riporto qui l'ultima parte di discussioni sull'argomento il dolore dei traditi..............

Citazione:
Originalmente inviato da ama64ri
La stessa cosa penso sia successa a me e non sono una donna, sto ancora soffrendo per il tuo stesso motivo e ti giuro non ci capisco niente. Tutto Ŕ accaduto mesi fÓ quando improvvisamente vidi mia moglie cambiata diversa: tantissimi indizi ma non ho avuto una prova. Presi la decisione di mettere di mezzo una agenzia investigativa. Non ti voglio spiegare i dettagli cercai di capire chi potesse essere. C'ero quasi arrivato quando improvvisamente due sere dopo le dissi tutto dei miei sospetti e che la stavo facendo seguire, si pu˛ essere piu'stupidi. Non sono mai stato un emotivo ma in quei momenti lo sono diventato non ritenevo possibile che la madre di mio figlio potesse fare cio'.
La faccio breve senza dilungarmi sugli indizi che erano notevoli diro' solo che dopo 5 giorni sono stato ricoverato in una clinica per eccesso di farmaci che prendevo ormai da 15 giorni e li sono rimasto a disintossicarmi per 20 giorni. O sofferto e soffro ancora lei a giurato che non Ŕ mai successo niente io faccio finta di niente Lei e molto cambiata dice di essersi accorta di amarmi tantissimo ma io avrei preferito da parte sua un onesta ammissione perchŔ tutti possiamo sbagliare piuttosto che una bella menzogna.

Per tradire con capaci tutti, confessare lo fanno alcuni, spesso per motivi non proprio encomiabili, mentre negare le permette di farti passare per un visionario o uno ch dubita sul niente. Immagino che l'agenzia qualche risultato lo avesse ottenuto.....
Tu hai confessato perchŔ non ce la fai ad essere ambiguo ed il peso di questa faccenda si Ŕ scaricata su una bella dose di psicofarmaci.
Quando ti sarai ristabilito stai molto attento, e non pensare che il pentimento sia sempre convinto e sentito..........conteranno i fatti, ma non per qualche mese............ quelli che vi accompagneranno a lungo!
Quando si ha paura di restare "per stracci" si diventa facilmente contriti e pentiti e si scopre che si Ŕ sempre amato il proprio coniuge............ si tira fuori la debolezza, il momento di cedimento. etc. etc...
Insomma a volte a far riscoprire l'amore Ŕ la paura di non poter avere il quotidiano a cui si Ŕ abituati/e.
Quanto a non ritenere possibile che una persona possa essere come mai avremmo immaginato............. ti basta stare qui un po' e leggere, potresti riempire interi fascicoli di questi esempi "impossibili"!!
Cerca di curarti, di ristabilirti e poi valuterai cosa fare, in fondo se ti starÓ bene di fare finta di niente, almeno sarÓ stata una tua libera e consapevole scelta! Ma diglielo, eviterai a te ed a lei la pantomima del negare ad oltranza
Auguri per la tua salute.
Bruja

]registrato


Messaggi: n/a




NON SAREBBE IL CASO DI APRIRE UN NUOVO TREAD?

QUESTO E' DIVENTATO TROPPO LUNGO E CONFUSIONARIO

NON CI SI CAPISCE PIU' NIENTE!





Vediamo di accodarci per eventuali altre opinioni, oppure, chi ne avesse la volontÓ e la motivazione crei un nuovo proprio filone di post.

Sarebbe addirittura auspicabile che ogni nuovo problema o ospite iniziasse una sua serialitÓ in post specifici.
Grazie a tutti
Bruja