User Tag List

Pagina 1 di 17 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 163

Discussione: L'amore illecito e l'amicizia

  1. #1
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    L'amore illecito e l'amicizia

    Ciao a tutti
    vi scrivo di nuovo per approfondire un altro argomento. Scusate se sarò un po' lunga. Chi mi ha già letto conosce la mia storia (leggere: Lui si sposa ed io muoio): io amante per un anno e mezzo, lui poi mi dice di amare l'altra, la ragazza ufficiale che mi aveva detto di voler lasciare, si sposa e addio. A parte la disperazione per l'ovvio abbandono, mi trovo a dover risolvere un' altra questione: le amicizie. Quando sono stata male perchè lui mi teenva in scacco o comunque mi ha lasciato, ho fatto la sciocchezza di non saper nascondere bene la cosa con le persone che avevamo in comune. Si vedeva paelsemente che stavo male, si sapeva che mi ero lasciata con l'ex, in presenza del mio amante mi comportavo in maniera goffa e lui pure..si aggiunga anche che avevo una folle esigenza di parlare con qualcuno di questa cosa quindi forse in maniera inconscia lasciavo messaggi che gli altri potessero leggere..insomma, 2+2 fa quattro tutti hanno capito ma nessuno ha detto niente. ad abbandono avvenuto, sono caduta in una profonda depressione per la quale mi sono curata (sono ancora in cura ma a livello di sintomi sto un po' meglio); mi sono chiusa in me e non sono stta molto brava a gestire i rapporti umani. Uscivo talvolta con gli stessi amici ma ero molto triste e giù di morale, avevo bisogno di sentire ridere gli altri per farmi trascinare ma non ero molto brava io a trascinare gli altri..non ne avevo forza. G,li inviti diminuiscono, Un giorno scopro casualmente che si vedono tutti tranne me, mi escludono. Onestamente, a torto o ragione non saprei, mi arrabbio, chiedo spiegazioni e tra discussioni varie mi viene risposto che metto a disagio, gli altri hanno problemi ed escono per diverrtirsi non per vedere musi, che mi hanno dato consigli ma non li ho seguiti, che mi piace star male, ne godo, altrimenti sarei uscita da questa storia tempo fa, che devono essere liveri di invitare chi vogliono etc etc. Io rimango offesa e mi sento sola... ma rifeltto sull'amicizia e mi domando chi sbaglia. Magari io, chissà. Non ho con chi parlare, con chi confrontarmi. Chiariamo, ci si rivede, provo ad essere più serena ,ma nel frattempo succedono altre cose (le ultime) con l'amante e ricomincia il dramma ospedali-antidepressivi-depressione. Sto male e cerco conforto. Lo trovo in un amico della stessa comitova che era amico anche del mio amante ma con il quale aveva litigato e ne sparlava. Il fatto di vedere il suo astio nei cfonronti della stessa persona mi fa sentire meno sola e mi avvicino a lui. Mi da qualche consiglio su come gestire la storia dell'amante ma io non riesco a seguirlo perchè sto male. Litighiamo di nuovo e vengo del tutto allontnata dalla cominitiva..cerco un contatto chiarificatore, lui si dimostra freddo e definitivo, facendomi capire che anche gli altri sono studfi di me. Per concludere, scopro, non vi dico come,. che questa persona mi considera ambigua per il fatto di aver nascosto la mia relazione agli amici (ma come potevo????l'altro era fidanzato e mi chiedeva di non metterlo nei guai), falsa, depressa ma sopttutto vittimista, masochista perche mi piace soffrire a suo dire, altrimenti avrei già risolto tutti i problemi, talmente abbietta da sperare nel male degli altri per sentire alleviate le mie sofferenze. Sono disperata. Non capisco in cosa ho sbagliato con loro e perchè mi odiano tanto.

  2. #2
    elena_
    Ospite
    c'è un proverbio che dice

    dai nemici mi guardi iddio
    che dagli amici mi guardo io

    sono rarissimi gli amici disinteressati
    e alzi la mano chi non ha mai avuto delusioni dagli amici

    secondo me ti farebbe bene cambiare radicalmente cerchia di amici

  3. #3
    utente Olimpi(c)a L'avatar di Leda
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    4,920
    Inserzioni Blog
    78
    Mentioned
    69 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da elena_ Visualizza Messaggio
    c'è un proverbio che dice

    dai nemici mi guardi iddio
    che dagli amici mi guardo io

    sono rarissimi gli amici disinteressati
    e alzi la mano chi non ha mai avuto delusioni dagli amici

    secondo me ti farebbe bene cambiare radicalmente cerchia di amici
    Quoto in toto.
    Persone nuove significano anche nuovi stimoli e una nuova te da proporre.
    Ti allontanerà ancora di più dalla Atalanta sofferente che sei stata ultimamente e non potrà farti che bene.
    Senza contare che amici come quelli che descrivi meglio perderli che trovarli, eh.
    verdi pensieri in verde ombra

  4. #4
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Gli amici

    sono davvero una cosa strana, siamo tutti propensi ad usare il termine "amico", ma non riflettiamo mai sul vero significato dei rapporti interpersonali che abbiamo.

    Quanti hanno cambiato lavoro, cambiato casa, cambiato palestra e dopo poco tempo è arrivato a non sentire più quelle persone definite "amiche" che si frequentavano anche tutti i giorni?

    Spesso chiamiamo amici quelle persone che fanno parte del quotidiano per distinguere dai parenti e dagli sconosciuti, ma l'amicizia è un'altra cosa.

    Non credo tu abbia sbagliato a rapportarti con queste persone che defnici "amici", solo che questi NON SONO AMICI, sono conoscenti che uscivano con e con lui!

    Il VERO AMICO è colui che bussa alla tua parta quando tu hai un problema, anche se non glielo hai detto/chiesto; l'amico vero, sparirà dalla tua vita quando il problema lo avrai risolto!

    Vedi questa affermazione in senso ampio, non significa che non avrai più contatti, o che lo conosci solo quando hai un problema, ma ho avuto più volte dimostrazione di chi fossero i veri amici e si sono sempre comportati in quel modo.

    Le persone della tua compagnia, hanno soltanto voglia di divertirsi, non gli importata nulla dei problemi altrui e si augurano incosciamente di non trovarsi mai in una situzione simile alla tua, magari ci sono già, ma mentono a se stessi. Loro non solo non sono tuoi amici, ma non sono neanche persone per cui valga la pena perderci del tempo.

    Segui il consiglio che ti è già stato dato, cambia cerchia di amicizie

  5. #5
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Grazie del conforto ragazzi. Ma io non voglio togliermi tutte le responsabilità da dosso, anche io ho sbagliato. Mi sono ahimè innamorata di una persona che frequentavamo entrambi e con la quale i miei amici portvano avanti una occupazione (non si trattava di lavoro bensì di attività di spettacolo e di intrattenimento). Questa attività si è poi interrotta perchè loro stessi hanno litigato per questioni loro (il mio ex amante si è dimostrato scorretto in alcune cose con loro, pare) ma il mio amico con cui avevo legato mi ha detto questa cosa: "tu sei stata fortunata che ci siamo sciolti per altre questioni....se la causa del nostro scioglimento fossi stata tu e la tua relazione con C. ti avremmo odiata tutti quanti". Questa frase mi ha fatto pensare.....non la trovo corretta. Io e questo amanteci siamo voluti bene o almeno io credevo me ne volesse..è vero c'erano amici intorno e questioni di "Gruppo" che sarebbero saltate, ma cosa vuol dire, che le coppie nuove non devono nascere per amore ma devono rinunciare a se stesse per non far saltare i gruppi?? Il fatto che poi il mio amante si sia tirato indietro è un'altra storia.....io lo amavo e attendevo che lui lasciasse la ragazza e ne rispettavo i tempi, secondo sua richiesta. Se sbaglio ditemelo pure, vi parlo qui prprio per capire io stessa in cosa ho sbagliato. Capisco che gli amici si sarebbero risentiti al momento..ma se delle persone si vogliono bene cosa c'entra il contesto?Ci fossero state in mezzo famiglie, figli, avrei capito..ma darmi dell'egoista per un gruppo di spettacolo mi è parso eccessivo. Se ho fatto degli errori questi riguardano me, il fatto che ho creduto in una persona che in realtà non amvo, il fatto di essere stata con lei mentre lei non lasciava la sua ragazza. Ma gli amici?

  6. #6
    Non Registrato
    Ospite

    lascia stare...

    Citazione Originariamente Scritto da Atalanta Visualizza Messaggio
    Grazie del conforto ragazzi. Ma io non voglio togliermi tutte le responsabilità da dosso, anche io ho sbagliato. Mi sono ahimè innamorata di una persona che frequentavamo entrambi e con la quale i miei amici portvano avanti una occupazione (non si trattava di lavoro bensì di attività di spettacolo e di intrattenimento). Questa attività si è poi interrotta perchè loro stessi hanno litigato per questioni loro (il mio ex amante si è dimostrato scorretto in alcune cose con loro, pare) ma il mio amico con cui avevo legato mi ha detto questa cosa: "tu sei stata fortunata che ci siamo sciolti per altre questioni....se la causa del nostro scioglimento fossi stata tu e la tua relazione con C. ti avremmo odiata tutti quanti". Questa frase mi ha fatto pensare.....non la trovo corretta. Io e questo amanteci siamo voluti bene o almeno io credevo me ne volesse..è vero c'erano amici intorno e questioni di "Gruppo" che sarebbero saltate, ma cosa vuol dire, che le coppie nuove non devono nascere per amore ma devono rinunciare a se stesse per non far saltare i gruppi?? Il fatto che poi il mio amante si sia tirato indietro è un'altra storia.....io lo amavo e attendevo che lui lasciasse la ragazza e ne rispettavo i tempi, secondo sua richiesta. Se sbaglio ditemelo pure, vi parlo qui prprio per capire io stessa in cosa ho sbagliato. Capisco che gli amici si sarebbero risentiti al momento..ma se delle persone si vogliono bene cosa c'entra il contesto?Ci fossero state in mezzo famiglie, figli, avrei capito..ma darmi dell'egoista per un gruppo di spettacolo mi è parso eccessivo. Se ho fatto degli errori questi riguardano me, il fatto che ho creduto in una persona che in realtà non amvo, il fatto di essere stata con lei mentre lei non lasciava la sua ragazza. Ma gli amici?
    il consiglio che ti posso dare e lascia stare..ho letto la tua storia e secondo me non ti fa bene avere a che fare con qualsiasi cosa che riguardi questo ragazzo con cui hai avuto una relazione illecita in quanto in questo modo il tuo malessere non finirà mai. cambia aria non frequentare piu queste persone perchè tempo per te che sia inconsciamente un modo per restare in contatto con lui. per ricominciare devi avere la forza di distaccarti definitivamente altrimenti non guarirai da questa ossessione. in bocca al lupo!
    melissa

  7. #7
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Melissa hai ragionissimo. Il mio post era solo orientato a capire con chiarezza in cosa altro avessi sbagliato e se, anche solo in cuor mio, avessi dovuto comunque considerare amici corretti questi che ho avuto accanto. Non voglio assolutamente avere la pretesa della ragione, voglio solo rifelttere per migliorarmi qualora avessi sbagliato. Dalla fine di questa squallida storia sto rifelttendo molto su me stessa, per capirmi, per capire gli altri, evidenziare in me i conflitti e le difficoltà o di comunicazione con me stessa o con gli altri. Voglio darmi le colpe che ho, non quelle che non ho. Quindi ho bisogno di capire davvero chi ha sbagliato,oltre se. Semmai c'è.

  8. #8
    Non Registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Atalanta Visualizza Messaggio
    Melissa hai ragionissimo. Il mio post era solo orientato a capire con chiarezza in cosa altro avessi sbagliato e se, anche solo in cuor mio, avessi dovuto comunque considerare amici corretti questi che ho avuto accanto. Non voglio assolutamente avere la pretesa della ragione, voglio solo rifelttere per migliorarmi qualora avessi sbagliato. Dalla fine di questa squallida storia sto rifelttendo molto su me stessa, per capirmi, per capire gli altri, evidenziare in me i conflitti e le difficoltà o di comunicazione con me stessa o con gli altri. Voglio darmi le colpe che ho, non quelle che non ho. Quindi ho bisogno di capire davvero chi ha sbagliato,oltre se. Semmai c'è.
    è giusto che tu cerchi di capire cosa hai sbagliato con loro e loro con te, ma comunque parti dal presupposto che queste persone non sono dei veri amici perchè i veri amici ci sono sempre e non solo quando una persona è serena e allegra..troppo facile così! il mio consiglio è di non crucciarti troppo per questa storia, anzi se puoi non pensarci proprio ma cerca di ritrovare rapporti veri, o di costruirne di nuovi, staccando definitivamente da questa parte della tua vita starai meglio..magari ci vorrà un po di tempo ma starai meglio.
    melissa

  9. #9
    Utente Neofita
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Me ne sto convincendo, piano piano. Ero molto legata a loro e adesso sono sola. Completamente...però è giusto quel che dici e così in fondo deve essere. E' l'unica soluzione possibile per me, la migliore. Grazie

  10. #10
    variabile impazzita L'avatar di aristocat
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    44°29′38″N 11°20′34″E
    Messaggi
    4,677
    Inserzioni Blog
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Atalanta

    Vado giù diretta. Secondo me loro non sono mai stati amici tuoi. Gli amici veri si perdono solo per colpe gravissime, non certo per questo tuo momento no. Che tu sia stata da loro scaricata per la tua depressione ti fa capire che:


    • sono dei mentecatti che appena vedono l'amico in difficoltà, si dileguano
    • l'unico amico che sembrava esserti un po' vicino, secondo me è stato "montato" dal gruppo e influenzato. Facci caso: Il gruppo decide che sei una vittimista e falsa, quindi da allontanare. Lui ti sta vicino. Al gruppo questo non va bene. Il gruppo sparla dietro di te e fa pressing con l'unico che sembrava mostrarsi solidale. Tutto d'un tratto anche questo amico ti scansa con la motivazione che sei una vittimista e falsa. Traine tu le conclusioni. Per caso in questo gruppo c'è una persona più carismatica che la fa da padrone?
    • Che loro ti abbiano snobbata perché hai questa storia clandestina è un pretesto. Magari tu stavi sulle palle a qualcuno di loro sin dall'inizio, solo che aspettavano l'occasione per influenzare bene il resto del gruppo ed "esiliarti"


    Questo è quello che penso. Sono sicura che in quel gruppo c'era qualche "serpe in seno" che non ti sopportava già da prima e ha aspettato l'occasione per influire anche su tutti gli altri e "farti fuori" dal gruppo.

    Dimenticali, distanziali.

    ari
    Ultima modifica di aristocat; 12/08/2012 alle 14:33

Pagina 1 di 17 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura