User Tag List

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 56

Discussione: sono stato tradito...

  1. #1
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    sono stato tradito...

    Salve a tutti. Ho 33 anni, e sono sposato da 10, con 2 figli: Giovanni 9 anni, Francesca 4.
    Circa un anno fa scoprìi che mia moglie aveva una relazione con un altro. Uno che tra l'altro veniva in casa nostra. Uno della cerchia delle mie conoscenze.
    Si vedevano da circa 6 mesi. E' stato terribile... vedere i tabulati del suo (mio) cellulare. Con pagine e pagine di un solo numero... Mi sarei ucciso...
    L'ho sempre mantenuta. Certo, non ho un bel carattere, ma ho sempre sofferto nel mantenerla. Lavoro con mio padre, con cui non ho mai avuto un rapporto idilliaco, seppure le sue critiche sul mio lavoro siano "trascurabili" (nessuno è perfetto). Sto con mio padre per lei. Per permetterle di laurearsi in odontoiatria. Ci sposammo a 23 anni, perché lei aspettava il nostro Giovanni, ci amavamo (io sicuro). Poi avemmo Francesca.
    I nostri bambini sono molto sensibili. Di fronte all'atteggiamento di Gio' di quando la mamma studiava e gli dedicava poco tempo, decidemmo assieme che lei rallentasse gli impegni universitari.
    Lei come scusante asserisce che l'ho trattata come uno straccio. Ripeto, non ho un bel carattere e vivo una situazione lavorativa veramente poco serena. Ma lo faccio per lei. Per me ricominciare da zero in altro settore (nello stesso, sarebbe un problema) non sarebbe semplice, ed economicamente per quel che resta della mia famiglia idem. Le chiesi anni or sono di fare una riflessione in questo senso. Lei non ne volle sapere. Ora, lei dice di amarmi. Ora sono a buon punto nella mia carriera lavorativa. E ricominciare da zero, per capire se lei mi ama veramente... un po' mi girano, ho sofferto molto per arrivare dove sono ora. Non vivo tanto meglio di qualche anno fa al lavoro, ma ho "un po' più" di soddisfazione oggettiva dimostratami sia all'interno dell'azienda, che fuori. Nonostante mio padre sia il solito.
    Che certezza posso avere da parte sua? Arrivò persino al punto di pensare se divorziare o meno.
    L'altro lavorava col babbo, un franco l'aveva. C'ha litigato ed ora fa l'operaio fuori casa. Ma a mia moglie questo non lo disse.

  2. #2
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Scusate, se sono asciutto... E' che mi sento... anzi lo sono... vuoto. Completamente. Non sono ancora lucido. Mi manca l'aria, passo i giorni in iper-ventilazione, ho le caldane... ho degli sbalzi nelle difese immunitarie.
    Io l'ho sempre amata. Mai costretta a fare qualsiasi cosa o a non farla.
    Non mi importava della casa piena di polvere, se lei studiava e aveva soddisfazione.
    O dell'armadio vuoto, x' il cesto della biancheria da lavare era ancora pieno. Quando tornavo a casa alle 9 della sera, alle 11... dal lavoro.

    Ho in mente un ricordo che non passa. Era nei 6 mesi maledetti. Pensavo studiasse come una matta. Una domenica pomeriggio stavamo passeggiando con i bambini sui colli. Lui passa in moto, e si ferma. Parliamo un pochino assieme, ma poi mi allontano per seguire i bambini e permetterle di avere un rapporto sociale. In quel periodo si vedevano... E' terribile non mi passa dalla testa...
    O quando tornava tardi la sera che era stata con lui (con le amiche ufficialmente) e non voleva fare l'amore perché era stanca... Lo capìi allora. Ma provai a farla tornare da me senza dirle che capivo, che sapevo che c'era un altro...

  3. #3
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    158
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    ?

    Caro Dao,

    Non so veramente da che parte cominciare.
    La batosta è stata grossa, e capisco la tua sofferenza e vuotezza.
    Sembra davvero che tu ami ancora tua moglie, e sembri essere disposto a perdonare. Sbaglio?

    Ma per quel che riguarda lei e l'altro? Come hai saputo del tradimento? Il loro rapporto è finito? Ne avete parlato? E, se si, cosa ti ha detto lei al riguardo?

    Anche se con poche parole, ti sono vicina.
    Légère

    P.S.: Pur non conoscendovi direttamente, dal tuo racconto mi sei sembrato un tipo molto sensibile, e lei...direi 'non corretta' ...

  4. #4
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da légère
    Caro Dao,

    Non so veramente da che parte cominciare.
    La batosta è stata grossa, e capisco la tua sofferenza e vuotezza.
    Sembra davvero che tu ami ancora tua moglie, e sembri essere disposto a perdonare. Sbaglio?

    Ma per quel che riguarda lei e l'altro? Come hai saputo del tradimento? Il loro rapporto è finito? Ne avete parlato? E, se si, cosa ti ha detto lei al riguardo?

    Anche se con poche parole, ti sono vicina.
    Légère

    P.S.: Pur non conoscendovi direttamente, dal tuo racconto mi sei sembrato un tipo molto sensibile, e lei...direi 'non corretta' ...
    Ciao Légère.
    Io sono disposto a perdonare. Ma non avrò mai una prova concreta del suo amore... non ho pensieri per arrivare a fine mese (credo che a volte il contrario aiuti a stare insieme), mi dicono che sono un bel ragazzo, quando c'è da far baldoria (sana) mi chiamano in tanti, al lavoro funziono (proprio scemo non sono). Lei da sola non saprebbe che fare, dove andare (forse dai suoi), sbarcare il lunario diventa un serio problema.
    Insomma... che prove posso avere? Siamo assieme da quando avevamo 16 anni, lei già da quando ne avevamo 12 mi guardava a scuola. Questo per me era la prova d'amore.
    Ora che mi resta?...

    L'altro è un pezzo di merda. Ha sempre avuto la passione delle donne sposate. Non era un mio amico, ma era nel gruppo.
    Ho capito che lei mi tradiva la prima sera che è arrivata tardi e non ha voluto fare l'amore con me. Cosa mai successa prima, nelle medesime circostanze.
    Dopo un po' di tempo lei va al mare con i bambini e non mi chiede di andare. L'abergo è di un mio amico fraterno. Cosa mai successa. Mi stufo. Cedo. Voglio sapere chi è. Guardo i tabulati del cellulare, che è mio e le bollette le pago io. Pagine e pagine di un solo numero... Adrenalina a 1000, comincio a sudare come non mai, un colpo di caldo e freddo e caldo e freddo e ancora, e ancora, mi gira la testa, non so più dove sono, comincio a tremare, mi rimbomba una sola parola in testa... no... no... no... no... no... Dopo tutto quello che ho fatto e che sto facendo per lei... no... Dio no...
    Vado a colpo sicuro pensando a quella volta sui colli. Guardo la mia rubrica. E' lui. Le telefono, cerco una confessione che non trovo subito. Ho dovuto leggerle i tabulati.
    Pianti e lacrime... Lei mi dice subito che mi ama. Che stava già finendo, che è stato un momento, un errore, un tragico errore, che le dispiace... Successivamente dirà che era andata al mare da sola per riflettere su chi scegliere... Lui è buono, gentile, comprensivo. Le ha pure detto che si sarebbe preso cura della sua famiglia. La MIA famiglia... I MIEI BAMBINI. Ma lei è rimasta così affascinata da queste ultime parole che me l'ha detto in sua difesa, quando le dicevo quanto era stronzo e perché, a prescindere dalla loro storia.
    Quando tornò dal mare, arrivato a casa dal lavoro, lei scoppiò a piangere. L'abbracciai. La baciai e facemmo l'amore. Feci una fatica bestia. Mi sembrava sincera. Ma sai... con l'acqua alla gola... Ora non so...

    Io le permettevo tutto. Macchina (non extra lusso, ma una bella macchina nuova), cellulare, vestiti, scarpe, libertà totale. Come una mia pari, uguale uguale. Quando pensavo a lei, pensavo a una parte di me, anche fisica. Ora non so...


    Ora lei fa la mia adoratrice. Dice che mi ama da morire. Ma qualcun'altro mi dice di stare attento.... Nel frattempo non l'ho privata di nulla.
    Ora una cosa molto strana. Nei tempi non sospetti per me, ma per lei si, quando facevamo l'amore mi pareva di sentire proprio lui, lì, presente. Pensavo fosse una mia paranoia. Un mio problema...
    Ora m'è tornata quella strana sensazione... Ora non so...

  5. #5
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    158
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Caro

    Caro Dado,

    che dire. Per me sei fin troppo forte.

    La scena che hai raccontato di tua moglie che cede alla confessione soltanto di fronte alla prova concreta, mi fa pensare a mio marito che, quando confesserà (se confesserà) sarà soltanto perchè gli sbatterò la verità in faccia. Spesso i traditori hanno questa caratteristica. Il problema è che se dovessero tradire di nuovo ce lo direbbero? Credo di no.
    E' per questo che si perde la fiducia. E' per questo che, quando fate l'amore, senti la presenza dell'altro...

    Per quanto riguarda la tua storia da vicino, non significa niente se siete stati sempre insieme. Una persona la si può anche allontanare se ci si rende conto che stiamo meglio senza.
    Devi essere tu a riflettere riguardo a ciò che provi per lei, a pensare se vuoi condividere la tua vita con lei, se per lei è lo stesso, etc, etc.
    E' vero, l'idea di allontanarsi dai bambini è un grosso peso. Però riguarda solo te. E nessuno può consigliarti.

    Infine, capisco il rancore che provi per l'amante, per la sua propensione a cercare donne sposate. Ma tu devi pensare di più all'errore di tua moglie che a quello di lui. E' con lei che devi continuare.

    Un abbraccio
    Légère

    P.S.: per curiosità, quant'e che il fattaccio è venuto fuori e che voi avete ripreso una vita 'quasi' normale?

  6. #6
    Utente Karmico
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    20,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da dado
    Come una mia pari, uguale uguale. Quando pensavo a lei, pensavo a una parte di me, anche fisica. Ora non so...


    Ora lei fa la mia adoratrice. Dice che mi ama da morire. Ma qualcun'altro mi dice di stare attento.... Nel frattempo non l'ho privata di nulla.
    Ora una cosa molto strana. Nei tempi non sospetti per me, ma per lei si, quando facevamo l'amore mi pareva di sentire proprio lui, lì, presente. Pensavo fosse una mia paranoia. Un mio problema...
    Ora m'è tornata quella strana sensazione... Ora non so...
    Dado, Benvenuto!

    Quella frase in neretto....sei sconvolto, vero?! Posso capirlo! Non saprei come altrimenti giustificarla!
    OVVIO CHE E' PARI A TE!!!!! Siete entrambi due persone, mica perché sei maschio e/ o tradito lei non è altrettanto "persona"!
    A parte gli scherzi, come dice Lègére sei fortissimo, e il ritratto che fai e' vivido. La signora...fa la signora, grazie al tuo lavoro (ingrato), porta avanti studi che non si capisce perché non concluda e non metta a frutto, tradisce, nega, cede all'evidenza e...mmm...si porta nel tuo talamo i fantasmi di altri amori.
    Al di la' di tutto, dovete parlarne con calma, e maturità. Ci capto una certa immaturità, specie da parte di lei, un certo "lasciarsi vivere" che non rispetta né te né il legame.
    Un bacio, ti penso

  7. #7
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ciao. E' passato del tempo. Siamo in terapia. Le cose vanno un po' meglio. Lei si dedica molto di più ai bambini e allo studio, con concretezza. Ma io mi sento + freddo dentro, nonostante mi venga spontaneo essere caldo con lei. Mi sento sdoppiato. Ora come ora, se trovassi un'altra non mi farei scrupoli a farci del sesso assieme. Il tutto serenamente.
    Non mi capisco. Mi sento legato a lei. Molto legato. Ma ho questa voglia di stare con altre donne... prima non l'avevo. Ora ce l'ho, ma cerco di stare lontano dal creare quel genere di situazioni. Sforzandomi. Ma sono conscio che se una donna prendesse un'iniziativa decisa non le opporrei resistenza. Nel mentre non sono in cerca. Mi sento confuso.
    Sono stato all'estero per lavoro. Ho conosciuto una ragazza, siamo stati molto bene insieme. Un'avventura. Una volta mi sarei sentito in colpa. Ora no. Mi sento tranquillo e sereno. Curioso, anche. Si, curioso di conoscere altre donne. Ma non per spezzare il legame che ho, assolutamente. Non sto cercando "qualcosa di meglio".

    Per la frase in grassetto... beh!... che dire... Vedo tantissimi amici che fanno convinte le loro mogli di farle fare quello che vogliono... ma comunque fino ad un certo punto, e poi le "sistemano" con una bella macchina, una bella borsa, qualche cena in qualche ristorante di grido... una festa per il compleanno... insomma, c'è modo e modo di far fare quello che si vuole e di conseguenza fare quello che si vuole: non è mai stato il mio caso. Se dico carta bianca, significa proprio carta bianca. Senza condizioni.

  8. #8
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da dado
    Una volta mi sarei sentito in colpa.

    Solo al pensiero e per degli sguardi chiari.

  9. #9
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    32
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Umiltà, questa sconosciuta

    DADO: "Io le permettevo tutto. Macchina (non extra lusso, ma una bella macchina nuova), cellulare, vestiti, scarpe, libertà totale. Come una mia pari, uguale uguale. "


    Ma ti rendi conto di quello che hai scritto? Sembra quasi, non solo da questa frase,anche dal resto di quello che scrivi che non tanto per amore ma per riconoscenza nei tuoi confronti lei avrebbe dovuto amarti. L'hai detto tu che uscivi di casa alle 9 per tornare alle 11. E lei avrebbe, secondo te, dovuto stare a casa ad aspettarti, a lavare la biancheria, (così non trovavi il cesto pieno), a spolverare(così tu non vedevi la polvere per casa) a badare ai bambini... perchè tu , cosa ti si può rimproverare! tu dovevi pensare al lavoro, a portare i soldi a casa, ai problemi con tuo padre! Ma guarda, le hai anche concesso di studiare!
    Forse se smettevi prima di considerarla un cagnolino da accontentare, una bimba da viziare, forse se passavi più tempo con lei, magari dividendo i suoi interessi, magari chiedendole "che problemi hai avuto oggi", forse Dado le cose sarebbero andate diversamente...
    Scusa se sono dura, scrivo di getto e sull'onda di un tramimento subito....
    Gli uomini tendono molto spesso a non prendersi la responsabilità di quanto accaduto...Lo fai anche tu... tu dici: "non è colpa mia, io le ho concesso tutto. La trattavo da mia pari" Scusa, mi spieghi che vuol dire? C'è bisogno di scirverla una cosa del genere? Sarebbe un merito trattare la propria moglie da pari? No, Non lo è. Anzi è la normalità. Ma forse questo gli uomini, e tu in particolare, non l'hanno capito e credono che ad una donna basti dare tutti i beni materiali possibili, macchina nuova, cellulare, scarpe, vestiti.... per chè sia felice e fedele....
    Senti, Dado, smetti di dare a lei tuttra la colpa... Un tradimento, soprattutto se è una donna a tradire, è sempre sintomo di un malessere. cerca di capire quello che non va. Cerca di capire dove hai sbagliato tu, prenditi le responsabilità che ti spettano, comunciando magari da una buona dose di umiltà che manca nei tuoi discorsi. In bocca al lupo.
    ale

  10. #10
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    32
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down

    Citazione Originariamente Scritto da dado
    Ciao. E' passato del tempo. Siamo in terapia. Le cose vanno un po' meglio. Lei si dedica molto di più ai bambini e allo studio, con concretezza. Ma io mi sento + freddo dentro, nonostante mi venga spontaneo essere caldo con lei. Mi sento sdoppiato. Ora come ora, se trovassi un'altra non mi farei scrupoli a farci del sesso assieme. Il tutto serenamente.
    Non mi capisco. Mi sento legato a lei. Molto legato. Ma ho questa voglia di stare con altre donne... prima non l'avevo. Ora ce l'ho, ma cerco di stare lontano dal creare quel genere di situazioni. Sforzandomi. Ma sono conscio che se una donna prendesse un'iniziativa decisa non le opporrei resistenza. Nel mentre non sono in cerca. Mi sento confuso.
    Sono stato all'estero per lavoro. Ho conosciuto una ragazza, siamo stati molto bene insieme. Un'avventura. Una volta mi sarei sentito in colpa. Ora no.
    Mi sa che dovete cambiare terapista

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Anche io sono stato tradito ...
    Di makbet72 nel forum Confessionale
    Risposte: 316
    Ultimo Messaggio: 17/07/2011, 12:29
  2. Paura di essere stato tradito
    Di demo84 nel forum Confessionale
    Risposte: 307
    Ultimo Messaggio: 22/05/2011, 23:58
  3. Non sono stato tradito!!! HELP!
    Di Aldebaran nel forum Confessionale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 01/03/2010, 23:48
  4. domanda a chi è stato tradito
    Di Old carlotta nel forum Confessionale
    Risposte: 277
    Ultimo Messaggio: 15/07/2008, 14:48
  5. Sono stato tradito?
    Di Old Goblin nel forum Confessionale
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 10/09/2007, 16:07

Permessi di Scrittura