User Tag List

Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 123

Discussione: Io 26 anni, lui 42. Amanti.

  1. #1
    Non Registrato
    Ospite

    Io 26 anni, lui 42. Amanti.

    Ciao a tutti,
    è la prima volta che scrivo in un forum, la mia storia sarà di alcun interesse, immagino. Ma avevo bisogno di parlarne con qualcuno che non fosse la mia amica intima, e soprattutto di parlarne con uomini.
    Ho 26 anni, sono fidanzata da 3 con un ragazzo che ha qualche anno più di me. La nostra è una storia reale, poco di ideale: offese, scontri, il mio tradimento. C'è voluto tanto per capire come far combaciare i pezzi del puzzle. Ora sembra andare bene, lui è sempre più sicuro, convinto dei sentimenti che prova per me. Mi parla addirittura di figli.
    Io sono sempre stata una ragazza romantica, un pò insicura, timida quanto basta a credere al principe azzurro. Poi con gli anni mi sono resa conto che l'amore (oddio, adesso mi sembra un parolone anche di per sè, anche come concetto) sfugge alle definizioni e che non c'è nessun principe da aspettare. Insomma, sono cresciuta, mi sono fatta male, tutto l'iter tradizionale che conoscete bene.
    Ho capito da tempo di non essere la persona che pensavo di essere: di fatto, ho sempre tradito i miei compagni.
    Qualche mese fa, ho conosciuto un uomo per caso. Ha 42 anni, è single, vive da solo, lavora, è semifamoso (ha un gruppo di discreto successo). Ho provato per lui un'attrazione molto forte, lui non ha mai nascosto la sua (sono abituata agli uomini che ci provano, ma lui lo ha fatto in un modo più..."adulto", in apparenza). Abbiamo fatto sesso la seconda volta che ci siamo visti. Era estate, il mio ragazzo era lontano per motivi suoi e io e il 42enne ci siamo visti abbastanza spesso.
    E' stato molto bello, due sconosciuti che si incontrano e basta, nessuno chiede nulla all'altra, nessuno parla di sè. Ma in quei momenti eravamo uno dell'altra in modo totale, come in amore non può essere perchè entrano in ballo mille sfumature che rovinano tutto. Come tra me e il mio ragazzo non è. Ma tra me e il 42enne non c'era amore, e abbiamo potuto concederci il lusso di dare noi stessi senza chiedere, senza pretendere. Non esiste finzione e non esiste realtà, è un essere fuori dal tempo e infatti nessuno sa di noi. Per il mondo non esistiamo, ma quando ci vediamo siamo lì, insieme.
    Questo continua da 3 mesi, ora ci vediamo un pò di meno perchè lui è tornato a lavoro e ha meno tempo libero. Ci sentiamo anche di meno, nel senso che prima mi cercava spesso, ora solo se lo cerco io, o comunque solo poco prima di vederci, per metterci d'accordo.
    Quando ci vediamo, dopo aver scopato, adesso parliamo un pò. Mi ha raccontato delle sue esperienze passate, che è un uomo che ha sempre fatto grandi casini con le donne, che ne ha avute molte (e ne avrà molte, chissà quante come me, in questo stesso periodo). Col passare del tempo, si è creata sempre più sintonia: stiamo bene insieme. E' così bello per me sentire la vicinanza di un uomo adulto e indipendente, che mi fa smettere di pensare, che parla con me di tutto, che mi fa ridere (è veramente simpatico) e col quale faccio il sesso migliore che ho mai fatto fino ad ora. Insomma...io mi sono accorta di desiderare di vederlo anche al di fuori, e in modo molto blando ho provato a dirglielo. Lui ha capito al volo (ha così tanta esperienza che mi sento sempre disarmata, di fronte a lui, che sa sempre cosa dire e che reazioni avrò), e qualche giorno fa, aprendosi del tutto, mi ha detto che non vuole un legame. Che lui sta bene da solo, che non vuole rompere questo equilibrio, e che sebbene sappia che in fondo desidera anche lui una compagna, per ora sta bene anche così. Chiaro, no?
    Mi ha anche detto che io gli piaccio molto, che ha provato il desiderio di fare molte cose con me, anche un viaggio, ma si è detto che dopo sarebbe tutto più difficile, soprattutto per me, che ho già la vita complicata (lui sa del mio ragazzo, sa tutto).
    Non vi nascondo che il mio cuore si è messo in mezzo, e che ormai ci sono dentro e non voglio tirarmi indietro.
    Quello che mi dice, le attenzioni che mi da quando stiamo insieme...come devo interpretarle? Sono solo una trombamica, per lui? Una che potrebbe sostituire appena ne troverà una migliore? Mi sta prendendo in giro?
    L'ultima volta che abbiamo fatto sesso, a differenza delle precedenti, ci siamo guardati molto negli occhi, profondamente. Io mi stavo quasi commuovendo, ma sono riuscita a trattenere tutto. Lui...possibile che io fraintenda fino a questo punto?
    Siate brutali, per favore. E scusate l'infinità di parole. Vi ringrazio già.

  2. #2
    Utente angelico L'avatar di Nocciola
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    37,419
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    è la prima volta che scrivo in un forum, la mia storia sarà di alcun interesse, immagino. Ma avevo bisogno di parlarne con qualcuno che non fosse la mia amica intima, e soprattutto di parlarne con uomini.
    Ho 26 anni, sono fidanzata da 3 con un ragazzo che ha qualche anno più di me. La nostra è una storia reale, poco di ideale: offese, scontri, il mio tradimento. C'è voluto tanto per capire come far combaciare i pezzi del puzzle. Ora sembra andare bene, lui è sempre più sicuro, convinto dei sentimenti che prova per me. Mi parla addirittura di figli.
    Io sono sempre stata una ragazza romantica, un pò insicura, timida quanto basta a credere al principe azzurro. Poi con gli anni mi sono resa conto che l'amore (oddio, adesso mi sembra un parolone anche di per sè, anche come concetto) sfugge alle definizioni e che non c'è nessun principe da aspettare. Insomma, sono cresciuta, mi sono fatta male, tutto l'iter tradizionale che conoscete bene.
    Ho capito da tempo di non essere la persona che pensavo di essere: di fatto, ho sempre tradito i miei compagni.
    Qualche mese fa, ho conosciuto un uomo per caso. Ha 42 anni, è single, vive da solo, lavora, è semifamoso (ha un gruppo di discreto successo). Ho provato per lui un'attrazione molto forte, lui non ha mai nascosto la sua (sono abituata agli uomini che ci provano, ma lui lo ha fatto in un modo più..."adulto", in apparenza). Abbiamo fatto sesso la seconda volta che ci siamo visti. Era estate, il mio ragazzo era lontano per motivi suoi e io e il 42enne ci siamo visti abbastanza spesso.
    E' stato molto bello, due sconosciuti che si incontrano e basta, nessuno chiede nulla all'altra, nessuno parla di sè. Ma in quei momenti eravamo uno dell'altra in modo totale, come in amore non può essere perchè entrano in ballo mille sfumature che rovinano tutto. Come tra me e il mio ragazzo non è. Ma tra me e il 42enne non c'era amore, e abbiamo potuto concederci il lusso di dare noi stessi senza chiedere, senza pretendere. Non esiste finzione e non esiste realtà, è un essere fuori dal tempo e infatti nessuno sa di noi. Per il mondo non esistiamo, ma quando ci vediamo siamo lì, insieme.
    Questo continua da 3 mesi, ora ci vediamo un pò di meno perchè lui è tornato a lavoro e ha meno tempo libero. Ci sentiamo anche di meno, nel senso che prima mi cercava spesso, ora solo se lo cerco io, o comunque solo poco prima di vederci, per metterci d'accordo.
    Quando ci vediamo, dopo aver scopato, adesso parliamo un pò. Mi ha raccontato delle sue esperienze passate, che è un uomo che ha sempre fatto grandi casini con le donne, che ne ha avute molte (e ne avrà molte, chissà quante come me, in questo stesso periodo). Col passare del tempo, si è creata sempre più sintonia: stiamo bene insieme. E' così bello per me sentire la vicinanza di un uomo adulto e indipendente, che mi fa smettere di pensare, che parla con me di tutto, che mi fa ridere (è veramente simpatico) e col quale faccio il sesso migliore che ho mai fatto fino ad ora. Insomma...io mi sono accorta di desiderare di vederlo anche al di fuori, e in modo molto blando ho provato a dirglielo. Lui ha capito al volo (ha così tanta esperienza che mi sento sempre disarmata, di fronte a lui, che sa sempre cosa dire e che reazioni avrò), e qualche giorno fa, aprendosi del tutto, mi ha detto che non vuole un legame. Che lui sta bene da solo, che non vuole rompere questo equilibrio, e che sebbene sappia che in fondo desidera anche lui una compagna, per ora sta bene anche così. Chiaro, no?
    Mi ha anche detto che io gli piaccio molto, che ha provato il desiderio di fare molte cose con me, anche un viaggio, ma si è detto che dopo sarebbe tutto più difficile, soprattutto per me, che ho già la vita complicata (lui sa del mio ragazzo, sa tutto).
    Non vi nascondo che il mio cuore si è messo in mezzo, e che ormai ci sono dentro e non voglio tirarmi indietro.
    Quello che mi dice, le attenzioni che mi da quando stiamo insieme...come devo interpretarle? Sono solo una trombamica, per lui? Una che potrebbe sostituire appena ne troverà una migliore? Mi sta prendendo in giro?
    L'ultima volta che abbiamo fatto sesso, a differenza delle precedenti, ci siamo guardati molto negli occhi, profondamente. Io mi stavo quasi commuovendo, ma sono riuscita a trattenere tutto. Lui...possibile che io fraintenda fino a questo punto?
    Siate brutali, per favore. E scusate l'infinità di parole. Vi ringrazio già.

    Leggi il primo grassetto. Non c'è nulla da aggiungere secondo me.
    Secondo grassetto: No ti prenderebbe in giro se ti parlasse di amore e futuro.
    Non odio nessuno ma non dimentico e affido il conto alla vita

  3. #3
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Concordo con quwanto scritto da farfalla, aggiungo una cosa, lascia il tuo ragazzo, se non ti sei accorta di aver fatto un terribile errore, ecco lo hai fatto e adesso che lo sai saresti solo una terribile puttana a rimanere con lui.

  4. #4
    Non Registrato
    Ospite
    Hai ragione, ed è quello che mi sto dicendo anche io. Ma allora...perchè dirmi che non ha portato nessuna donna a casa sua, da quando anni fa era impegnato con una perchè non vuole che nessuno entri nel suo mondo, e poi invitarmi da lui?
    E perchè venire a conoscere i miei amici più intimi (tre persone), quando quasi per scherzo l'ho invitato, un mese fa? (Prima di dirmi tutto quello che hai evidenziato in neretto). Non ha senso.

  5. #5
    WWF
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    31,101
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da farfalla Visualizza Messaggio
    Leggi il primo grassetto. Non c'è nulla da aggiungere secondo me.
    Secondo grassetto: No ti prenderebbe in giro se ti parlasse di amore e futuro.

    quoto

  6. #6
    Utente angelico L'avatar di Nocciola
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    37,419
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    Concordo con quwanto scritto da farfalla, aggiungo una cosa, lascia il tuo ragazzo, se non ti sei accorta di aver fatto un terribile errore, ecco lo hai fatto e adesso che lo sai saresti solo una terribile puttana a rimanere con lui.
    O.T.
    Non odio nessuno ma non dimentico e affido il conto alla vita

  7. #7
    Non Registrato
    Ospite
    Si Daniele, hai ragione anche tu.

  8. #8
    Utente Epico L'avatar di Eretteo
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    2,151
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio


    .......E' stato molto bello, due sconosciuti che si incontrano e basta, nessuno chiede nulla all'altra, nessuno parla di sè. Ma in quei momenti eravamo uno dell'altra in modo totale, come in amore non può essere perchè entrano in ballo mille sfumature che rovinano tutto. Come tra me e il mio ragazzo non è. Ma tra me e il 42enne non c'era amore, e abbiamo potuto concederci il lusso di dare noi stessi senza chiedere, senza pretendere. Non esiste finzione e non esiste realtà, è un essere fuori dal tempo e infatti nessuno sa di noi. Per il mondo non esistiamo, ma quando ci vediamo siamo lì, insieme.
    .......
    Il rosso grassoccio e' esilarante.

  9. #9
    Super Zitella Acida L'avatar di Eliade
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    10,175
    Inserzioni Blog
    21
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    La tua storia a un non so che di dejavù...ma vabè...
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Quello che mi dice, le attenzioni che mi da quando stiamo insieme...come devo interpretarle?
    Devi interpretarle esattamente per quelle che sono. Attenzioni momentanee. Nessun interesse ad andare oltre. Te lo ha già detto, se vuoi devi essere un contorno alla sua vita, nulla di più.
    ono solo una trombamica, per lui?
    Si lo sei, solo una trombamica.
    Una che potrebbe sostituire appena ne troverà una migliore?
    Si anche
    Mi sta prendendo in giro?
    A me sembra sia stato molto chiaro, se tu che ti stai facendo film.
    L'ultima volta che abbiamo fatto sesso, a differenza delle precedenti, ci siamo guardati molto negli occhi, profondamente. Io mi stavo quasi commuovendo, ma sono riuscita a trattenere tutto. Lui...possibile che io fraintenda fino a questo punto?
    Ha solo goduto più del dovuto. Non vuole una compagna. Altrimenti avrebbe colto la palla al balzo quando si è aperto.
    Siate brutali, per favore. E scusate l'infinità di parole. Vi ringrazio già.
    Non lo sono stata eccessivamente...ù.ù
    PS Consiglio: molla il tuo ragazzo....

  10. #10
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    ER
    Messaggi
    25,267
    Inserzioni Blog
    40
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Eretteo Visualizza Messaggio
    Il rosso grassoccio e' esilarante.
    io sono rimasta basita

Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura