User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Relazione con uomo più giovane: scatta la paura d'invecchiare!

  1. #1
    Silvia70
    Ospite

    Exclamation Relazione con uomo più giovane: scatta la paura d'invecchiare!

    Ciao a tutti..
    Scrissi tempo fa della mia situazione, poi, sia a causa del poco tempo che della mia poca dimestichezza con Internet, non tornai più a trovarvi.
    Ora non riesco più nemmeno a vedere il mio vecchio messaggio (sono proprio una frana!), nè se qualcuno di voi mi avesse risposto. Nel caso, ringrazio chiunque l'abbia fatto con tutto il cuore, e prometto di essere più presente dopo questa nuova mia.
    Ripeto la breve presentazione: Silvia, 36 anni, di Milano.
    Single fino a poco tempo fa, perchè ora è iniziata una relazione che avverto potrebbe forse essere la più importante della mia vita. Sicuramente i presupposti ci sono tutti, e il coinvolgimento passionale ed emotivo è il più forte che io abbia mai provato per un uomo (alla mia veneranda età, ho avuto le mie esperienze come tutti: relazioni più o meno lunghe e intense, e due molto importanti, fra cui una convivenza durata 2 anni).
    Ed eccomi al punto: la differenza di età. Lui 25, io, come ho detto, 36.
    Se me lo avessero detto prima, penso che non ci avrei creduto.
    Lo dico perchè, benchè a livello teorico io sia convinta che - nei limiti - l'età non conti, in realtà ho sempre avuto relazioni con uomini più grandi e mai, mai in vita mia avrei pensato d'innamorarmi di un ragazzo di 25 anni, io che ormai veleggio verso i 40..
    Ma è successo. Con lui c'è tutto: la passione, la condivisione, l'affinità. Con lui mi sento a casa, come se fosse la persona che - senza saperlo - ho aspettato per tutta la vita.
    Premesso che lui è molto più maturo della suà età però, rimane questo tarlo.
    Dico tarlo perchè, benchè quando siamo insieme non lo avverto ed è tutto perfetto, quando solo sola con i miei pensieri, mi ritrovo a confrontarmi con paure e paranoie che non avevo mai avuto prima.
    Paure che a dirle così sembrano futili, ma che in un angolo del mio animo mi stanno - mio malgrado - logorando.
    La paura d'invecchiare. Credetemi se vi dico che non mi ha mai nemmeno sfiorata.
    E non credo c'entri il fatto che, tutto sommato, io sia ancora una donna giovane, perchè ho amiche che hanno cominciato a mettersi le paranoie sul tempo a 25 anni, o alla soglia del traguardo 30, e così via!
    Ma io no, e queste mi sono sempre sembrate enormi sciocchezze.
    Ora invece è diverso: benchè io sia confortata dalla fortuna di dimostrare effettivamente un bel pò di anni di meno (spesso, forse esagerando, chi mi conosce arriva a darmene 27/28..), questa paura si sta facendo sempre più strada dentro di me, e assume i connotati più grotteschi.
    Ad esempio. Giungo ora da una vacanza fatta con le amiche perchè progettata e prenotata molto prima di conoscere lui (ci frequentiamo da quasi 4 mesi, molto assiduamente) e durante questi venti giorni senza di lui sono entrata spesso in paranoia.
    Ogni giorno come un ossessa a controllare i segni del tempo sul mio volto (manco potessi raggrinzirmi di colpo, dal giorno alla notte!), e poi lo scoprirmi a squadrare ossessivamente la gente con l'unico pensiero d'indovinarne l'età, e poi una sorta d'invidia mai provata prima, per ragazze più giovani che ad occhio e croce potrebbero avere l'età del mio amore, e poi ancora il timore di sembrargli più vecchia una volta che ci rincontreremo dopo questa pausa (avverrà domani, a causa di una mia trasferta lavorativa nel pomeriggio/sera di oggi), eccetera, eccetera.......
    Non voglio vantarmi, ma vengo considerata una bella donna, inoltre come ho detto ho la fortuna di dimostrare meno della mia età, eppure tutto questo non riesce a confortarmi.
    Continuo a ripetermi che 11 anni sono tanti (soprattutto visto che la più vecchia sono io!), che prima o poi lui li avvertirà come un peso, che quando lui ne avrà solo 40 io ne avrò ben 51 (Dio santo!!!), che prima o poi volgerà lo sguardo verso qualche sua bella coetanea, e così via...
    A volte queste paure sono così forti, che rischio persino di rovinare tutto (più di una volta, al telefono, ho avuto scatti d'ira apparentemente immotivati, e solo grazie a lui e alla sua dolcezza ci siamo riappacificati..)
    Per questo vi chiedo aiuto. Un vostro parere, un vostro punto di vista, mi sarebbero preziosi, qualsiasi essi siano.
    Che ne pensate?
    Come vedete le mie paure, e la mia storia stessa?
    Ho bisogno di un confronto, parlatemi liberamente e con sincerità, e ve ne sarò immensamente grata.
    Grazie di cuore e in anticipo
    Silvia

  2. #2
    claudio
    Ospite

    Smile

    Ciao Silvia,inutile dirti che la tua età non è e non deve essere un problema,per me
    infatti sei una ragazzina,avendone io di anni 43.
    Anche e soprattutto rapportata al tuo giovane compagno....devi semplicente rilflettere e chiederti: senza di lui starei meglio? non credo....e allora? staresti lì sulla sponda ad attendere un compagno "anagraficamente corretto" e nel frattempo ti incupiresti nell'attesa di chi forse arriverà e nel ricordo di chi ti sei invece lasciata sfuggire?
    Temi che tra 5,10 anni l'idillio finirà e ti ritroverai sola e zitella? e allora? ti potrebbe succedere anche con un 50enne pronto ad invaghirsi della 20enne di turno...secondo me in generale sbagliamo ad ipotecare troppo il futuro....a progettare e prolungare all'infinito avanti nel tempo aspirazioni e scadenze....OGGI è l'unico giorno che conta...sii felice oggi...e non pensare al domani....se anche stai probabilmente pensando ad un progetto importante tipo una maternità,e nessuno ti toglie il diritto di farlo,il tuo amore ha la stessa "speranza di vita" con un 25enne e con un 40enne, le storie iniziano e finiscono per tutti....le occasioni,le tentazioni ci sono per tutti,anzi magari tante cose che in una relazione "normale" daresti per scontate,nella tua diventeranno speciali,e ogni giorno cercare di mantenere viva l'attenzione del tuo compagno,come tutti dovremmo fare,non sarà uno stress come adesso,ma una missione improtante cui dedicare tutte le tue energie...non è forse la cosa più bella? quindi...concludendo...goditi la vita e il tuo giovane amore e lascia perdere il resto......in ogni caso amare ti conserverà bella e giovane e se la tua storia finirà,finirà come tutte le altre storie e non perchè tu hai 11 anni più di lui...e tu sarai pronta ad innamorarti di nuovo....fidati....ciao....

  3. #3
    Utente Accolto Oldie
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Relazione con un uomo più giovane.

    Cara Silvia 70, credo che tu debba vivere questa esperienza senza preoccuparti della differenza di età. Credo che quello che conta di più sia l'età che uno sente di avere, non quella reale. Il tuo lui lo sa che sei più grande e ti ama per quello che sei, non per gli anni che hai. Quante volte incontriamo persone più giovani, ma già mentalmente vecchie, noiose ecc...? Il terrore dell'invecchiamento fisico è reale e presente in ognuno di noi, ma se questo avviene accanto alla persona che ci ama e con cui condividiamo le esperienze di vita, non ci deve spaventare. Vivi la tua storia con serenitò. Alima

  4. #4
    Fedifrago
    Ospite

    penso positivo :))

    E' nella mia natura e cerco di trasmetterlo a te.

    Le tue paure potrebbero essere stimolo e motore per mantenerti giovane (o giovanile), per essere stimolante, interessante, per non darti mai per scontata.
    Potrebbero far si che quello che già lui trova in te e che evidentemente lo ha affascinato più di due giovani gambe sode (che, a dir il vero, oggi si fa sempre più fatica a vedere, complici hamburger e patatine fritte ), continuino ad affascinarlo ancora a lungo.
    Riguardo a fra 10 anni o anche 20 se vuoi, in generale dovresti sapere che le donne hanno una aspettativa di vita superiore all'uomo (e in migliori condizioni psico-fisiche) di almeno 7-8 anni, quindi sotto questo punto di vista il gap è quasi colmato!

    E' ovvio che ancora la storia è all'inizio e deve consolidarsi, ma come giustamente diceva Claudio, se finirà accadrà per sua consunzione "naturale", non per il divario di età, se lui è così maturo come dici.

    Guarderei di più all'incognita della differenza di posizione lavorativa se, come mi par di aver capito, tu sei già un'affermata donna in carriera e lui ancora agli esordi lavorativi.

    Goditi appieno questa storia, senza paranoie e se sei davvero quella bella e giovanile donna che mi par di aver capito tu sia, pensa che la fortuna è toccata a lui e se mai il confronto fallo con cosa lui può darti, e a come è "dentro", a parte la giovane età che è comunque situazione transitoria anche per lui!

  5. #5
    utente divino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    18,668
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Silvia

    Mi pare che molto di quello che ti si poteva dire è già stato detto dagli amici del forum.
    Una cosa però vorrei che tu tenessi sempre molto presente, non devi assolutamente andare in crisi o in paranoia per differenze che, allo stato sono davvero solo anagrafiche.
    Quello che conta è la qualità del vostro rapporto e la capacità di cointeressenze che avete nonostante il decennio che vi separa.
    Lui non deve sentire la tua ansia, e forse quello che ammira più in te è proprio il tuo essere donna compiuta e con una forte personalità.........
    Non commettere l'errore di perderti in competizioni da ruga in meno e ventre da ventenne.........non ha senso. Spesso gli uomini hanno una concezione diversa della bellezza e sono molto più attratti dal fascino e dalla capacità di seduzione che dalla icona da velina che serve solo per far dannare noi donne e fare chiacchierare grassamente gli uomini.
    Non sò se queste parole ti abbiano potuto convincere ma sappi che io ho un uomo che ha parecchi anni meno di me e ci convivo da quasi ventanni. Abbiamno avuto alti e bassi ma sono certa che non ha mai pensato di "sostituirmi" per una levigata e clonata bellezza da calendario. Magari la guarda, quello capita a tutti, ma tutti sappiamo che la vita è una specie di trekking e nessuno si sognerebbe di affrontarlo in abito da sera, serve un ottimo abbigliamento solido e sportivo che, all'occorrenza sappia affascinare e diventare elegante............chiamala metafora o allegoria, poco importa, conta che tu ne abbia compreso il senso !!!
    Bruja

  6. #6
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    158
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cara Silvia,

    ho, per l'appunto, una mia amica che da poco sta vivendo una situazione simile.
    Lei 30 anni, lui 21.
    Ha le stesse tue paure, gli stessi atteggiamenti.

    Avendo conosciuto questa coppia, le ho consigliato di viverla a 360 gradi, senza timori né limiti.
    Sei single, lui pure, vi amate alla follia. Ci può essere una cosa più bella?

    Unico appunto: questa tua invidia per le ragazze più giovani è nata ora? O ce l'avevi anche prima? Forse si è accentuata vista la tua situzaione. Forse hai paura che lui si invaghisca di una più giovane di te. Forse.
    Se così è, attenta. Attenta perchè rischi di divenire morbosa nella tua gelosia, e di fare scenate gratuite. Quando lui non ti dà nessun motivo.
    Te lo dico, perchè la mia amica fa esattamente così, rischiando di rovinare qualcosa di stupendo.

    Claudio, nel suo intervento, ha detto cose giustissime. La tua è una storia come tutte le altre.
    Se ci fai caso, qui siamo tutti traditi e traditori, e non mi pare di aver letto di un uomo più giovane di 11 anni che tradisca la compagna perchè ha una ruga in più! (Io sono più giovane, più bella, più ricca, più corretta di mio marito; è servito a qualcosa?).

    Avanti e coraggio, stai vivendo qualcosa di bellissimo. Impegnati al massimo per mantenerlo. Sii stupenda con il tuo 'giovane' amore.

    Con affetto
    Légère

  7. #7
    Utente Leggendario Oldie L'avatar di Old Fa.
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Io dai 23 anni fino al mio matrimonio (con una più giovani di 3 anni) ho sempre avuto ragazze oltre i 30 anni. Questo fatto non era un problema fino a quando dopo un certo tempo venivano a galla da parte loro le paranoie come le tue Silvia, ?. che mi faceva esaurire l?interesse e anche i sentimenti. Era sfiancante ... sembravano mia madre con queste menate dell'età.

    In aggiunta all?età, venivano fuori molte altre situazioni come le vecchie storie con gli ex, il quanto si è stati fregati e sfortunati, ? insomma, consideravo il tutto molto deprimente. E tu, perdonami ? ma è quello che stai facendo ? e se anche non glielo dici si sente.

    Così alla fine ho optato per una coetanea o più giovane (ma di poco), senza tutte quelle menate per la testa.

    Se non la vivi tranquilla questa tua storia, ho la sensazione che saranno le tue ?paranoie? a rovinare tutto.

  8. #8
    Utente angelico L'avatar di Lettrice
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    29,393
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Ciao Silvia,

    Non voglio sembrarti un gufo...dubito che la differenza d'eta' sia una questione estetica...che tu dimostri anche 25 anni non e' il punto...

    Gli 11 anni lo sono da un punto di vista pratico come interessi, amicizie, progetti, figli...mi spiace ma credo che prima o poi si faranno sentire...

    Viverla senza stress e' l'unica cosa che puoi fare...infondo la garanzia di riuscita di una relazione non ce l'ha nessuno a prescindere da una differenza d'eta...

    In bocca al lupo

  9. #9
    Utente ascendente L'avatar di Mari Lea
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    7,396
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    da leggere

    Elogio delle donne mature
    Stephen Vizinczey
    (206 pagine, 14,00 euro, Mondadori)
    Genere: Romanzo

    La trama: ?Elogio delle donne mature? narra la storia di Andràs Vajda, un insegnate ungherese arrivato in Canada dall?Ungheria dopo la rivolta del 1956.

    Il filo conduttore che collega tutti gli amori di Andràs è l?età delle sue amanti: tutte donne "mature". Poiché la ricetta per la felicità di Andràs è la stessa del buon whisky: l?invecchiamento... Ed ogni storia rappresenta un gradino importante nella formazione umana del protagonista, incidendo sulla sua sensibilità e intelligenza.




    e tu SEI ANCORA UNA BIMBA!
    quante paranoie per così poco... vuoi scommettere che fra 5 anni sembrerete coetanei?

  10. #10
    Utente Leggendario Oldie L'avatar di Old Fa.
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da mailea
    Elogio delle donne mature
    Stephen Vizinczey
    (206 pagine, 14,00 euro, Mondadori)
    Genere: Romanzo

    La trama: ?Elogio delle donne mature? narra la storia di Andràs Vajda, un insegnate ungherese arrivato in Canada dall?Ungheria dopo la rivolta del 1956.

    Il filo conduttore che collega tutti gli amori di Andràs è l?età delle sue amanti: tutte donne "mature". Poiché la ricetta per la felicità di Andràs è la stessa del buon whisky: l?invecchiamento... Ed ogni storia rappresenta un gradino importante nella formazione umana del protagonista, incidendo sulla sua sensibilità e intelligenza.




    e tu SEI ANCORA UNA BIMBA!
    quante paranoie per così poco... vuoi scommettere che fra 5 anni sembrerete coetanei?
    Io ho sempre avuto un'altra visione, forse meno da alcolizzato

    Le donne mature hanno un pregio ed un difetto:

    Il primo è che sono molto interessanti intellettualmente ed eccitanti

    Il secondo che nel tempo ti affossano dalle loro esperienze negative, se sono con te è perchè non è andata bene prima.

    Ma visto che adesso sono arrivato a 38 anni né ho un'altra:

    Il primo: sono molto interessanti intellettualmente ed eccitanti

    Il secondo: nel tempo ti affossano dalle loro coglionerie negative, se sono con te è perché hanno già distrutto i marroni agli altri con le loro storie.

    Una versione attuale molto più articolata:

    Primo: che la piantassero di tormentare gli uomini con la loro storia di essere mature.

    Secondo: Che finissero una volta per tutte di raccontare le loro storie sfigate da tagliamento di vena.

    Terzo: Che la piantassero di addossare il peso della loro vita sugli altri.

    Quarto: che vivessero le loro esperienze come tali, e non come dovendo scegliere tra l'incudine ed il matello.


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cosa scatta
    Di MK nel forum Mondo Reale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 29/06/2009, 11:54
  2. Domanda su "relazione" con un uomo sposato
    Di Old Nietzsche nel forum Confessionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 05/06/2007, 14:59
  3. Domanda su "relazione" con un uomo sposato
    Di Old Nietzsche nel forum Confessionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05/06/2007, 14:58
  4. Paura di invecchiare
    Di Old lilith_666 nel forum Confessionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 11/11/2006, 15:52

Permessi di Scrittura