User Tag List

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 55

Discussione: Domanda

  1. #1
    Non Registrato
    Ospite

    Domanda

    Sfortunatamente ho scoperto questo forum......ho letto qualcosa e ho deciso di postare una domanda.
    Non sto li discrivere tutta la mia situazione perchè scriverei un libro e sarei comunque troppo incompleto, per cui farò una domanda molto semplice: ipotizziamo un legame di 17 anni, iniziato all' età 16 tra coetanei, una ottima relazione ( anche se senza figli e senza matrimonio per problemi economici).......dopo 16 anni ne arrivano 2 di crisi, niente di particolamente evidente, c'è praticamente tutto ma si parla meno e si litiga di più, però tutto abbastanza normale......
    Dopo questi 2 anni lei decide di lasciare lui per un altro , una storia che però va avanti da quasi un anno.......
    Lei torna però sui suoi passi perchè scopre che l' altro è un disgraziato e lui la riaccolgie a braccia aperte, ma col timore di essere un ripiego e che lei abbia scelto " il meno peggio" dei 2
    Lei confessa di sentirsi una nullità a causa della mancanza di attenzione di lui e di aver ceduto di fronte alle 1000 attenzioni dell'altro
    Ad ogni modo si parte in 4° e tutto va a gonfie vele, molto megio di prima da parte di entrambi anche se però la fiducia da parte di lui non sarà mai più la stessa, comqune si parla molto si esce molto e ci si ama molto più di prima
    Ora le domande sono queste:
    col tempo lui potrà mai superare questo "trauma" ?
    risolti i problemi di fondo vale o no la regola " chi lo ha fatto una volta lo rifà"?
    consigli?

    Grazie a tutti

  2. #2
    Zod
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Sfortunatamente ho scoperto questo forum......ho letto qualcosa e ho deciso di postare una domanda.
    Non sto li discrivere tutta la mia situazione perchè scriverei un libro e sarei comunque troppo incompleto, per cui farò una domanda molto semplice: ipotizziamo un legame di 17 anni, iniziato all' età 16 tra coetanei, una ottima relazione ( anche se senza figli e senza matrimonio per problemi economici).......dopo 16 anni ne arrivano 2 di crisi, niente di particolamente evidente, c'è praticamente tutto ma si parla meno e si litiga di più, però tutto abbastanza normale......
    Dopo questi 2 anni lei decide di lasciare lui per un altro , una storia che però va avanti da quasi un anno.......
    Lei torna però sui suoi passi perchè scopre che l' altro è un disgraziato e lui la riaccolgie a braccia aperte, ma col timore di essere un ripiego e che lei abbia scelto " il meno peggio" dei 2
    Lei confessa di sentirsi una nullità a causa della mancanza di attenzione di lui e di aver ceduto di fronte alle 1000 attenzioni dell'altro
    Ad ogni modo si parte in 4° e tutto va a gonfie vele, molto megio di prima da parte di entrambi anche se però la fiducia da parte di lui non sarà mai più la stessa, comqune si parla molto si esce molto e ci si ama molto più di prima
    Ora le domande sono queste:
    col tempo lui potrà mai superare questo "trauma" ?
    risolti i problemi di fondo vale o no la regola " chi lo ha fatto una volta lo rifà"?
    consigli?

    Grazie a tutti
    Non siamo sicuri di noi stessi, figuriamoci degli altri...

    Diciamo che chi si é mostrato debole in certe situazioni, potrebbe ricascarci.

    Non esistono certezze, costruirsele puó portare a grosse disillusioni. Ogni azione comporta dei rischi, bisogna imparare a gestire i rischi, sia quelli calcolati che quelli imprevisti. Bisogna applicare la logica dei felini, lasciarsi sempre una via d'uscita.

    S*B

  3. #3
    Sabina_
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Sfortunatamente ho scoperto questo forum......ho letto qualcosa e ho deciso di postare una domanda.
    Non sto li discrivere tutta la mia situazione perchè scriverei un libro e sarei comunque troppo incompleto, per cui farò una domanda molto semplice: ipotizziamo un legame di 17 anni, iniziato all' età 16 tra coetanei, una ottima relazione ( anche se senza figli e senza matrimonio per problemi economici).......dopo 16 anni ne arrivano 2 di crisi, niente di particolamente evidente, c'è praticamente tutto ma si parla meno e si litiga di più, però tutto abbastanza normale......
    Dopo questi 2 anni lei decide di lasciare lui per un altro , una storia che però va avanti da quasi un anno.......
    Lei torna però sui suoi passi perchè scopre che l' altro è un disgraziato e lui la riaccolgie a braccia aperte, ma col timore di essere un ripiego e che lei abbia scelto " il meno peggio" dei 2
    Lei confessa di sentirsi una nullità a causa della mancanza di attenzione di lui e di aver ceduto di fronte alle 1000 attenzioni dell'altro
    Ad ogni modo si parte in 4° e tutto va a gonfie vele, molto megio di prima da parte di entrambi anche se però la fiducia da parte di lui non sarà mai più la stessa, comqune si parla molto si esce molto e ci si ama molto più di prima
    Ora le domande sono queste:
    col tempo lui potrà mai superare questo "trauma" ?
    risolti i problemi di fondo vale o no la regola " chi lo ha fatto una volta lo rifà"?
    consigli?

    Grazie a tutti
    Non credo ci sia una risposta sicura sai.
    Innanzitutto dipende dalle motivazioni che hanno portato alla vostra crisi. Dovete affrontarle e chiarirle. Lei deve capire cosa l'ha attratta nell'altro, cosa le dava che le mancava.
    Se quello che lei ha passato e' stata un'esperienza costruttiva il vostro rapporto sarà diverso qualitativamente, ma lei deve saper guardare con onesta' dentro se stessa per capire se tu sei la scelta più facile e se restando con te non rinunci ad una parte di se stessa che col tempo potrebbe richiedere il suo spazio.
    Tu pero' se decidi di darvi un'altra possibilità cerca di viverla come una nuova partenza, perché il modo in cui tu la vivrai non potrà controllare gli eventi. Anzi vivere nell'uso ansia farà stare male te e lei.

  4. #4
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Sabina_ Visualizza Messaggio
    Non credo ci sia una risposta sicura sai.
    Innanzitutto dipende dalle motivazioni che hanno portato alla vostra crisi. Dovete affrontarle e chiarirle. Lei deve capire cosa l'ha attratta nell'altro, cosa le dava che le mancava.
    Se quello che lei ha passato e' stata un'esperienza costruttiva il vostro rapporto sarà diverso qualitativamente, ma lei deve saper guardare con onesta' dentro se stessa per capire se tu sei la scelta più facile e se restando con te non rinunci ad una parte di se stessa che col tempo potrebbe richiedere il suo spazio.
    Tu pero' se decidi di darvi un'altra possibilità cerca di viverla come una nuova partenza, perché il modo in cui tu la vivrai non potrà controllare gli eventi. Anzi vivere nell'uso ansia farà stare male te e lei.

    Niente di che, per fare una sintesi con itermini più "adeguati" lei rompeva sempre ( mi scuso ma è il temine più giusto) i coglioni per nulla e io dicevo " si scusa mi spiace" e facevo come se nulal fosse......si parla sempre meno e si esce ancora meno, niente più parole dolci e alla via così, io ho capito i miei sbagli e lei ha capito i suoi adesso è l' opposto di prima e, onestamente, non sono mai stato bene coem ora e credo neppure lei.

  5. #5
    Sabina_
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Niente di che, per fare una sintesi con itermini più "adeguati" lei rompeva sempre ( mi scuso ma è il temine più giusto) i coglioni per nulla e io dicevo " si scusa mi spiace" e facevo come se nulal fosse......si parla sempre meno e si esce ancora meno, niente più parole dolci e alla via così, io ho capito i miei sbagli e lei ha capito i suoi adesso è l' opposto di prima e, onestamente, non sono mai stato bene coem ora e credo neppure lei.
    Allora vivetevela nel presente con serenità. Il domani e' sempre incerto per tutti. :-)

  6. #6
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Sabina_ Visualizza Messaggio
    Allora vivetevela nel presente con serenità. Il domani e' sempre incerto per tutti. :-)

    Cosa intendi dire???
    Io onestamente sono interessato al futuro, ed è di quello che mi preoccupo, il presente è magnifico e da part emia ce la metterò tutta a non ripetere gli stessi errori.


    Ciao e grazie

  7. #7
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    27,120
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Cosa intendi dire???
    Mah, chi può dirlo. Chissà.

  8. #8
    Super Zitella Acida L'avatar di Eliade
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    10,175
    Inserzioni Blog
    21
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Sfortunatamente ho scoperto questo forum......ho letto qualcosa e ho deciso di postare una domanda.
    Non sto li discrivere tutta la mia situazione perchè scriverei un libro e sarei comunque troppo incompleto, per cui farò una domanda molto semplice: ipotizziamo un legame di 17 anni, iniziato all' età 16 tra coetanei, una ottima relazione ( anche se senza figli e senza matrimonio per problemi economici).......dopo 16 anni ne arrivano 2 di crisi, niente di particolamente evidente, c'è praticamente tutto ma si parla meno e si litiga di più, però tutto abbastanza normale......
    Dopo questi 2 anni lei decide di lasciare lui per un altro , una storia che però va avanti da quasi un anno.......
    Lei torna però sui suoi passi perchè scopre che l' altro è un disgraziato e lui la riaccolgie a braccia aperte, ma col timore di essere un ripiego e che lei abbia scelto " il meno peggio" dei 2
    Lei confessa di sentirsi una nullità a causa della mancanza di attenzione di lui e di aver ceduto di fronte alle 1000 attenzioni dell'altro
    Ad ogni modo si parte in 4° e tutto va a gonfie vele, molto megio di prima da parte di entrambi anche se però la fiducia da parte di lui non sarà mai più la stessa, comqune si parla molto si esce molto e ci si ama molto più di prima
    Ora le domande sono queste:
    1)col tempo lui potrà mai superare questo "trauma" ?
    2)risolti i problemi di fondo vale o no la regola " chi lo ha fatto una volta lo rifà"?
    3)consigli?

    Grazie a tutti
    No scusa, lei se ne sta con l'amante per quasi un anno, poi ritorna da lui perché scopre che è un farabutto e lui ha anche il dubbio che sia stato un ripiego?
    Rispondo alle domande:
    1)No mai, rimarrà sempre qualcosa.
    2)dipende, a volte non vale a volte si...così a sensazione, basandomi solo su quello che hai scritto, per lei potrebbe rifarlo, qualora lui sia stato un ripiego, alla prima occasione arriverà un altro farabutto vestito da principe.
    3)Fidarsi è bene...Avete sviscerato bene tutti i problemi e lei ti ha detto per filo e per segno il perché è ritornata sui suoi passi?

  9. #9
    Senora de la Vanguardia
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Diesel Island
    Messaggi
    14,111
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    26 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non Registrato Visualizza Messaggio
    Sfortunatamente ho scoperto questo forum......ho letto qualcosa e ho deciso di postare una domanda.
    Non sto li discrivere tutta la mia situazione perchè scriverei un libro e sarei comunque troppo incompleto, per cui farò una domanda molto semplice: ipotizziamo un legame di 17 anni, iniziato all' età 16 tra coetanei, una ottima relazione ( anche se senza figli e senza matrimonio per problemi economici).......dopo 16 anni ne arrivano 2 di crisi, niente di particolamente evidente, c'è praticamente tutto ma si parla meno e si litiga di più, però tutto abbastanza normale......
    Dopo questi 2 anni lei decide di lasciare lui per un altro , una storia che però va avanti da quasi un anno.......
    Lei torna però sui suoi passi perchè scopre che l' altro è un disgraziato e lui la riaccolgie a braccia aperte, ma col timore di essere un ripiego e che lei abbia scelto " il meno peggio" dei 2
    Lei confessa di sentirsi una nullità a causa della mancanza di attenzione di lui e di aver ceduto di fronte alle 1000 attenzioni dell'altro
    Ad ogni modo si parte in 4° e tutto va a gonfie vele, molto megio di prima da parte di entrambi anche se però la fiducia da parte di lui non sarà mai più la stessa, comqune si parla molto si esce molto e ci si ama molto più di prima
    Ora le domande sono queste:
    col tempo lui potrà mai superare questo "trauma" ?
    risolti i problemi di fondo vale o no la regola " chi lo ha fatto una volta lo rifà"?
    consigli?

    Grazie a tutti
    Ti faccio io una domanda relativa alla parte evidenziata

    Perchè dopo la concatenazione di eventi che ti ha portato a lasciare e a lasciare di nuovo, non lasciare aperte le porte ad un terzo di là da venire?

  10. #10
    utente che medita
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    7,610
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Eliade Visualizza Messaggio
    No scusa, lei se ne sta con l'amante per quasi un anno, poi ritorna da lui perché scopre che è un farabutto e lui ha anche il dubbio che sia stato un ripiego?
    Rispondo alle domande:
    1)No mai, rimarrà sempre qualcosa.
    2)dipende, a volte non vale a volte si...così a sensazione, basandomi solo su quello che hai scritto, per lei potrebbe rifarlo, qualora lui sia stato un ripiego, alla prima occasione arriverà un altro farabutto vestito da principe.
    3)Fidarsi è bene...Avete sviscerato bene tutti i problemi e lei ti ha detto per filo e per segno il perché è ritornata sui suoi passi?
    Eliade purtroppo non posso approvarti, quindi ti straquoto!!!
    essere un ripiego ( o la ruota di scorta) non mette certo nella condizione di avere delle sicurezze
    di certo era sicura lei quando è tornata sui suoi passi: sapeva che avrebbe trovato la porta aperta
    in bocca al lupo

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura