dubbi.-
    La sala piombò nel silenzio.
    Tutti sapevano del libro del tempo e di quello che anni prima, quando incredibilmente il reggente dei vampiri Kid era riuscito a penetrare le loro difese e leggere, portava scritto nelle sue pagine mutevoli.
    Infine il male avrebbe vinto. Annientando tutto.
    -Il libro del tempo si può riscrivere. E' stato letto il futuro.- Chiara Matraini si alzò a parlare, fissando tutti uno per uno. Sfidandoli.
    -Ma niente è cambiato. le parole sono ancora li. Non è servito a nulla cambiare le nostre strategie.- rispose Nausica scuotendo la testa.
    -Perchè non abbiamo mutato davvero la strategia. Noi come Guardani abbiamo sempre protetto il mondo degli umani con la magia e qualche guerra al loro fianco. ora è evidente che non basta più.-
    -NO!- sbottò Minerva mentre intorno a lei qualche piccola scossa elettrica cominciava a crepitare inquietante.- Non faremo allenaze con gli umani. Non devono sapere di noi. E' pericoloso. Sono esseri gretti. E inferiori. L'evoluzione non gli insegna niente. No. Non se ne parla.-
    -Ma sanno già di noi...- si intromise Lunapiena
    -Sanno già a livello di leggende. Favole. Racconti horror.-
    -No Minerva..alcuni umani sanno di noi...hanno sempre saputo di noi. Ed è stato grazie a loro che oggi siamo ancora una dimensione libera, ma dobbiamo coinvolgerli di più. Si parla anche del loro futuro. Non dico di fare un edizione specale a reti unificate mondo, ma dobbiamo cominciare a fidarci di loro.- continuò Luna
    -No. E' troppo pericoloso. Non sono pronti. Non ne voglio più discutere.-
    Luna tacque, alzando gli occhi al cielo.
    -Dobbiamo lottare. Anche con la tecnologia. Che noi non abbiamo, ma hanno gli umani. E i vampiri.-
    -Non pronunciare la parola vampiri in questo luogo Chiara.- sibilà Minerva affilando gli occhi. Le scariche intanto, diventavano sempre più crepitanti.
    -Mi dispiace. Contesto ufficialmente e davanti al Consiglio questa tua decisione. La voglio mettere ai voti.-
    nella grande stanza si levò un brusio di incredulità.
    Contrastare una Gran sacerdotessa era quasi sacrilego.
    -Ai voti?-
    -Si Minerva ai voti.-
    -Tu stai troppo con gli umani Chiara...-
    -Cosa che dovresti fare anche tu, parlandoti con rispetto. Non dimentico chi sei e cosa fai per il nostro mondo. Ti ripeto che lo scritto del libro del tempo non è cambiato. La nostra rotta è sbagliata. Dobbiamo allearci con gli umani. Sceglierli. Addestrarli. in maniera superiore di quanto facciamo adesso. E...-
    Gli occhi di Minerva fiammeggiarono- Non osare pronunciare quella parola Chiara. Non osare. E' un ordine.-
    Chiara sostenne lo sguardo. Non pronunciò quella parola, ma era come se tutti l'avessero sentita.
    -insisto. Non è grazie ai teorici di questo Consiglio se i Vampiri e i loro alleati non hanno mai vinto le guerre predenti per il Dominio. E' grazie a noi Guerrieri.-
    -Nessuno mette in dubbio il valore e l'importanza della guerra in...-
    -No Minerva. Tu la stai mettendo in discussione.-
    -L'ultim scontro per il dominio è stata nel 1823 e potevamo lottare. Ma oggi..-
    -Oggi lotteremo meglio. Con la tecnologia. E gli informatori. Minerva. Dobbiamo attaccare. Prima che si risvegli il loro Re. Dobbiamo stanarli nei loro rifugi, nelle loro tombe, nele loro cripte. Annienatrli. Sterminarli. Ci siamo sempre difesi. Ora basta. E dobbiamo trovare i Dormienti.-
    Chiara abbracciò con lo sguardo ogni persona del consioglio. Lentamente.
    poi tornò a guardare la Sacerdotessa.
    -Ti chiedo di mettere ai voti. Io non voglo più difendermi. Voglio attaccare. Siamo pronti ad istruire umani. Molti li abbiamo già individuati.-
    -Perchè io non lo sapevo? State mettendo a rischio la sicurezza del nostro mondo.-
    -Te lo sto dicendo ora. E ti sto chiedendo di ascoltarmi. Dobbiamo attaccare.-
    Minerva fissò il vuoto per qualche istante - E sia. Che si metta ai voti. Ma non i Dormienti.-
    Tebe diede una rapida a Nausica.
    I dormienti. Aveva i brividi. Solo una volta si erano alleati con loro. Alla prima guerra. E i racconti erano raccapriccanti.
    -Va bene, ma loro sono una cosa di cui dovremo parlare.- concluse Chiara asciutta.
    La votazione fu breve.

    Attacco.

  2. #2
    sfdcef L'avatar di Nausicaa
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Terra
    Messaggi
    11,097
    Inserzioni Blog
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    hahahahahaha!
    Admin dovrebbe inventare il pulsante opale per te Tebe

    Continuare da qui però è difficile. Sembra che la trama sia già nella tua testa, io non mi azzarderei a stabilire cosa sono i Dormienti per esempio...

    Min... fighissima.
    Joey... splendido nel ruolo.

    Kid.... uao il fascino del male. Sbav sbav.
    EX Best "demotivational" nick
    Attualmente succoso frullato di cultura e femminilità

  3. #3
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Nausicaa Visualizza Messaggio
    hahahahahaha!
    Admin dovrebbe inventare il pulsante opale per te Tebe

    Continuare da qui però è difficile. Sembra che la trama sia già nella tua testa, io non mi azzarderei a stabilire cosa sono i Dormienti per esempio...

    Min... fighissima.
    Joey... splendido nel ruolo.

    Kid.... uao il fascino del male. Sbav sbav.
    Ma non ho niente in testa...niente. solo che il bene vince sul male e tanto sesso

    nella mia idea i Dormienti sono dei vampiri e non solo (umani gatti cani boh) che praticamente vivono per i cazzi loro senza impicciarsi negli affari umani- resto del mondo.

    ma possono essere chiunque.
    Azzardati.
    E' solo una "bozza" chiamiamola così.
    Magari Kid si vede escort dei dormienti e non il reggente

  4. #4
    sfdcef L'avatar di Nausicaa
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Terra
    Messaggi
    11,097
    Inserzioni Blog
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Tebe Visualizza Messaggio
    Ma non ho niente in testa...niente. solo che il bene vince sul male e tanto sesso

    nella mia idea i Dormienti sono dei vampiri e non solo (umani gatti cani boh) che praticamente vivono per i cazzi loro senza impicciarsi negli affari umani- resto del mondo.

    ma possono essere chiunque.
    Azzardati.
    E' solo una "bozza" chiamiamola così.
    Magari Kid si vede escort dei dormienti e non il reggente

    Quindi.... tra l'altro...
    Chi primo arriva a scrivere prima decide... e chi prima decide può pure decidere di far scopare al suo personaggio chi gli pare, e tanto per dirne una Nausicaa si può spupazzare in amplessi selvaggi qualunque nick le ispiri senza che questo possa protestare visto che tanto è Arte
    EX Best "demotivational" nick
    Attualmente succoso frullato di cultura e femminilità

  5. #5
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Nausicaa Visualizza Messaggio
    Quindi.... tra l'altro...
    Chi primo arriva a scrivere prima decide... e chi prima decide può pure decidere di far scopare al suo personaggio chi gli pare, e tanto per dirne una Nausicaa si può spupazzare in amplessi selvaggi qualunque nick le ispiri senza che questo possa protestare visto che tanto è Arte
    Diciamo che no...nel senso che le cose importanti magari si discutono qui, quelle inerenti alla storia.
    Poi dai su...i nick altrui bisogna usarli con parsimonia.
    ma scusa,...pensa a sviluppare il nick tuo invece di scoparti quello degli altri!
    Però...

  6. #6
    Heroiken Sturmtruppen L'avatar di Quibbelqurz
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Bologna, Italy
    Messaggi
    11,888
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    ora non ho più il fiato a seguire, ma mi intriga
    ________________________________________
    Quibbelqurz era il clone dispettoso di Admin

    Il portafogli con cui si paga la spesa affettiva non è pieno della stima che si ha per sé, ma di quella che si ha per gli altri. (Rabarbaro)

  7. #7
    Tuba
    Ospite
    Manaus, Brasile, Stato di Amazonas, stesso momento.

    Memory leak error at address 0x203be1c.

    Di nuovo.
    Con stizza mista a frustrazione chiuse il suo notebook e si rilassò sulla sedia. Erano settimane che lavorava su quel videogioco.
    Era quello che avrebbe chiuso la trilogia. Milioni di fan in tutto il mondo aspettavano con ansia di sapere come sarebbe andata a finire la lotta tra i vampiri e gli altri. L'uscita del terzo capitolo era stata preparata in grande stile in tutto il mondo. Diverse case cinematografiche si erano date battaglia per acquisire i diritti cinematografici di BiteFight; ma a lui di tutto ciò non interessava nulla; in quel momento, al caldo e all'umidità opprimente di Manaus, accompagnato dal ronzio inutile del ventilatore sulla sua testa, i suoi pensieri erano altrove. Erano anni che ormai viveva in quel luogo sperduto ai margini di quella che un tempo era il polmone della pianeta, e ancora non si era abituato a quel rumore vociare continuo che entrava dalla finestra spalancata. Si alzò, e nella penombra della casa raggiunse il frigorifero, dal quale prelevò una lattina di quella che i brasiliani si ostinavano a chiamare birra. Si affacciò alla finestra e, involontariamente, come sempre gli capitava si toccò l'avambraccio, proprio nel punto in cui c'erano le cicatrici che Lei gli lasciò. Quanto tempo era passato ? Tanto. Con lo sguardo cercò di oltrepassare la favela all'orizzonte, sapendo che era impossibile, cercando il luogo in cui Lei aveva scelto di dormire. Niente più omicidi, niente più umani sacrificati alla sua sete e alla sua natura di predatrice; aveva deciso l'oblio eterno in quel sepolcro eterno.

    - Veglierai sul mio sonno, amore mio ?
    - Si, lo farò.

    Erano passati decenni da quando lui le fece quella promessa, e non aveva mancato. Lì, in quello che restava della foresta amazzonica, lei dormiva il suo sonno eterno,e lui vegliava sul suo eterno dormire.
    Se fermò a guardare di nuovo le cicatrici sul suo avambraccio. Fu il suo sangue a salvarla, quando anni addietro la ritrovò in fin di vita. Fu il suo sangue a strapparla alla morte. Fu il suo sangue a unirli, lui mortale, e lei, bellissima predatrice della notte.
    E lì in quel momento, perso nei suoi ricordi, accadde di nuovo: le sue cicatrici cominciarono a sanguinare. Lei, dopo decenni, si stava risvegliando.

  8. #8
    sfdcef L'avatar di Nausicaa
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Terra
    Messaggi
    11,097
    Inserzioni Blog
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Tuba....
    EX Best "demotivational" nick
    Attualmente succoso frullato di cultura e femminilità

  9. #9
    Escluso
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    vicenza
    Messaggi
    43,196
    Inserzioni Blog
    74
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ma alla fine dell'ultimo capitolo arriviamo io, Lothy, Geko e Joey come novelli cavalieri della lapalisse?

    COn il nostro maglio bastonamaestre?

  10. #10
    Utente Epico
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    2,526
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    bellissimo

    non riesco a leggere adesso però l'idea è fantastica

    stasera leggIerò

Pagina 1 di 37 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura