User Tag List

Pagina 1 di 42 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 416

Discussione: Io Uomo sposato che avevo un'amante

  1. #1
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Io Uomo sposato che avevo un'amante

    Gentili tutti,

    Premessa : leggo ogni tanto questo genere di forum per trovare storie analoghe alla mia ed avere...diciamo un po'di conforto...ma spesso non ne trovo. Decido quindi di prendere un forum a caso (questo è il prescelto) e mi accingo a farvi dare un'occhiatina alla "mia" triste storia (triste almeno per me). Gradirei che nessuno esagerasse con insulti o accanimenti, i miei sensi di colpa la fanno già da padrone.

    3 anni fa : uomo sposato da 1 anno con un bimbo molto piccolo, ritengo che anche a causa dell'eccessivo attaccamento di mia moglie al bambino e la conseguente sua poca attenzione nei miei confronti, io "caschi" nell'andare a "inquietare una donna sposata con figli", che conoscevo, che era bellissima e inarrivabile ma che immaginavo non era indifferente a me. Morale della favola, ci innamoriamo follemente e le chiedo "seppur non direttamente diciamo così" di lasciare il marito per me. Lei lo lascia in un lampo da lasciarmi tramortito, le dico anche non farlo. Io sentivo di amarla più della mia stessa vita e che veramente fosse la mia anima gemella, ma per tutta una serie di motivi più o meno validi non lascio mia moglie.

    1 anno fa : l'amore è andato avanti meravigliosamente e tragicamente. Sento di amarla più della mia stessa vita e che veramente è la mia anima gemella. Ma non lascio ancora mia moglie e quindi lei dopo aver distrutto il suo matrimonio per me, comincia a distruggere la sua vita, psicofarmaci, depressione diventa alcolista. Io le sto vicino...sempre...passo "almeno secondo me" molto tempo con lei inventando scuse a mia moglie...anche notti (almeno 5 al mese)...viaggi insieme...locali...ristoranti..etc. Infine lei mi dice "domani vedo un'altro", io esausto da quello che mi stava facendo passare le dico OK. Dopo 2 giorni mi dice che escono insieme, dopo altri 2 giorni mi dice che ci è andata a letto. Inizia un periodo molto brutto per me, perdo peso, ho sdoppiamenti di personalità, la amo e la odio. Ma rispetto massimo, e "sempre" aspetto che sia lei a farsi sentire per sputarle addosso il mio malessere. Continuiamo a sentirci e ahime a pochissimo a vederci. In questo anno facciamo solo una volta l'amore e ci diamo non più di una decina di baci, incapaci comunque di uscire entrambi da quello che poteva essere e non è stato. Lei per tutto quest'anno mi chiede di venire a riprenderla che lei anche se i suoi figli (figli che amo come fossero miei) hanno un nuovo padre ancora una volta lo lascerebbe per me...ma che devo lasciare mia moglie. Io ora oltre ai problemi di prima sento che non potrei perdonarle di essere andata con un altro e aver fatto tutto quello che volevamo fare insieme (vivere insieme) con lui. Si intromettono anche i suoi dicendomi che la sto uccidendo e di lasciarla perdere...io ripeto che se non chiamava lei non mi facevo sentire.

    Oggi : Io la amo ancora più della mia vita e penso sia realmente la mia anima gemella. Ma non lascio mia moglie...e in qualche modo mi fa "schifo" per come si è comportata (in verità mi faccio schifo anch'io). Ovvero ama me ma sta con un altro, lei dice che è stato l'unico modo per allontanarsi da me perchè da sola non riusciva. Dopo l'ennesima scena di vita quotidiana con lui, decido di troncare e non rispondere ai suoi messaggi, lei dopo un tentativo iniziale...dopo 3 anni e dico 3 per la prima volta trova la forza (anche perchè forse ha smesso di bere da 1 mese) di non cercarmi più. Saltuariamente ci vediamo ma non ci parliamo. Io ho rapporti nulli con mia moglie. Amo lei con tutto me stesso, sto male e bene non capisco se sono innamorato solo di un ricordo o di un fantasma.

    Perchè scrivo : non lo so...tra l'altro la storia è abbastanza più complicata ma non mi va di annoiarvi. Penso a lei ogni attimo della mia vita. Vorrei sentire qualcuno che abbia avuto una storia simile e capire come se ne esce. tutto qui. Grazie per l'aiuto.

  2. #2
    lucida-confusa
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    16,953
    Inserzioni Blog
    11
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ciao e benvenuto

    Ti rispondo, anche se sono una donna, che è stata tradita.
    Forse ti aiuta leggere le varie opinioni e esperienze.

    Da moglie, non vorrei vivere un giorno di più con un uomo,
    che ha la testa e i sentimenti da un'altra parte. È per me
    l'umiliazione e modo di ferire più forte che un marito possa fare -
    se non c'è un accordo o qualcosa del genere, ma mi sembra di no.

    Dici, che non vuoi lasciare tua moglie. Mi chiedo, cosa ti lega a lei?
    Cosa ti impedisce di fare questo passo.
    È per non doverti mettere in gioco?
    Hai paura di affrontarla?
    È perché avete una famiglia rigida alle spalle?
    È un senso di dovere?
    Ci sono dei fattori economici?

    Cosa?

    Sinceramente, se non ci sono più legami sentimentali con tua moglie,
    vedrei prima di risolvere quel problema. Lei forse se ne è pure resa conto,
    visto che non vi coricate più assieme ... non è giusto per lei ...

    Forse, siete la coppia perfetta ... entrambi vivete paure e segreti nel silenzio.

    Risolvi prima lì.
    Poi, se c'è qualcosa da salvare, l'altra piano piano la dimenticherai.
    Se non c'è niente da salvare, sarebbe da riflettere, se non è meglio separarsi.
    Anche restando solo ...

    E per l'altra, non capisco perché ti faccia schifo! È una donna, che ti ha dimostrato
    di volerti, si è assunta tutte le sue responsabilità! Vuole una famiglia e ne ha diritto.
    Ti manca proprio quel senso di empatia ... non so, con che coraggio, tu scrivi,
    anima gemella ... se così fosse, avresti lasciato tua moglie ...
    certe cose si acchiappano nella vita ...

    Cerca di essere veramente uomo ...

    sienne

  3. #3
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Gentile sienne,

    a prescindere da quello che hai scritto : grazie.

    Mi suscita un certo effetto parlare (in questo caso leggere) della mia storia con qualcuno. Sono un uomo "solo" che ritiene che queste cose sia meglio tenerle per se. (anche questo critico a lei, che dal primo giorno l'ha detto praticamente a tutti, è una persona sicuramente più fragile di me).

    Ribadisco che la storia è un po' più complicata e mi sforzerò ove possibile di aggiungere dettagli.

    Ora veniamo a noi...


    Umiliazione verso mia moglie : ...e non pensi sia stato umiliante per me essere rifiutato infinite volte come uomo...o che facevamo a suo tempo l'amore una volta al mese...sento di odiarla almeno da quest'aspetto e quindi poco mi importa di essere stato meschino nei suoi confronti.

    Cosa mi lega a lei (complimenti le tue domande sono azzeccate):
    Cosa ti impedisce di fare questo passo? Oggi il fatto che non so se riuscirei a perdonare l'amante e di conseguenza restare solo. Far soffrire mia madre...e forse abbandonare un figlio (che sto trascurando a causa di questa storia, sono un vegetale...)
    È per non doverti mettere in gioco? Anche.
    Hai paura di affrontarla? NO
    È perché avete una famiglia rigida alle spalle? SI...conta abbastanza e con annessi personali (malattie).
    È un senso di dovere? Sono un uomo! ...che ne pensino gli altri, ci sono anche delle responsabilità oltre che alla propria felicità.
    Ci sono dei fattori economici? Sono un uomo di successo, non avido, i soldi li troverei lavorando onestamente come sempre ho fatto.
    Cosa? Anche affrontare lo start-up comunque ha il suo peso.

    Mia moglie se ne è resa conto chiaramente ma fa lo struzzo.

    Io non parlo più con nessuno...il silenzio è mio.

    Dimenticare l'altra dici? Se mi fa schifo? Come si fa a dimenticare se ti rendi conto che è il treno della tua vita, la persona con cui finalmente sei te stesso...per certi versi mi fa schifo...ha tanti amici...bacia tutti...apre le gambe dopo 2 giorni...non sono tanto razionale lo so e me ne dispiaccio. Ma so che se io ci fossi stato lei sarebbe stata mia e di nessun altro. Perchè si è distrutta così? Perchè ha calpestato la nostra storia? So già la risposta.

    Sono uomo a mio avviso in tante cose...in questa cosa ho e ho avuto dei limiti...oggi so di dovermi confrontare solo con Dio riguardo alle mie colpe.

  4. #4
    Utente Epico L'avatar di The Cheater
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    cittadino del mondo ma abitante nel profondo sud attualmente!!!
    Messaggi
    2,428
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ma sei siciliano???
    Non mi dire che hai messo nome e cognome reali...

    ...cioè, in tutta la Sicilia conosco (uno...due...tre...quattro...) cioè almeno 6 salvo falletta...
    ...I'm just a poor boy nobody loves me...

    ..all that we learned this time, is carried beyond this life...

    ...I was blinded by a paradise, utopia high in the sky...

  5. #5
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    CHe uomo con le palle, non lasci tua moglie perchè sai di essere un verme, nel frattempo da gran uomo le chiedesti di lasciare il marito "seppur non direttamente" e tac, tutto fatto! Niente da dire, hai rovinato la vita a due donne, sei un padre fallito, un marito fallito, un amante fallito, un uomo fallito, pensa un poco, ti manca di essere fallito anche al lavoro ed hai fatto filotto.
    Vuoi un consiglio spassionato? Smetti di ammorbare la vita di quelle due persone, vivi da solo e smettila di fare danni, mezza pippa!

  6. #6
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da The Cheater Visualizza Messaggio
    Ma sei siciliano???
    Non mi dire che hai messo nome e cognome reali...

    ...cioè, in tutta la Sicilia conosco (uno...due...tre...quattro...) cioè almeno 6 salvo falletta...
    ahahah...no non sono siciliano...
    Ultima modifica di salvo falletta; 15/04/2013 alle 23:14

  7. #7
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    CHe uomo con le palle, non lasci tua moglie perchè sai di essere un verme, nel frattempo da gran uomo le chiedesti di lasciare il marito "seppur non direttamente" e tac, tutto fatto! Niente da dire, hai rovinato la vita a due donne, sei un padre fallito, un marito fallito, un amante fallito, un uomo fallito, pensa un poco, ti manca di essere fallito anche al lavoro ed hai fatto filotto.
    Vuoi un consiglio spassionato? Smetti di ammorbare la vita di quelle due persone, vivi da solo e smettila di fare danni, mezza pippa!
    Pensi che già questi pensieri non arrivino da me stesso e da chi sa e mi circonda? Ma capisco che mettendo in piazza le proprie cose è normale ricevere anche risposte come questa. Mantengo con te un dialogo civile e mi sforzo facendoti solo notare che quando si è dentro queste cose è un'altra storia rispetto a esserne fuori e spavaldi. Grazie cmq per aver risposto.

  8. #8
    Senora de la Vanguardia
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Diesel Island
    Messaggi
    14,111
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    26 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da salvo falletta Visualizza Messaggio
    Gentile sienne,

    a prescindere da quello che hai scritto : grazie.

    Mi suscita un certo effetto parlare (in questo caso leggere) della mia storia con qualcuno. Sono un uomo "solo" che ritiene che queste cose sia meglio tenerle per se. (anche questo critico a lei, che dal primo giorno l'ha detto praticamente a tutti,
    è una persona sicuramente più fragile di me).

    Ribadisco che la storia è un po' più complicata e mi sforzerò ove possibile di aggiungere dettagli.

    Ora veniamo a noi...


    Umiliazione verso mia moglie : ...e non pensi sia stato umiliante per me essere rifiutato infinite volte come uomo...o che facevamo a suo tempo l'amore una volta al mese...sento di odiarla almeno da quest'aspetto e quindi poco mi importa di essere stato meschino nei suoi confronti.

    Cosa mi lega a lei (complimenti le tue domande sono azzeccate):
    Cosa ti impedisce di fare questo passo? Oggi il fatto che non so se riuscirei a perdonare l'amante e di conseguenza restare solo. Far soffrire mia madre...e forse abbandonare un figlio (che sto trascurando a causa di questa storia, sono un vegetale...)
    È per non doverti mettere in gioco? Anche.
    Hai paura di affrontarla? NO
    È perché avete una famiglia rigida alle spalle? SI...conta abbastanza e con annessi personali (malattie).
    È un senso di dovere? Sono un uomo! ...che ne pensino gli altri, ci sono anche delle responsabilità oltre che alla propria felicità.
    Ci sono dei fattori economici? Sono un uomo di successo, non avido, i soldi li troverei lavorando onestamente come sempre ho fatto.
    Cosa? Anche affrontare lo start-up comunque ha il suo peso.

    Mia moglie se ne è resa conto chiaramente ma fa lo struzzo.

    Io non parlo più con nessuno...il silenzio è mio.

    Dimenticare l'altra dici? Se mi fa schifo? Come si fa a dimenticare se ti rendi conto che è il treno della tua vita, la persona con cui finalmente sei te stesso...per certi versi mi fa schifo...ha tanti amici...bacia tutti...apre le gambe dopo 2 giorni...non sono tanto razionale lo so e me ne dispiaccio. Ma so che se io ci fossi stato lei sarebbe stata mia e di nessun altro. Perchè si è distrutta così? Perchè ha calpestato la nostra storia? So già la risposta.

    Sono uomo a mio avviso in tante cose...in questa cosa ho e ho avuto dei limiti...oggi so di dovermi confrontare solo con Dio riguardo alle mie colpe.

    benvenuto

    il tuo discorso è un concentrato di contraddizioni, te ne evidenzio due tanto per farti capire quanto poco lucido tu sia in questo momento

    se hai presenti quelle che sono le responsabilità di un uomo e di un padre, comincia col pensare a tuo figlio, anche perché mi sembra che grazie a questa storia tu stia raggiungendo tutt'altro che la felicità

  9. #9
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da salvo falletta Visualizza Messaggio
    Pensi che già questi pensieri non arrivino da me stesso e da chi sa e mi circonda? Ma capisco che mettendo in piazza le proprie cose è normale ricevere anche risposte come questa. Mantengo con te un dialogo civile e mi sforzo facendoti solo notare che quando si è dentro queste cose è un'altra storia rispetto a esserne fuori e spavaldi. Grazie cmq per aver risposto.
    Basta non entrarci nella vita da liquami, sai? Non ci vuole niente, forse basta avere un poco di meno egoismo, forse un poco di capacità di vita da soli e forse anche del gran auto adattamento. Poi tu avevi da parlare con tua moglie sul suo attaccamento insano al figlioletto, ma ricorda, lei non ti deve attenzioni e se tu non dai attenzioni, perchè devi pretenderle?

    COme ti ho scritto, sei una mezza pippa, adesso puoi tornare uomo o fare l'altro passo per essere pippa completa, decidi tu un poco cosa fare, ma di certo la tua vita non sarà ne più bella e ne come prima e chi se ne freghi se ami l'altra come te stesso, a nessuo fotte questo, dovresti capire che forse forse tu ami invece solo te stesso.

  10. #10
    Utente angelico L'avatar di Nocciola
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    37,417
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da salvo falletta Visualizza Messaggio
    Gentili tutti,

    Premessa : leggo ogni tanto questo genere di forum per trovare storie analoghe alla mia ed avere...diciamo un po'di conforto...ma spesso non ne trovo. Decido quindi di prendere un forum a caso (questo è il prescelto) e mi accingo a farvi dare un'occhiatina alla "mia" triste storia (triste almeno per me). Gradirei che nessuno esagerasse con insulti o accanimenti, i miei sensi di colpa la fanno già da padrone.

    3 anni fa : uomo sposato da 1 anno con un bimbo molto piccolo, ritengo che anche a causa dell'eccessivo attaccamento di mia moglie al bambino e la conseguente sua poca attenzione nei miei confronti, io "caschi" nell'andare a "inquietare una donna sposata con figli", che conoscevo, che era bellissima e inarrivabile ma che immaginavo non era indifferente a me. Morale della favola, ci innamoriamo follemente e le chiedo "seppur non direttamente diciamo così" di lasciare il marito per me. Lei lo lascia in un lampo da lasciarmi tramortito, le dico anche non farlo. Io sentivo di amarla più della mia stessa vita e che veramente fosse la mia anima gemella, ma per tutta una serie di motivi più o meno validi non lascio mia moglie.

    1 anno fa : l'amore è andato avanti meravigliosamente e tragicamente. Sento di amarla più della mia stessa vita e che veramente è la mia anima gemella. Ma non lascio ancora mia moglie e quindi lei dopo aver distrutto il suo matrimonio per me, comincia a distruggere la sua vita, psicofarmaci, depressione diventa alcolista. Io le sto vicino...sempre...passo "almeno secondo me" molto tempo con lei inventando scuse a mia moglie...anche notti (almeno 5 al mese)...viaggi insieme...locali...ristoranti..etc. Infine lei mi dice "domani vedo un'altro", io esausto da quello che mi stava facendo passare le dico OK. Dopo 2 giorni mi dice che escono insieme, dopo altri 2 giorni mi dice che ci è andata a letto. Inizia un periodo molto brutto per me, perdo peso, ho sdoppiamenti di personalità, la amo e la odio. Ma rispetto massimo, e "sempre" aspetto che sia lei a farsi sentire per sputarle addosso il mio malessere. Continuiamo a sentirci e ahime a pochissimo a vederci. In questo anno facciamo solo una volta l'amore e ci diamo non più di una decina di baci, incapaci comunque di uscire entrambi da quello che poteva essere e non è stato. Lei per tutto quest'anno mi chiede di venire a riprenderla che lei anche se i suoi figli (figli che amo come fossero miei) hanno un nuovo padre ancora una volta lo lascerebbe per me...ma che devo lasciare mia moglie. Io ora oltre ai problemi di prima sento che non potrei perdonarle di essere andata con un altro e aver fatto tutto quello che volevamo fare insieme (vivere insieme) con lui. Si intromettono anche i suoi dicendomi che la sto uccidendo e di lasciarla perdere...io ripeto che se non chiamava lei non mi facevo sentire.

    Oggi : Io la amo ancora più della mia vita e penso sia realmente la mia anima gemella. Ma non lascio mia moglie...e in qualche modo mi fa "schifo" per come si è comportata (in verità mi faccio schifo anch'io). Ovvero ama me ma sta con un altro, lei dice che è stato l'unico modo per allontanarsi da me perchè da sola non riusciva. Dopo l'ennesima scena di vita quotidiana con lui, decido di troncare e non rispondere ai suoi messaggi, lei dopo un tentativo iniziale...dopo 3 anni e dico 3 per la prima volta trova la forza (anche perchè forse ha smesso di bere da 1 mese) di non cercarmi più. Saltuariamente ci vediamo ma non ci parliamo. Io ho rapporti nulli con mia moglie. Amo lei con tutto me stesso, sto male e bene non capisco se sono innamorato solo di un ricordo o di un fantasma.

    Perchè scrivo : non lo so...tra l'altro la storia è abbastanza più complicata ma non mi va di annoiarvi. Penso a lei ogni attimo della mia vita. Vorrei sentire qualcuno che abbia avuto una storia simile e capire come se ne esce. tutto qui. Grazie per l'aiuto.

    Ciao e benvenuto

    Ho evidenziato la frasw che hai scritto due volte
    A fatti dimostri che non è così. Partirei da questo se fossi in te
    La ami meno di quanto ami te stesso, è meno importante di tua moglie e della tua vita.
    Quindi già ridimensiona questo amore folle che amore folle non è.
    Non metto in dubiio che tu ne sia innamorato, ma non così tanto da metterti in gioco
    Lei mi sembra u na donna profondamente insicura. Lascia il marito per te (e già questo mi da' da pensare) e quando tu non lasci tua moglie si mette con un altro (incapacità di stare sola?) che però lascerebbe per te.
    Tutto questo trascinando dei bambini da una relazione a un'altra...
    Non so cosa consigliarti, non so se vuoi un consiglio.
    Io analizzerei bene quello che senti, e penserei se lei non è stata semplicemente quella che ti ha dato quello che tua vogli non voleva darti.
    Non odio nessuno ma non dimentico e affido il conto alla vita

Pagina 1 di 42 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura