User Tag List

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30

Discussione: Che ne pensate?

  1. #1
    Utente Nirvanico
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    4,039
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Che ne pensate?

    Dobbiamo davvero scegliere tra un amore tenero che ci fa sentire ancorate al terreno e il desiderio che felicemente ci sradica e ci porta via con sé? Insomma tra due bisogni di segno opposto?
    Concretamente che significa? Non c’è una soluzione di vita “giusta”. Tutto dipende da quello che accade dentro di noi.
    Scegliere di avere un marito e un amante potrebbe essere l’espressione di una scissione patologica, così come, al contrario, di un tentativo di mettere insieme due aspetti. In questo caso, mi immagino, fatto in un modo che non ferisca nessuno, con cura, tatto, prudenza.
    Scegliere di non separare la propria famiglia e lasciare la terza persona potrebbe portare ad un senso profondo di lutto e tristezza, come se si fosse espulsa una fonte di vita e felicità. Oppure potrebbe essere un punto di partenza dal quale poi recuperare zone di desiderio, diverse. Che sia una serata di abbandono completo, che sia una passione (non un hobby) che ti porti lontano da casa, ad esempio la vela, una vacanza in solitaria. Qualsiasi cosa che ti aiuti a sentirti “altrove”, con il corpo o con la mente.
    Decidere, infine, di lasciare la famiglia per vivere con un’altra persona potrebbe significare un rifiuto drasticodi ciò che nella vita c’è di frustrante in nome del puro desiderio, col rischio di ritrovarsi la frustrazione subito dopo, in forme diverse ma sempre tale. Oppure, al contrario, potrebbe rappresentare un’amputazione benefica da un modo di essere che proprio non ci corrispondeva più, dal quale, dopo molta sofferenza, si ricomincia a vivere.
    Eccoci al punto di partenza, proprio lo stesso che metteva in luce la dott. Bernardini! Quello che vorrei dire a Flavia è che, se è vero che ogni scelta esclude qualcosa, forse possiamo tentare un compromesso, nobile e non al ribasso (possiamo anche chiamarlo “integrazione”?). Quali siano i contenuti del compromesso lo puoi sapere solo tu, con il tempo, senza fare scelte brutali che lascino macerie interne ed esterne. Ed è un compromesso che non riguarda solo tuo marito o l’altra persona in gioco, ma te stessa e la ricerca di un modo di stare al mondo che sia più ricco e autentico possibile.
    L’importante è che nessuna parte di te resti spenta e che tu ti riconosca il diritto di provare entrambe le passioni: quella del radicamento e quella del volo. Provando a trovare soluzioni inedite e creative. Qualunque cosa questo voglia dire.
    Scegliere la famiglia, la separazione, l’amante: non è questo il punto. Riuscire a tenere dentro di sé entrambe le cose, in un modo da inventare, la passione del radicamento e quella del volo

  2. #2
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Brianza 4ever!
    Messaggi
    149
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da rosa3 Visualizza Messaggio
    Dobbiamo davvero scegliere tra un amore tenero che ci fa sentire ancorate al terreno e il desiderio che felicemente ci sradica e ci porta via con sé? Insomma tra due bisogni di segno opposto?
    Concretamente che significa? Non c’è una soluzione di vita “giusta”. Tutto dipende da quello che accade dentro di noi.
    Scegliere di avere un marito e un amante potrebbe essere l’espressione di una scissione patologica, così come, al contrario, di un tentativo di mettere insieme due aspetti. In questo caso, mi immagino,
    fatto in un modo che non ferisca nessuno, con cura, tatto, prudenza. "Ma che stai à di????"
    Scegliere di non separare la propria famiglia e lasciare la terza persona potrebbe portare ad un senso profondo di lutto e tristezza, come se si fosse espulsa una fonte di vita e felicità. Oppure potrebbe essere un punto di partenza dal quale poi recuperare zone di desiderio, diverse. Che sia una serata di abbandono completo, che sia una passione (non un hobby) che ti porti lontano da casa, ad esempio la vela, una vacanza in solitaria. Qualsiasi cosa che ti aiuti a sentirti “altrove”, con il corpo o con la mente.
    Decidere, infine, di lasciare la famiglia per vivere con un’altra persona potrebbe significare un rifiuto drasticodi ciò che nella vita c’è di frustrante in nome del puro desiderio, col rischio di ritrovarsi la frustrazione subito dopo, in forme diverse ma sempre tale. Oppure, al contrario, potrebbe rappresentare un’amputazione benefica da un modo di essere che proprio non ci corrispondeva più, dal quale, dopo molta sofferenza, si ricomincia a vivere.
    Eccoci al punto di partenza, proprio lo stesso che metteva in luce la dott. Bernardini! Quello che vorrei dire a Flavia è che, se è vero che ogni scelta esclude qualcosa, forse possiamo tentare un compromesso, nobile e non al ribasso (possiamo anche chiamarlo “integrazione”?). Quali siano i contenuti del compromesso lo puoi sapere solo tu, con il tempo, senza fare scelte brutali che lascino macerie interne ed esterne. Ed è un compromesso che non riguarda solo tuo marito o l’altra persona in gioco, ma te stessa e la ricerca di un modo di stare al mondo che sia più ricco e autentico possibile.
    L’importante è che nessuna parte di te resti spenta e che tu ti riconosca il diritto di provare entrambe le passioni: quella del radicamento e quella del volo. Provando a trovare soluzioni inedite e creative. Qualunque cosa questo voglia dire.
    Scegliere la famiglia, la separazione, l’amante: non è questo il punto. Riuscire a tenere dentro di sé entrambe le cose, in un modo da inventare, la passione del radicamento e quella del volo
    penso che quello che fumate sia davvero buono.......

  3. #3
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Rossi, ma cerchi sempre di giustificarti? Basta, tuo marito avrà le tue colpe, ma cercare sempre un motivo per dire che non è male o che tutti fanno così non è giustificazione alcuna. Posso dirti la mia ex si è giustificata benissimo per quello che mi ha fatto, per lei ero troppo pesante a telefonarle ogni sera, peccato che ogni sera mi arrivava un sms con scritto "mi telefoni?".

    Sai quante persone mi hanno dato colpe del suo tradimento (ovviamente suoi amici e suoi parenti), sai che suo cugino mi ha minacciato di farmi la faccia pesta perchè sua cuginetta non aveva poi tutte le colpe??? Peccato che a volte chi tradisce si racconta balle che diventano la sua realtà e diventano anche la realtà degli altri e questo decisamente è forse la cosa che fa più male, perchè chi tradisce esce sempre fuori con un buffetto, ma chi è tradito si porta dietro troppo spesso delle accuse che a volte sono gratuite.

  4. #4
    Utente Nirvanico
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    4,039
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    dani ma non lhos critto io
    me la girato una collega
    non vedi zero errori?

    chi si gisutifica
    non lo rifarei ma non ti dico che mi pento daniele scusami tanto

    poi x me la verità sta nel mezzo
    se manca qualcoss puo pur essere che cerchi la felicità fuori
    che te devo di non la pensiamo tutti uguali

    poi forse anaso un filino ino pesante lo sarai di tuo basta leggerti qui nonmi sempre uno con cui dividere la vita sia semplicissimo
    avraia vuto tuoi casini ma guarda co sta storia qnt incaponito stai madonna!

  5. #5
    Utente Affezionato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Brianza 4ever!
    Messaggi
    149
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    Rossi, ma cerchi sempre di giustificarti? Basta, tuo marito avrà le tue colpe, ma cercare sempre un motivo per dire che non è male o che tutti fanno così non è giustificazione alcuna. Posso dirti la mia ex si è giustificata benissimo per quello che mi ha fatto, per lei ero troppo pesante a telefonarle ogni sera, peccato che ogni sera mi arrivava un sms con scritto "mi telefoni?".

    Sai quante persone mi hanno dato colpe del suo tradimento (ovviamente suoi amici e suoi parenti), sai che suo cugino mi ha minacciato di farmi la faccia pesta perchè sua cuginetta non aveva poi tutte le colpe??? Peccato che a volte chi tradisce si racconta balle che diventano la sua realtà e diventano anche la realtà degli altri e questo decisamente è forse la cosa che fa più male, perchè chi tradisce esce sempre fuori con un buffetto, ma chi è tradito si porta dietro troppo spesso delle accuse che a volte sono gratuite.
    Dani, sono ammutolita, mi hai fatto venire il magone.....mi sembrava di leggere le tue parole come se a pronunciarle fossi io.....

  6. #6
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Rossi, io non posso andare a Roma perchè a Roma rischierei di perdere il controllo e se lo dico è perchè conosco quanto posso sopportare e quanto male posso fare al prossimo. Io non ero per nulla pesante, ero anzi brillante, ma è brutto avere dall'altro lato una persona che è meglio di te in tutto...anche se non te lo fa pesare, alla fine i traditori perchè tradiscono? Perchè son peggio del tradito, semplice e banale.

  7. #7
    Escluso
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    vicenza
    Messaggi
    43,196
    Inserzioni Blog
    74
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    Rossi, io non posso andare a Roma perchè a Roma rischierei di perdere il controllo e se lo dico è perchè conosco quanto posso sopportare e quanto male posso fare al prossimo. Io non ero per nulla pesante, ero anzi brillante, ma è brutto avere dall'altro lato una persona che è meglio di te in tutto...anche se non te lo fa pesare, alla fine i traditori perchè tradiscono? Perchè son peggio del tradito, semplice e banale.


    Grande Stai guarendo Dani...

    Tu non "puoi" andare a Roma...

    MA


    Puoi....

    Dimenticarti di quella persona.

  8. #8
    Utente Epico
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    2,526
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    R: Che ne pensate?

    Ma che cazz è sta merda?? Sembra il discorsetto ideale per un pseudoesperto fallito per il salotto di Barbara d'Urso.

  9. #9
    Utente Figo
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da UltimoSangre Visualizza Messaggio
    Ma che cazz è sta merda?? Sembra il discorsetto ideale per un pseudoesperto fallito per il salotto di Barbara d'Urso.
    "C'è un tempo per ogni cosa e ogni cosa ha il suo tempo"
    E la scimmia si dice: "Ma che ciavada ste liane. Meglio camminare per terra..." (Conte)
    "Libertà è non volere niente"

  10. #10
    WWF
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    31,101
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da UltimoSangre Visualizza Messaggio
    Ma che cazz è sta merda?? Sembra il discorsetto ideale per un pseudoesperto fallito per il salotto di Barbara d'Urso.


Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura