User Tag List

Pagina 1 di 99 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 983

Discussione: Traditore da sempre, attendo fiducioso di cambiare

  1. #1
    Non Registrato
    Ospite

    Traditore da sempre, attendo fiducioso di cambiare

    Ho trovato questo sito per caso, mentre cercavo soluzioni al mio quesito, che č il seguente: se uno č un traditore cronico, ha speranze di cambiare con il passare degli anni? Chissā, magari avete qualche idea in proposito.
    Qualche breve cenno sulla mia vita. Ho 40 anni, sposato tre figli, libero professionista. Sposato da 11 anni, fidanzato da 16 anni, sono infedele da sempre, sia con mia moglie che con le mie precedenti ragazze. Ho sempre convissuto bene con la mia infedeltā, teorizzandone i benefici, applicando alcune regole.
    In primo luogo, fingo di essere fedelissimo. Mia moglie e i nostri amici, credono che io sia fedele. Non mi dipingo come uno senza tentazioni, ma che le conosco e le evito, perchč non sarei bravo a mentire. Puo' sembrare una scusa banale, ma come molte cose banali, funziona.
    In secondo luogo, mi dichiaro sempre alle mie amanti come sposato e disponibile solo per divertimento, aperto a complicazioni sentimentali, ma senza mai mettere in discussione la mia vita. Spesso mi chiamo "il tuo fantasma". Fino ad adesso, non ho mai avuto problemi con i miei amori, con i quali sono rimasto in ottimi rapporti. In vent'anni di proficua attivitā, non mi č mai successo che una mia amante mi abbia minacciato o si sia comportata in maniera negativa nei miei confronti. Con molte di loro sono ancora in contatto, quando hanno bisogno di consigli con il loro uomo, marito, amante del momento.
    In terzo luogo, non ho mai parlato della mia seconda vita con nessuno del mio ambiente (amici, parenti).
    Normalmente, gli amori li incontro quando viaggio per lavoro. Ma anche dove vivo, ho avuto ed ho amanti. In principio ero contrario all'infedeltā nella cittā dove vivevo, ma poi ho iniziato a viaggiare meno e sono stato costretto a rivedere questo approccio...
    Ora, pur se io non rinnego nulla del passato (sul punto sono aperto a discussioni se del caso), sono di fronte ad alcuni elementi problematici per quanto attiene al futuro. Ho 40 anni e quindi mi avvicino ad etā meno piacevoli e che mi renderanno meno facile affascinare. Inoltre, questa vita comincia ad essere un po' complessa ed i rischi di essere beccato con conseguente distruzione nucleare della mia vita da mulino bianco aumentano, anche per ragioni statistiche. Infine, vorrei evitare di diventare un vecchio alla ricerca di giovincelle, posto che tali individui mi hanno sempre disgustato.
    Ed allora la domanda č se c'č speranza che questa continua ricerca di emozioni diminuisca fino ad arrestarsi. Se magari col tempo potrebbe passare e se c'č qualcosa che potrei fare per intervenire a tal fine. Premetto che non credo alla morale della fedeltā e non sono religioso, ma forse ci sono altri percorsi utili.
    grazie e ciao
    massimo

  2. #2
    WWF
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    31,101
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Ho trovato questo sito per caso, mentre cercavo soluzioni al mio quesito, che č il seguente: se uno č un traditore cronico, ha speranze di cambiare con il passare degli anni? Chissā, magari avete qualche idea in proposito.
    Qualche breve cenno sulla mia vita. Ho 40 anni, sposato tre figli, libero professionista. Sposato da 11 anni, fidanzato da 16 anni, sono infedele da sempre, sia con mia moglie che con le mie precedenti ragazze. Ho sempre convissuto bene con la mia infedeltā, teorizzandone i benefici, applicando alcune regole.
    In primo luogo, fingo di essere fedelissimo. Mia moglie e i nostri amici, credono che io sia fedele. Non mi dipingo come uno senza tentazioni, ma che le conosco e le evito, perchč non sarei bravo a mentire. Puo' sembrare una scusa banale, ma come molte cose banali, funziona.
    In secondo luogo, mi dichiaro sempre alle mie amanti come sposato e disponibile solo per divertimento, aperto a complicazioni sentimentali, ma senza mai mettere in discussione la mia vita. Spesso mi chiamo "il tuo fantasma". Fino ad adesso, non ho mai avuto problemi con i miei amori, con i quali sono rimasto in ottimi rapporti. In vent'anni di proficua attivitā, non mi č mai successo che una mia amante mi abbia minacciato o si sia comportata in maniera negativa nei miei confronti. Con molte di loro sono ancora in contatto, quando hanno bisogno di consigli con il loro uomo, marito, amante del momento.
    In terzo luogo, non ho mai parlato della mia seconda vita con nessuno del mio ambiente (amici, parenti).
    Normalmente, gli amori li incontro quando viaggio per lavoro. Ma anche dove vivo, ho avuto ed ho amanti. In principio ero contrario all'infedeltā nella cittā dove vivevo, ma poi ho iniziato a viaggiare meno e sono stato costretto a rivedere questo approccio...
    Ora, pur se io non rinnego nulla del passato (sul punto sono aperto a discussioni se del caso), sono di fronte ad alcuni elementi problematici per quanto attiene al futuro. Ho 40 anni e quindi mi avvicino ad etā meno piacevoli e che mi renderanno meno facile affascinare. Inoltre, questa vita comincia ad essere un po' complessa ed i rischi di essere beccato con conseguente distruzione nucleare della mia vita da mulino bianco aumentano, anche per ragioni statistiche. Infine, vorrei evitare di diventare un vecchio alla ricerca di giovincelle, posto che tali individui mi hanno sempre disgustato.
    Ed allora la domanda č se c'č speranza che questa continua ricerca di emozioni diminuisca fino ad arrestarsi. Se magari col tempo potrebbe passare e se c'č qualcosa che potrei fare per intervenire a tal fine. Premetto che non credo alla morale della fedeltā e non sono religioso, ma forse ci sono altri percorsi utili.
    grazie e ciao
    massimo
    No!

  3. #3
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Ho trovato questo sito per caso, mentre cercavo soluzioni al mio quesito, che č il seguente: se uno č un traditore cronico, ha speranze di cambiare con il passare degli anni? Chissā, magari avete qualche idea in proposito.
    Qualche breve cenno sulla mia vita. Ho 40 anni, sposato tre figli, libero professionista. Sposato da 11 anni, fidanzato da 16 anni, sono infedele da sempre, sia con mia moglie che con le mie precedenti ragazze. Ho sempre convissuto bene con la mia infedeltā, teorizzandone i benefici, applicando alcune regole.
    In primo luogo, fingo di essere fedelissimo. Mia moglie e i nostri amici, credono che io sia fedele. Non mi dipingo come uno senza tentazioni, ma che le conosco e le evito, perchč non sarei bravo a mentire. Puo' sembrare una scusa banale, ma come molte cose banali, funziona.
    In secondo luogo, mi dichiaro sempre alle mie amanti come sposato e disponibile solo per divertimento, aperto a complicazioni sentimentali, ma senza mai mettere in discussione la mia vita. Spesso mi chiamo "il tuo fantasma". Fino ad adesso, non ho mai avuto problemi con i miei amori, con i quali sono rimasto in ottimi rapporti. In vent'anni di proficua attivitā, non mi č mai successo che una mia amante mi abbia minacciato o si sia comportata in maniera negativa nei miei confronti. Con molte di loro sono ancora in contatto, quando hanno bisogno di consigli con il loro uomo, marito, amante del momento.
    In terzo luogo, non ho mai parlato della mia seconda vita con nessuno del mio ambiente (amici, parenti).
    Normalmente, gli amori li incontro quando viaggio per lavoro. Ma anche dove vivo, ho avuto ed ho amanti. In principio ero contrario all'infedeltā nella cittā dove vivevo, ma poi ho iniziato a viaggiare meno e sono stato costretto a rivedere questo approccio...
    Ora, pur se io non rinnego nulla del passato (sul punto sono aperto a discussioni se del caso), sono di fronte ad alcuni elementi problematici per quanto attiene al futuro. Ho 40 anni e quindi mi avvicino ad etā meno piacevoli e che mi renderanno meno facile affascinare. Inoltre, questa vita comincia ad essere un po' complessa ed i rischi di essere beccato con conseguente distruzione nucleare della mia vita da mulino bianco aumentano, anche per ragioni statistiche. Infine, vorrei evitare di diventare un vecchio alla ricerca di giovincelle, posto che tali individui mi hanno sempre disgustato.
    Ed allora la domanda č se c'č speranza che questa continua ricerca di emozioni diminuisca fino ad arrestarsi. Se magari col tempo potrebbe passare e se c'č qualcosa che potrei fare per intervenire a tal fine. Premetto che non credo alla morale della fedeltā e non sono religioso, ma forse ci sono altri percorsi utili.
    grazie e ciao
    massimo
    ciao Massimo..siamo simili.....anche se io ho intensificato dopo i 50anni..ahahhahh..mica finisce amico,e ti dico che si affascina ancora di piu'.Concordo su tutto..anch'io agli amici non dico niente..mai creato illusioni pericolose,o balle sulla moglie che non fa'piu'sesso.Mai.
    .Non c'e'niente da fare caro mio..siamo cosi',spero tu come sia come me anche per quanto riguardo il sesso mercenario..quello non lo sopporto.

  4. #4
    exStermy
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Ho trovato questo sito per caso, mentre cercavo soluzioni al mio quesito, che č il seguente: se uno č un traditore cronico, ha speranze di cambiare con il passare degli anni? Chissā, magari avete qualche idea in proposito.
    Qualche breve cenno sulla mia vita. Ho 40 anni, sposato tre figli, libero professionista. Sposato da 11 anni, fidanzato da 16 anni, sono infedele da sempre, sia con mia moglie che con le mie precedenti ragazze. Ho sempre convissuto bene con la mia infedeltā, teorizzandone i benefici, applicando alcune regole.
    In primo luogo, fingo di essere fedelissimo. Mia moglie e i nostri amici, credono che io sia fedele. Non mi dipingo come uno senza tentazioni, ma che le conosco e le evito, perchč non sarei bravo a mentire. Puo' sembrare una scusa banale, ma come molte cose banali, funziona.
    In secondo luogo, mi dichiaro sempre alle mie amanti come sposato e disponibile solo per divertimento, aperto a complicazioni sentimentali, ma senza mai mettere in discussione la mia vita. Spesso mi chiamo "il tuo fantasma". Fino ad adesso, non ho mai avuto problemi con i miei amori, con i quali sono rimasto in ottimi rapporti. In vent'anni di proficua attivitā, non mi č mai successo che una mia amante mi abbia minacciato o si sia comportata in maniera negativa nei miei confronti. Con molte di loro sono ancora in contatto, quando hanno bisogno di consigli con il loro uomo, marito, amante del momento.
    In terzo luogo, non ho mai parlato della mia seconda vita con nessuno del mio ambiente (amici, parenti).
    Normalmente, gli amori li incontro quando viaggio per lavoro. Ma anche dove vivo, ho avuto ed ho amanti. In principio ero contrario all'infedeltā nella cittā dove vivevo, ma poi ho iniziato a viaggiare meno e sono stato costretto a rivedere questo approccio...
    Ora, pur se io non rinnego nulla del passato (sul punto sono aperto a discussioni se del caso), sono di fronte ad alcuni elementi problematici per quanto attiene al futuro. Ho 40 anni e quindi mi avvicino ad etā meno piacevoli e che mi renderanno meno facile affascinare. Inoltre, questa vita comincia ad essere un po' complessa ed i rischi di essere beccato con conseguente distruzione nucleare della mia vita da mulino bianco aumentano, anche per ragioni statistiche. Infine, vorrei evitare di diventare un vecchio alla ricerca di giovincelle, posto che tali individui mi hanno sempre disgustato.
    Ed allora la domanda č se c'č speranza che questa continua ricerca di emozioni diminuisca fino ad arrestarsi. Se magari col tempo potrebbe passare e se c'č qualcosa che potrei fare per intervenire a tal fine. Premetto che non credo alla morale della fedeltā e non sono religioso, ma forse ci sono altri percorsi utili.
    grazie e ciao
    massimo
    Io so' della scuola de pensiero che dopo er troppo sesso o se diventa rekkie o se va in clausura...

    tertium nun datur...

    me dispias' e di piu' nin zo'...

    ahahahahah

  5. #5
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    ciao Massimo..siamo simili.....anche se io ho intensificato dopo i 50anni..ahahhahh..mica finisce amico,e ti dico che si affascina ancora di piu'.Concordo su tutto..anch'io agli amici non dico niente..mai creato illusioni pericolose,o balle sulla moglie che non fa'piu'sesso.Mai.
    .Non c'e'niente da fare caro mio..siamo cosi',spero tu come sia come me anche per quanto riguardo il sesso mercenario..quello non lo sopporto.
    si anche io non frequento prostitute, ma non ho questioni morali al riguardo. piuttosto il fatto che a me entisiasma il mutuo piacere, che č un po' improbabile con le prostitute. ma non escludo nulla. Speriamo tu abbia torto e qualcuno mi dia notizie pių incoraggianti...-)

  6. #6
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Simy Visualizza Messaggio
    No!
    grazie, breve ma to the point

  7. #7
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    28,647
    Inserzioni Blog
    42
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Ho trovato questo sito per caso, mentre cercavo soluzioni al mio quesito, che č il seguente: se uno č un traditore cronico, ha speranze di cambiare con il passare degli anni? Chissā, magari avete qualche idea in proposito.
    Qualche breve cenno sulla mia vita. Ho 40 anni, sposato tre figli, libero professionista. Sposato da 11 anni, fidanzato da 16 anni, sono infedele da sempre, sia con mia moglie che con le mie precedenti ragazze. Ho sempre convissuto bene con la mia infedeltā, teorizzandone i benefici, applicando alcune regole.
    In primo luogo, fingo di essere fedelissimo. Mia moglie e i nostri amici, credono che io sia fedele. Non mi dipingo come uno senza tentazioni, ma che le conosco e le evito, perchč non sarei bravo a mentire. Puo' sembrare una scusa banale, ma come molte cose banali, funziona.
    In secondo luogo, mi dichiaro sempre alle mie amanti come sposato e disponibile solo per divertimento, aperto a complicazioni sentimentali, ma senza mai mettere in discussione la mia vita. Spesso mi chiamo "il tuo fantasma". Fino ad adesso, non ho mai avuto problemi con i miei amori, con i quali sono rimasto in ottimi rapporti. In vent'anni di proficua attivitā, non mi č mai successo che una mia amante mi abbia minacciato o si sia comportata in maniera negativa nei miei confronti. Con molte di loro sono ancora in contatto, quando hanno bisogno di consigli con il loro uomo, marito, amante del momento.
    In terzo luogo, non ho mai parlato della mia seconda vita con nessuno del mio ambiente (amici, parenti).
    Normalmente, gli amori li incontro quando viaggio per lavoro. Ma anche dove vivo, ho avuto ed ho amanti. In principio ero contrario all'infedeltā nella cittā dove vivevo, ma poi ho iniziato a viaggiare meno e sono stato costretto a rivedere questo approccio...
    Ora, pur se io non rinnego nulla del passato (sul punto sono aperto a discussioni se del caso), sono di fronte ad alcuni elementi problematici per quanto attiene al futuro. Ho 40 anni e quindi mi avvicino ad etā meno piacevoli e che mi renderanno meno facile affascinare. Inoltre, questa vita comincia ad essere un po' complessa ed i rischi di essere beccato con conseguente distruzione nucleare della mia vita da mulino bianco aumentano, anche per ragioni statistiche. Infine, vorrei evitare di diventare un vecchio alla ricerca di giovincelle, posto che tali individui mi hanno sempre disgustato.
    Ed allora la domanda č se c'č speranza che questa continua ricerca di emozioni diminuisca fino ad arrestarsi. Se magari col tempo potrebbe passare e se c'č qualcosa che potrei fare per intervenire a tal fine. Premetto che non credo alla morale della fedeltā e non sono religioso, ma forse ci sono altri percorsi utili.
    grazie e ciao
    massimo

    Bhe uno dei percorsi sarebbe informare la moglie e dirle, sono infedele e traditore cronico, e visto che credi in ciō, se vuoi anche tu puoi cornificarmi.

    Se ci sono altri percorsi utili non saprei, ma qualcuno qua, saprā dartene.

  8. #8
    WWF
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    31,101
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    grazie, breve ma to the point
    prego! era una domanda precisa!
    comunque davvero..non credo che tu possa cambiare la tua natura...

  9. #9
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Ultimo Visualizza Messaggio
    Bhe uno dei percorsi sarebbe informare la moglie e dirle, sono infedele e traditore cronico, e visto che credi in ciō, se vuoi anche tu puoi cornificarmi.

    Se ci sono altri percorsi utili non saprei, ma qualcuno qua, saprā dartene.
    Grazie, ma non credo sia la via giusta. Se dovessi informarla, vorrebbe dire divorziare. E' una scelta da valutare, ma no affronta il problema di fondo che ho posto. Per il resto, io ho sempre fatto capire a mia moglie, in maniera molto attenta, che puo' avere le sue libertā. Le lascio tutto lo spazio per cornificarmi, e spero che lo faccia.

    Massimo

  10. #10
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Simy Visualizza Messaggio
    prego! era una domanda precisa!
    comunque davvero..non credo che tu possa cambiare la tua natura...
    Si, č anche la mia convinzione di partenza, ma mai limitare la provvidenza...-). Grazie ancora
    massimo

Pagina 1 di 99 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura