User Tag List

Pagina 1 di 30 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 294

Discussione: Consiglio

  1. #1
    Utente Accolto
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Consiglio

    Circa 6 mesi fa ho scoperto un sms del mio compagno dai contenuti "leciti",
    ma che esprimeva molta confidenza con la persona destinataria.
    Il punto è stata la sua reazione, perchè alla mia richiesta di spiegazioni
    ha letteralmente cercato di strapparmi il cellulare di mano, ne è nata una sorta di colluttazione
    che lui ha vinto, riuscendo a togliermi il cellulare.
    Dopo di chè l'sms era sparito e lui ha anche provato a darmi della visionaria...
    Mi sono arrabbiata moltissimo e me ne sono andata da mia madre.
    Al ritorno a casa ha ammesso l'esistenza dell'sms e ha cominciato a dirmi una serie di balle,
    anche logiche,che però mi lasciavano dentro il sospetto. Balle del tipo che era un errore e poi che era indirizzato ad una sua collega...
    Per farla breve il giorno dopo mi viene a trovare sul lavoro dicendo di aver ritrovato l'sms e dicendomi che gli dovevo chiedere scusa in quanto era un sms arrivato per errore e potevo anche chiamare il numero per conferma... cosa che non ho fatto perchè ero lavoro.
    Se ne va, ma io nel frattempo ricevo da una mia amica la soffiata che l'sms era destinato ad una tizia che era entrata nella sua vita tre anni fa, x lavoro, di cui io sono stata gelosissima perchè l'ha conosciuta proprio in un periodo di mia vulnerabilità psicologica, in quanto da poco diventata mamma. La mia amica lo sapeva in quanto il mio compagno ha chiamato il di lei marito per raccontare il tutto...Ovviamente ha detto anche a loro che non c'era mai stato nulla e che aveva reagito così per paura della mia gelosia...
    Quando, sapendo la verità, gli chiedo di dirmi a chi fosse indirizzato l'sms e gli dico anche che so chi è ma voglio dare a lui la possibilità di essere sincero, continua a negare.
    E continua a negare anche quando gli dico che so chi è la persona e da chi lo so...
    Alla fine ammette, ma tipo dopo un bel pò... e mi dice che me lo aveva tenuto nascosto perchè io ero folle di gelosia
    per questa persona e aveva paura della mia reazione.
    Mi assicura che al di là di due chiacchere non c'è mai stato nulla e che sta tizia oramai era andata via dalla città perchè aveva trovato l'AMORE fuori.
    Gli chiedo il numero della persona e me ne dà uno sbagliato inizialmente, al quale rispondeva sempre la segreteria. Ottengo quello vero dicendogli che so da un amico investigatore che trattasi di numero dismesso (era un bluff da parte mia).
    Parlo, infine, con la tizia che cade dal pero dicendo che lui era un amico, che si vedevano solo per lavoro e che gli sembrava contento di quello che aveva.
    Per concludere noi andiamo avanti, io cerco di credergli, ma dentro di me c'è sempre la vocina che mi dice di non fidarmi.
    Lui ha dalla sua che effettivamente, a meno che non facessero sesso solo al lavoro, non la vedeva mai.
    Tornava a casa in tempo, i sabati e domeniche era sempre in famiglia, avevamo una vita sessuale attiva.
    Però mi chiedo, perchè una reazione del genere se si è con la coscienza a posto?
    Mi aiutereste a capire e soprattutto mi dareste qualche dritta per arrivare alla verità (che da lui non otterrò mai).
    Io non riesco proprio a fidarmi di lui...è veramente brutto

  2. #2
    Utente un corno L'avatar di Kid
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    10,772
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Nana Visualizza Messaggio
    Circa 6 mesi fa ho scoperto un sms del mio compagno dai contenuti "leciti",
    ma che esprimeva molta confidenza con la persona destinataria.
    Il punto è stata la sua reazione, perchè alla mia richiesta di spiegazioni
    ha letteralmente cercato di strapparmi il cellulare di mano, ne è nata una sorta di colluttazione
    che lui ha vinto, riuscendo a togliermi il cellulare.
    Dopo di chè l'sms era sparito e lui ha anche provato a darmi della visionaria...
    Mi sono arrabbiata moltissimo e me ne sono andata da mia madre.
    Al ritorno a casa ha ammesso l'esistenza dell'sms e ha cominciato a dirmi una serie di balle,
    anche logiche,che però mi lasciavano dentro il sospetto. Balle del tipo che era un errore e poi che era indirizzato ad una sua collega...
    Per farla breve il giorno dopo mi viene a trovare sul lavoro dicendo di aver ritrovato l'sms e dicendomi che gli dovevo chiedere scusa in quanto era un sms arrivato per errore e potevo anche chiamare il numero per conferma... cosa che non ho fatto perchè ero lavoro.
    Se ne va, ma io nel frattempo ricevo da una mia amica la soffiata che l'sms era destinato ad una tizia che era entrata nella sua vita tre anni fa, x lavoro, di cui io sono stata gelosissima perchè l'ha conosciuta proprio in un periodo di mia vulnerabilità psicologica, in quanto da poco diventata mamma. La mia amica lo sapeva in quanto il mio compagno ha chiamato il di lei marito per raccontare il tutto...Ovviamente ha detto anche a loro che non c'era mai stato nulla e che aveva reagito così per paura della mia gelosia...
    Quando, sapendo la verità, gli chiedo di dirmi a chi fosse indirizzato l'sms e gli dico anche che so chi è ma voglio dare a lui la possibilità di essere sincero, continua a negare.
    E continua a negare anche quando gli dico che so chi è la persona e da chi lo so...
    Alla fine ammette, ma tipo dopo un bel pò... e mi dice che me lo aveva tenuto nascosto perchè io ero folle di gelosia
    per questa persona e aveva paura della mia reazione.
    Mi assicura che al di là di due chiacchere non c'è mai stato nulla e che sta tizia oramai era andata via dalla città perchè aveva trovato l'AMORE fuori.
    Gli chiedo il numero della persona e me ne dà uno sbagliato inizialmente, al quale rispondeva sempre la segreteria. Ottengo quello vero dicendogli che so da un amico investigatore che trattasi di numero dismesso (era un bluff da parte mia).
    Parlo, infine, con la tizia che cade dal pero dicendo che lui era un amico, che si vedevano solo per lavoro e che gli sembrava contento di quello che aveva.
    Per concludere noi andiamo avanti, io cerco di credergli, ma dentro di me c'è sempre la vocina che mi dice di non fidarmi.
    Lui ha dalla sua che effettivamente, a meno che non facessero sesso solo al lavoro, non la vedeva mai.
    Tornava a casa in tempo, i sabati e domeniche era sempre in famiglia, avevamo una vita sessuale attiva.
    Però mi chiedo, perchè una reazione del genere se si è con la coscienza a posto?
    Mi aiutereste a capire e soprattutto mi dareste qualche dritta per arrivare alla verità (che da lui non otterrò mai).
    Io non riesco proprio a fidarmi di lui...è veramente brutto
    La mia impressione è che lui abbia fatto il piacione con questa, giocandoci ma senza mai andarci a fondo.

    Si non è una bella cosa e a dirla tutta ha fatto una gran figura di merda e giustamente la tua fiducia sarà crollata sotto ai tacchi...

    Ma c'è di peggio.

    Ciao
    Sotto sequestro emozionale.

    You want me, fucking come on and break the door down

  3. #3
    Scemo chi legge
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    piemonte
    Messaggi
    11,693
    Inserzioni Blog
    75
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Spero che siate ggiovini ....
    perchè se io devo arrivare a bluffare per arrivare alla verità ... che poi scopro che anche lui
    bluffa per non farsi sgamare ...
    mi viene a cercare al lavoro pretendendo le mie scuse dicendomi altre cazzate ....
    Cioè scusa io vado ma non torno non tanto per l'sms o qualunque cOsa ci dia stato ma per la presa per il culo....




    E poi dai sei nana super girl dotata di superpoteri....
    ai sfidato la legge di gravità ...
    Mica sei una pugnetta qualsiasi anche se sei innamorata di leOnetto non farti girare e rigirare le cose finchè cascano a suo favore...
    Cercati un bobolo sinceramente innamorato di te.....
    Ultima modifica di lunaiena; 18/10/2012 alle 16:21

  4. #4
    exStermy
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Nana Visualizza Messaggio
    Circa 6 mesi fa ho scoperto un sms del mio compagno dai contenuti "leciti",
    ma che esprimeva molta confidenza con la persona destinataria.
    Il punto è stata la sua reazione, perchè alla mia richiesta di spiegazioni
    ha letteralmente cercato di strapparmi il cellulare di mano, ne è nata una sorta di colluttazione
    che lui ha vinto, riuscendo a togliermi il cellulare.
    Dopo di chè l'sms era sparito e lui ha anche provato a darmi della visionaria...
    Mi sono arrabbiata moltissimo e me ne sono andata da mia madre.
    Al ritorno a casa ha ammesso l'esistenza dell'sms e ha cominciato a dirmi una serie di balle,
    anche logiche,che però mi lasciavano dentro il sospetto. Balle del tipo che era un errore e poi che era indirizzato ad una sua collega...
    Per farla breve il giorno dopo mi viene a trovare sul lavoro dicendo di aver ritrovato l'sms e dicendomi che gli dovevo chiedere scusa in quanto era un sms arrivato per errore e potevo anche chiamare il numero per conferma... cosa che non ho fatto perchè ero lavoro.
    Se ne va, ma io nel frattempo ricevo da una mia amica la soffiata che l'sms era destinato ad una tizia che era entrata nella sua vita tre anni fa, x lavoro, di cui io sono stata gelosissima perchè l'ha conosciuta proprio in un periodo di mia vulnerabilità psicologica, in quanto da poco diventata mamma. La mia amica lo sapeva in quanto il mio compagno ha chiamato il di lei marito per raccontare il tutto...Ovviamente ha detto anche a loro che non c'era mai stato nulla e che aveva reagito così per paura della mia gelosia...
    Quando, sapendo la verità, gli chiedo di dirmi a chi fosse indirizzato l'sms e gli dico anche che so chi è ma voglio dare a lui la possibilità di essere sincero, continua a negare.
    E continua a negare anche quando gli dico che so chi è la persona e da chi lo so...
    Alla fine ammette, ma tipo dopo un bel pò... e mi dice che me lo aveva tenuto nascosto perchè io ero folle di gelosia
    per questa persona e aveva paura della mia reazione.
    Mi assicura che al di là di due chiacchere non c'è mai stato nulla e che sta tizia oramai era andata via dalla città perchè aveva trovato l'AMORE fuori.
    Gli chiedo il numero della persona e me ne dà uno sbagliato inizialmente, al quale rispondeva sempre la segreteria. Ottengo quello vero dicendogli che so da un amico investigatore che trattasi di numero dismesso (era un bluff da parte mia).
    Parlo, infine, con la tizia che cade dal pero dicendo che lui era un amico, che si vedevano solo per lavoro e che gli sembrava contento di quello che aveva.
    Per concludere noi andiamo avanti, io cerco di credergli, ma dentro di me c'è sempre la vocina che mi dice di non fidarmi.
    Lui ha dalla sua che effettivamente, a meno che non facessero sesso solo al lavoro, non la vedeva mai.
    Tornava a casa in tempo, i sabati e domeniche era sempre in famiglia, avevamo una vita sessuale attiva.
    Però mi chiedo, perchè una reazione del genere se si è con la coscienza a posto?
    Mi aiutereste a capire e soprattutto mi dareste qualche dritta per arrivare alla verità (che da lui non otterrò mai).
    Io non riesco proprio a fidarmi di lui...è veramente brutto
    ue' nana, t'hanno gia' presentato er nano nostro?

    ahahahahah

  5. #5
    Utente Accolto
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da exStermy Visualizza Messaggio
    ue' nana, t'hanno gia' presentato er nano nostro?

    ahahahahah
    No, ancora no...
    Io chiedevo consigli, non una presa per i fondelli...
    Mi dispiace se reputi poco "interessante" e "degna" la mia storia

  6. #6
    Utente Accolto
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    So che c'è di peggio, ma il punto è che io non so se credergli, se non credergli (e quindi il peggio c'è stato),
    e come fare x arrivare alla verità...

  7. #7
    Circe off line
    Ospite
    Ricorda che il motto dei traditori è negare sempre. È quello che ha fatto mio marito x anni con la mia amica, malgrado io avessi fortissimi sospetti. Ma ero la pazza. Quella che ha le allucinazioni. Che periodi di merda sono stati quelli del dubbio. se mi succedesse ora....investigatore subito. O bianco o nero. Ma mai più nelle pseudo ossessioni allucinazioni veritiere.....

  8. #8
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Nana Visualizza Messaggio
    Circa 6 mesi fa ho scoperto un sms del mio compagno dai contenuti "leciti",
    ma che esprimeva molta confidenza con la persona destinataria.
    Il punto è stata la sua reazione, perchè alla mia richiesta di spiegazioni
    ha letteralmente cercato di strapparmi il cellulare di mano, ne è nata una sorta di colluttazione
    che lui ha vinto, riuscendo a togliermi il cellulare.
    Dopo di chè l'sms era sparito e lui ha anche provato a darmi della visionaria...
    Mi sono arrabbiata moltissimo e me ne sono andata da mia madre.
    Al ritorno a casa ha ammesso l'esistenza dell'sms e ha cominciato a dirmi una serie di balle,
    anche logiche,che però mi lasciavano dentro il sospetto. Balle del tipo che era un errore e poi che era indirizzato ad una sua collega...
    Per farla breve il giorno dopo mi viene a trovare sul lavoro dicendo di aver ritrovato l'sms e dicendomi che gli dovevo chiedere scusa in quanto era un sms arrivato per errore e potevo anche chiamare il numero per conferma... cosa che non ho fatto perchè ero lavoro.
    Se ne va, ma io nel frattempo ricevo da una mia amica la soffiata che l'sms era destinato ad una tizia che era entrata nella sua vita tre anni fa, x lavoro, di cui io sono stata gelosissima perchè l'ha conosciuta proprio in un periodo di mia vulnerabilità psicologica, in quanto da poco diventata mamma. La mia amica lo sapeva in quanto il mio compagno ha chiamato il di lei marito per raccontare il tutto...Ovviamente ha detto anche a loro che non c'era mai stato nulla e che aveva reagito così per paura della mia gelosia...
    Quando, sapendo la verità, gli chiedo di dirmi a chi fosse indirizzato l'sms e gli dico anche che so chi è ma voglio dare a lui la possibilità di essere sincero, continua a negare.
    E continua a negare anche quando gli dico che so chi è la persona e da chi lo so...
    Alla fine ammette, ma tipo dopo un bel pò... e mi dice che me lo aveva tenuto nascosto perchè io ero folle di gelosia
    per questa persona e aveva paura della mia reazione.

    Mi assicura che al di là di due chiacchere non c'è mai stato nulla e che sta tizia oramai era andata via dalla città perchè aveva trovato l'AMORE fuori.
    Gli chiedo il numero della persona e me ne dà uno sbagliato inizialmente, al quale rispondeva sempre la segreteria. Ottengo quello vero dicendogli che so da un amico investigatore che trattasi di numero dismesso (era un bluff da parte mia).
    Parlo, infine, con la tizia che cade dal pero dicendo che lui era un amico, che si vedevano solo per lavoro e che gli sembrava contento di quello che aveva.
    Per concludere noi andiamo avanti, io cerco di credergli, ma dentro di me c'è sempre la vocina che mi dice di non fidarmi.
    Lui ha dalla sua che effettivamente, a meno che non facessero sesso solo al lavoro, non la vedeva mai.
    Tornava a casa in tempo, i sabati e domeniche era sempre in famiglia, avevamo una vita sessuale attiva.
    Però mi chiedo, perchè una reazione del genere se si è con la coscienza a posto?
    Mi aiutereste a capire e soprattutto mi dareste qualche dritta per arrivare alla verità (che da lui non otterrò mai).
    Io non riesco proprio a fidarmi di lui...è veramente brutto
    mi viene solo da dire che considerato il neretto...se eri folle di gelosia, è assodato che con i gelosi così non si può ragionare, quindi ha preferito mentire che farsi mostrizzare per delle fantasie.
    Quindi i toi sospetti potrebbero pure essere giustificati ma raccontata così lui si sta solo difendendo da accuse ingiustificate e piuttosto pesanti.

    la vocina poi da quanto la senti?
    Magari dal primo giorno di "fidanzamento" e forse non può nemmeno uscire da solo con gli amici.-..

  9. #9
    exStermy
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Nana Visualizza Messaggio
    No, ancora no...
    Io chiedevo consigli, non una presa per i fondelli...
    Mi dispiace se reputi poco "interessante" e "degna" la mia storia
    vabbe' se insisti...ahahahah

    per me, lavorando insieme avevano tutte le possibilita' di trombare....o in qualche situazione in ufficio, oppure pe' na' botta in macchina all'uscita e prima de ritornarte a casa puntuale pe' la cenetta...

    io al posto suo lo "scemo" a vuoto co' una che ce sta pure, non lo farei...

    quest'e', vedi se ti piace...

    ahahahah

  10. #10
    Utente Accolto
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da exStermy Visualizza Messaggio
    vabbe' se insisti...ahahahah

    per me, lavorando insieme avevano tutte le possibilita' di trombare....o in qualche situazione in ufficio, oppure pe' na' botta in macchina all'uscita e prima de ritornarte a casa puntuale pe' la cenetta...

    io al posto suo lo "scemo" a vuoto co' una che ce sta pure, non lo farei...

    quest'e', vedi se ti piace...

    ahahahah
    si preferisco decisamente questa di risposta

Pagina 1 di 30 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura