User Tag List

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 58

Discussione: Non riesco a capire cosa successo veramente

  1. #1
    Utente Assiduo Oldie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    1,217
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Non riesco a capire cosa successo veramente

    Io ho 31 anni e l' ho conosciuto un anno e mezzo fa per lavoro.Lavoriamo in due aziende che spesso collaborano insieme per portare a termine dei progetti grafici e ci siamo conosciuti perche dovevamo lavorare insieme per un progetto.

    Ci siamo piaciuti fin dal primo istante e man mano nato un gioco in cui ci lanciavamo segnali un po' ambigui, fino a che una volta non ha fatto in modo di trovarci da soli in ufficio per delineare insieme la presentazione di un progetto grafico.Ha fatto in modo che non ci fosse nessuno, era una situazione in cui potevamo essere piu' intimi, lo sapevamo entrambi anche se non ci eravamo detti nulla, lo volevamo entrambi e infatti, una volta insieme, esplosa la passione li' in ufficio, ma al momento clou, si tirato indietro dicendo che non poteva.
    Sembrava combattuto fra il "voglio ma non posso", "mi piaci tanto ma non posso". E alla fine mi ha confessato di essere sposato con una donna da 5 anni con cui ha messo su famiglia e ha paura di tradire, di andare fino in fondo e poi di provarci gusto perche teme poi di non poter piu' tornare indietro.
    La cosa mi ha spiazzata. pensavo fosse un "mangia-donne" se cosi' si puo' definire. Non ha esitato a corteggiarmi e a farmi perdere la testa pur essendo occupato e poi si tirato indietro pieno di sensi di colpa. Mi ha chiesto di approfittare del periodo di stan-by del progettoper non vederci piu' e di raffreddare un po' questo rapporto che era diventato ambiguo.
    Io ammetto di averci sofferto per me ne sono fatta una ragione e non vedevo l'ora finisse la collaborazione insieme per non vederlo piu' e non pensarlo piu.
    Ci siamo rivisti per lavoro dopo qualche mese.Il progetto, dopo i tempi burocratici,poteva essere finalmente portato a termine.
    Quando ci siamo rivisti io mi sono comportata in maniera professionale, lui invece ha ripreso con i suoi segnali ambigui, che inizialmente ho ignorato. Appena possibile cercava di essere un po' piu' intimo, di sapere se nel frattempo mi ero fidanzata e altri dettagli personali. Inizialmente, pur continuando a sentire una forte attrazione per lui, ho ignorato i suoi segnali perche non me la sentivo di soffrire di nuovo. Poi alla fine non ho resistito.
    Visto l'evidente interesse che provava nei miei confronti ho pensato che forse era meglio per entrambi consumare una volta per tutte questa passione che condividevamo.
    L'ho invitato a casa mia con il pretesto di una cenetta e di fargli assaporare una ricetta messicana che era la mia specialit.
    E' stato un incontro molto premeditato perche doveva assicurarsi che la moglie non sospettasse che non andasse a nuoto quella sera, ecc....
    E' venuto da me, ha gradito la cena ma poi, dopo un inizio di serata piuttosto appassionante non siamo riusciti a fare l'amore perche' ad un certo punto si sentito dilaniato dai sensi di colpa.
    Ed io mi chiedo..ma questo uomo 37enne che vanta di aver sedotto fior di donne, che non pensa la seconda volta a lanciarmi segnali ambigui pure nel momento in cui io rimango fredda e professionale, salvo poi farmi cedere...come possibile che poi nel momento in cui ci troviamo "pelle contro pelle" non riece a portare a termine un rapporto perche convinto di non riuscire a gestire una passione da una botta e via?
    Non puo' pensarci prima di accettare una cena da me?
    E' possibile che lanci segnali, mi torturi cosi' pure quando io mi rassegno e so che fra noi non potr mai eserci nulla, e quando dico "bene, lo vogliamo entrambi e poi chiudiamo qui" lui si tira indietro perche ha paura delle conseguenze, paura di trovarsi bene con me e di fuggire ai suoi problemi di convivenza e di non stare piu' bene al suo posto?
    Io inizialmente avevo persola testa per lui, perche molto affascinante, un vero seduttore. Dopo avermi rifiutata diventato una sorta di chiodo fisso.Ho cercato di dimenticarlo ma quando mi si ripresentato con tutte le sue armi seduttive non sono riuscita a evitarlo.Ora questo "tarlo" mi tortura di nuovo.Il progetto che avevamo insieme finito ed io sono qui, mio malgrado, piena di domande perche mi chiedo cosa diavolo vuole da me un tipo del genere.Cosi' mi distrugge.Ora non mi vuole piu' vedere.Per non cadere in tentazione.
    E non ci vedremo perche nel frattempo ho trovato lavoro in un'altra azienda e non c'e' rischio di collaborare insieme per altri progetti.
    Solo che sono rimasta con un gran senso di "irrisolto" perche' non sono riuscita a capire bene cosa diavolo successo, che senso ha questo suo "giocare" per poi non venire mai al dunque.
    Mi ha lasciata con un addio, sola e piena di domande.

    forse dall'esterno la dinamica degli evventi e il suo punto di vista molto piu' chiaro, perche io ora sono confusa e continuo a chiedermi il senso di tutto cio'.

  2. #2
    utente arcangelo
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    41,384
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink tutto chiaro ..te l'ha detto!

    Citazione Originariamente Scritto da blondie Visualizza Messaggio
    Io ho 31 anni e l' ho conosciuto un anno e mezzo fa per lavoro.Lavoriamo in due aziende che spesso collaborano insieme per portare a termine dei progetti grafici e ci siamo conosciuti perche dovevamo lavorare insieme per un progetto.
    Citazione Originariamente Scritto da blondie Visualizza Messaggio


    Ci siamo piaciuti fin dal primo istante e man mano nato un gioco in cui ci lanciavamo segnali un po' ambigui, fino a che una volta non ha fatto in modo di trovarci da soli in ufficio per delineare insieme la presentazione di un progetto grafico.Ha fatto in modo che non ci fosse nessuno, era una situazione in cui potevamo essere piu' intimi, lo sapevamo entrambi anche se non ci eravamo detti nulla, lo volevamo entrambi e infatti, una volta insieme, esplosa la passione li' in ufficio, ma al momento clou, si tirato indietro dicendo che non poteva.
    Sembrava combattuto fra il "voglio ma non posso", "mi piaci tanto ma non posso". E alla fine mi ha confessato di essere sposato con una donna da 5 anni con cui ha messo su famiglia e ha paura di tradire, di andare fino in fondo e poi di provarci gusto perche teme poi di non poter piu' tornare indietro.
    La cosa mi ha spiazzata. pensavo fosse un "mangia-donne" se cosi' si puo' definire. Non ha esitato a corteggiarmi e a farmi perdere la testa pur essendo occupato e poi si tirato indietro pieno di sensi di colpa. Mi ha chiesto di approfittare del periodo di stan-by del progettoper non vederci piu' e di raffreddare un po' questo rapporto che era diventato ambiguo.
    Io ammetto di averci sofferto per me ne sono fatta una ragione e non vedevo l'ora finisse la collaborazione insieme per non vederlo piu' e non pensarlo piu.
    Ci siamo rivisti per lavoro dopo qualche mese.Il progetto, dopo i tempi burocratici,poteva essere finalmente portato a termine.
    Quando ci siamo rivisti io mi sono comportata in maniera professionale, lui invece ha ripreso con i suoi segnali ambigui, che inizialmente ho ignorato. Appena possibile cercava di essere un po' piu' intimo, di sapere se nel frattempo mi ero fidanzata e altri dettagli personali. Inizialmente, pur continuando a sentire una forte attrazione per lui, ho ignorato i suoi segnali perche non me la sentivo di soffrire di nuovo. Poi alla fine non ho resistito.
    Visto l'evidente interesse che provava nei miei confronti ho pensato che forse era meglio per entrambi consumare una volta per tutte questa passione che condividevamo.
    L'ho invitato a casa mia con il pretesto di una cenetta e di fargli assaporare una ricetta messicana che era la mia specialit.
    E' stato un incontro molto premeditato perche doveva assicurarsi che la moglie non sospettasse che non andasse a nuoto quella sera, ecc....
    E' venuto da me, ha gradito la cena ma poi, dopo un inizio di serata piuttosto appassionante non siamo riusciti a fare l'amore perche' ad un certo punto si sentito dilaniato dai sensi di colpa.
    Ed io mi chiedo..ma questo uomo 37enne che vanta di aver sedotto fior di donne, che non pensa la seconda volta a lanciarmi segnali ambigui pure nel momento in cui io rimango fredda e professionale, salvo poi farmi cedere...come possibile che poi nel momento in cui ci troviamo "pelle contro pelle" non riece a portare a termine un rapporto perche convinto di non riuscire a gestire una passione da una botta e via?
    Non puo' pensarci prima di accettare una cena da me?
    E' possibile che lanci segnali, mi torturi cosi' pure quando io mi rassegno e so che fra noi non potr mai eserci nulla, e quando dico "bene, lo vogliamo entrambi e poi chiudiamo qui" lui si tira indietro perche ha paura delle conseguenze, paura di trovarsi bene con me e di fuggire ai suoi problemi di convivenza e di non stare piu' bene al suo posto?
    Io inizialmente avevo persola testa per lui, perche molto affascinante, un vero seduttore. Dopo avermi rifiutata diventato una sorta di chiodo fisso.Ho cercato di dimenticarlo ma quando mi si ripresentato con tutte le sue armi seduttive non sono riuscita a evitarlo.Ora questo "tarlo" mi tortura di nuovo.Il progetto che avevamo insieme finito ed io sono qui, mio malgrado, piena di domande perche mi chiedo cosa diavolo vuole da me un tipo del genere.Cosi' mi distrugge.Ora non mi vuole piu' vedere.Per non cadere in tentazione.
    E non ci vedremo perche nel frattempo ho trovato lavoro in un'altra azienda e non c'e' rischio di collaborare insieme per altri progetti.
    Solo che sono rimasta con un gran senso di "irrisolto" perche' non sono riuscita a capire bene cosa diavolo successo, che senso ha questo suo "giocare" per poi non venire mai al dunque.
    Mi ha lasciata con un addio, sola e piena di domande.

    forse dall'esterno la dinamica degli eventi e il suo punto di vista molto piu' chiaro, perche io ora sono confusa e continuo a chiedermi il senso di tutto cio'.

    Mi sembra che abbia gi detto tutto tu...si vanta di aver sedotto ...gli piace sedurre ...teme che possa non essere una cosa episodica...solo per un cena fuori deve raccontare bugie (un conto chi ha una vita di coppia pi indipendente e autonoma..ma lui deve avere solo uscite giustificate e mai "cene con colleghi").... un "vorrei, ma non posso" che, con fatica, cerca di abbandonare uno stile "seduttivo" nel rapportarsi con le donne.
    Forse anche la tua disponibilit a distanza di tempo gli ha fatto paura..gli ha fatto pensare che tu potessi chiedere di pi..e si spaventato di andarsi a mettere in una situazione senza uscita o quanto meno piena di menzogne..e ha usato il cervello. Finalmente ne troviamo uno!
    Oppure ha problemi sessuali...ma questo lo puoi sapere solo tu ..che c'eri

  3. #3
    utente divino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    18,668
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    blondie

    L'idea era che potevo fare un post in risposta a tutte le tue esposizioni, ma fatica sprecata, la risposta gi implicita sia nelle tue analisi che nei suoi comportamenti.
    E' un cacadubbi opportunista, prende quello che riesce a godere senza compromettersi e poi racconta la bella favola dei sensi di colpa......... il solito parassita sentimentale!
    Bruja

  4. #4
    Utente Assiduo Oldie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    1,217
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Bruja Visualizza Messaggio
    L'idea era che potevo fare un post in risposta a tutte le tue esposizioni, ma fatica sprecata, la risposta gi implicita sia nelle tue analisi che nei suoi comportamenti.
    E' un cacadubbi opportunista, prende quello che riesce a godere senza compromettersi e poi racconta la bella favola dei sensi di colpa......... il solito parassita sentimentale!
    Bruja

    no, non ha problemi sessuali
    e appunto per questo non riesco proprio a capire perche una persona accetta una cena fuori con una donna senza poi concludere..

    il risedurmi stato vile, a mio parere, perche' per farmi cedere poi mi ha detto che mi ha pensata spesso ecc....Mi pare sia stato ambiguo apposta, per farmi cedere. Ho quasi pensato si fosse veramente invaghito di me.
    Poi ho chiarito la posizione, e in effetti non innamorato, solo attratto (dice), ha voluto sapere schiettamente dei miei sentimenti nei suoi confronti e gli ho detto che anche io per lui provavo una forte attrazione e nulla piu'.
    Poi la cena, e poi il tirarsi indietro..
    mi chiedo...ma se uno sa gi qual il "capolinea", perche accetta una cena a casa di una donna facendosi venire serie tare mentali poco prima di concludere in bellezza?
    se uno seduttore...non basta la soddisfazione di aver visto nuovamente cedere la preda?
    perche arrivare quasi fino in fondo e senza poi arrivarci veramente?
    la prima volta aveva avuto le stesse paranoie, l'ho lasciato perdere e poi di nuovo tutto come prima, come un dejavu.
    Pensavo le cose cambiassero, visto che cosciente di come era andata la prima volta, tornato di nuovo alla carica...

  5. #5
    utente arcangelo
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    41,384
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink e se...

    ..se fosse sincero?
    Se la vivcenda fosse stata vissuta al contrario con una donna che si tirava indietro due volte per sensi di colpa ...ci avremmo creduto? Credo di s ..e ci hanno fatto pure film come "La finestra di fronte" ...
    ...al peggio avremmo pensato che voleva essere sicura che ne valesse la pena che venisse considerata speciale...
    Ma gli uomini son diversi...ma vero?

  6. #6
    Utente ascendente L'avatar di Mari Lea
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    7,396
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Bruja Visualizza Messaggio
    E' un cacadubbi opportunista, prende quello che riesce a godere senza compromettersi e poi racconta la bella favola dei sensi di colpa......... il solito parassita sentimentale!
    Bruja
    Esatta la descrizione di Bruja!
    (Il suo ego di seduttore si gonfiato come una mongolfiera)


    Persa, lascia stare il film, uno/a che ha scrupoli non ci va alla cena, anzi non comincia nemmeno coi giochetti seduttivi....
    Lea

  7. #7
    utente divino
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    18,638
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Considero peggio questa tipologia di persone, che quelli che vanno diretti senza scrupoli.


    Ritenete che abbia rispettato piu' la moglie che Blondie?

  8. #8
    utente divino
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    18,638
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Persa/Ritrovata Visualizza Messaggio
    ..se fosse sincero?
    Se la vivcenda fosse stata vissuta al contrario con una donna che si tirava indietro due volte per sensi di colpa ...ci avremmo creduto? Credo di s ..e ci hanno fatto pure film come "La finestra di fronte" ...
    ...al peggio avremmo pensato che voleva essere sicura che ne valesse la pena che venisse considerata speciale...
    Ma gli uomini son diversi...ma vero?
    Persa, questo ha 30 anni....ancora

  9. #9
    Utente OGM Oldie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    5,269
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da blondie Visualizza Messaggio
    Io ho 31 anni e l' ho conosciuto un anno e mezzo fa per lavoro.Lavoriamo in due aziende che spesso collaborano insieme per portare a termine dei progetti grafici e ci siamo conosciuti perche dovevamo lavorare insieme per un progetto.

    Ci siamo piaciuti fin dal primo istante e man mano nato un gioco in cui ci lanciavamo segnali un po' ambigui, fino a che una volta non ha fatto in modo di trovarci da soli in ufficio per delineare insieme la presentazione di un progetto grafico.Ha fatto in modo che non ci fosse nessuno, era una situazione in cui potevamo essere piu' intimi, lo sapevamo entrambi anche se non ci eravamo detti nulla, lo volevamo entrambi e infatti, una volta insieme, esplosa la passione li' in ufficio, ma al momento clou, si tirato indietro dicendo che non poteva.
    Sembrava combattuto fra il "voglio ma non posso", "mi piaci tanto ma non posso". E alla fine mi ha confessato di essere sposato con una donna da 5 anni con cui ha messo su famiglia e ha paura di tradire, di andare fino in fondo e poi di provarci gusto perche teme poi di non poter piu' tornare indietro.
    La cosa mi ha spiazzata. pensavo fosse un "mangia-donne" se cosi' si puo' definire. Non ha esitato a corteggiarmi e a farmi perdere la testa pur essendo occupato e poi si tirato indietro pieno di sensi di colpa. Mi ha chiesto di approfittare del periodo di stan-by del progettoper non vederci piu' e di raffreddare un po' questo rapporto che era diventato ambiguo.
    Io ammetto di averci sofferto per me ne sono fatta una ragione e non vedevo l'ora finisse la collaborazione insieme per non vederlo piu' e non pensarlo piu.
    Ci siamo rivisti per lavoro dopo qualche mese.Il progetto, dopo i tempi burocratici,poteva essere finalmente portato a termine.
    Quando ci siamo rivisti io mi sono comportata in maniera professionale, lui invece ha ripreso con i suoi segnali ambigui, che inizialmente ho ignorato. Appena possibile cercava di essere un po' piu' intimo, di sapere se nel frattempo mi ero fidanzata e altri dettagli personali. Inizialmente, pur continuando a sentire una forte attrazione per lui, ho ignorato i suoi segnali perche non me la sentivo di soffrire di nuovo. Poi alla fine non ho resistito.
    Visto l'evidente interesse che provava nei miei confronti ho pensato che forse era meglio per entrambi consumare una volta per tutte questa passione che condividevamo.
    L'ho invitato a casa mia con il pretesto di una cenetta e di fargli assaporare una ricetta messicana che era la mia specialit.
    E' stato un incontro molto premeditato perche doveva assicurarsi che la moglie non sospettasse che non andasse a nuoto quella sera, ecc....
    E' venuto da me, ha gradito la cena ma poi, dopo un inizio di serata piuttosto appassionante non siamo riusciti a fare l'amore perche' ad un certo punto si sentito dilaniato dai sensi di colpa.
    Ed io mi chiedo..ma questo uomo 37enne che vanta di aver sedotto fior di donne, che non pensa la seconda volta a lanciarmi segnali ambigui pure nel momento in cui io rimango fredda e professionale, salvo poi farmi cedere...come possibile che poi nel momento in cui ci troviamo "pelle contro pelle" non riece a portare a termine un rapporto perche convinto di non riuscire a gestire una passione da una botta e via?
    Non puo' pensarci prima di accettare una cena da me?
    E' possibile che lanci segnali, mi torturi cosi' pure quando io mi rassegno e so che fra noi non potr mai eserci nulla, e quando dico "bene, lo vogliamo entrambi e poi chiudiamo qui" lui si tira indietro perche ha paura delle conseguenze, paura di trovarsi bene con me e di fuggire ai suoi problemi di convivenza e di non stare piu' bene al suo posto?
    Io inizialmente avevo persola testa per lui, perche molto affascinante, un vero seduttore. Dopo avermi rifiutata diventato una sorta di chiodo fisso.Ho cercato di dimenticarlo ma quando mi si ripresentato con tutte le sue armi seduttive non sono riuscita a evitarlo.Ora questo "tarlo" mi tortura di nuovo.Il progetto che avevamo insieme finito ed io sono qui, mio malgrado, piena di domande perche mi chiedo cosa diavolo vuole da me un tipo del genere.Cosi' mi distrugge.Ora non mi vuole piu' vedere.Per non cadere in tentazione.
    E non ci vedremo perche nel frattempo ho trovato lavoro in un'altra azienda e non c'e' rischio di collaborare insieme per altri progetti.
    Solo che sono rimasta con un gran senso di "irrisolto" perche' non sono riuscita a capire bene cosa diavolo successo, che senso ha questo suo "giocare" per poi non venire mai al dunque.
    Mi ha lasciata con un addio, sola e piena di domande.

    forse dall'esterno la dinamica degli evventi e il suo punto di vista molto piu' chiaro, perche io ora sono confusa e continuo a chiedermi il senso di tutto cio'.

    Dici che era diventato un chiodo fisso.Quindi volevi averlo a tutti i costi visto che non riuscivi a farlo tuo.
    Ma..se ci fosse 'stato' davvero...ti sarebbe ancora piaciuto cos tanto?

    Mi sembra che indipendentemente da questo...ti sia andata pi che bene...meglio non cominciare neanche certe storie..

  10. #10
    Utente OGM Oldie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    5,269
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Miciolidia Visualizza Messaggio
    Considero peggio questa tipologia di persone, che quelli che vanno diretti senza scrupoli.


    Ritenete che abbia rispettato piu' la moglie che Blondie?
    Secondo me il fatto che sia arrivato al dunque o no..poca importanza ha.
    Ha comunque ' fatto il cretino'...ha comunque cercato di sedurla...ci comunque uscito insieme.Ha comunque provato ad andarci a letto...
    E non credo che si sia tirato indietro per rispetto verso la moglie..o verso blondie...ma perch non in grado di sostenere le eventuali conseguenze.

    Se fossimo in un tribunale non si potrebbe parlare di processo alle intenzioni..il signore in questione verrebbe scagionato per non aver commesso il fatto...

    Ma in tribunale non siamo...e se fossi la moglie..e lo venissi a sapere..mi sentirei comunque tradita.

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cosa successo
    Di Anna A nel forum Mondo Reale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 20/01/2011, 20:27
  2. AIUTATEMI A CAPIRE COSA MI E' SUCCESSO!
    Di Old tantaconfusione nel forum Confessionale
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 08/09/2009, 16:25
  3. AIUTATEMI A CAPIRE COSA MI E' SUCCESSO!
    Di Old tantaconfusione nel forum Confessionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/09/2009, 13:30
  4. Non riesco a capire
    Di nessuno nessuno nel forum Confessionale
    Risposte: 151
    Ultimo Messaggio: 09/09/2007, 21:29

Permessi di Scrittura