User Tag List

Pagina 1 di 12 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 112

Discussione: La mia esperienza

  1. #1
    coccinella85
    Ospite

    La mia esperienza

    Buona sera a tutti,
    Ho scoperto da poco questo forum e ho notato un' enorme quantità di racconti particolari e allora mi sono decisa a condividere una mia esperienza piuttosto recente e significativa.

    ho 27 anni e convivo da ormai 3 anni e mezzo con un uomo a cui sono legata da 5 anni;
    Lui è un professionista, nella fattispecie un affermato chirurgo estetico di 39 anni, viviamo in una casa in una località
    balneare del centro Italia. Il nostro rapporto, da circa un anno ha subito diversi scossoni e cambiamenti.
    Malgrado non avessimo mai avuto una vita sociale vivacissima, negli ultimi tempi i momenti di condivisione si sono ridotti moltissimo. A peggiorare la situazione c'è stata una graduale e crescente intromissione in casa nostra da parte di mia suocera, che negli ultimi tempi è molto presente; Non ho mai avuto mai granchè feeling con lei, ma ultimamente ho iniziato a provare nei suoi confronti sentimenti che rasentano l'intolleranza e la repulsione; Ha spesso un comportamento invadente e indagatorio nei confronti di noi due, come se volesse sapere come vanno le cose tra noi due e sincerarsi che il nostro rapporto sia integro e sereno.

    Questa cosa mi da immensamente fastidio, il suo mettere bocca inizia ad andarmi di traverso; mesi fa ebbe a che dire che suo figlio aveva deciso di regalarmi una buona macchina, argomentando che erano spese eccessive ed inutili, premetto che lei, malgrado sia economicamente benestante, non ama spendere soldi in vestiti costosi o gioielli, cosa questa su cui non mi trova affatto d'accordo;
    Recentemente lui mi regalò una collana, obiettivamente molto costosa e vistosa, a patto però che non la indossassi in presenza della madre. Questa è la nostra situazione, lui è completamente assoggettato alla madre e non riesce in nessuna misura a contrastarla e meno che mai a tenerla a bada. Questo mi da immensamente fastidio, e quelle rare volte che ho provato a parlarne con lui, ha sempre reagito come un bambino, spesso si offende e se ne va nell'altra ala di casa (abitiamo dentro 370 mq) senza rivolgermi la parola per ore, chiuso nel suo mondo e nelle sue idee. Recentemente sono più i momenti che ci ignoriamo che quelli in cui c'è dialogo e condivisione. Persino in palestra, luogo in cui andiamo da anni e in cui tutti ci conoscono, preferisce restare per conto suo a dire stupidagini con i suoi amici, io provo ad avvicinarmi con le scuse più disparate e lui sembra quasi seccato quando mi vede arrivare.

    Il nostro rapporto è sempre stato "regolare" e non ci sono mai stati colpi di testa o momenti di crisi, ma ultimamente mi sento piuttosto annoiata da questa situazione, persino le uscite serali con altre coppie, o le cene in ristoranti, si sono diradate molte. (prima si cenava fuori almeno 3 volte la settimana). Poi la madre non ha fatto altro che complicare le cose di brutto, in quanto è diventata motivo di discussione e dissensi frequenti.

    Le mattinate estive amo trascorrerle in spiaggia, anche da sola, sono disoccupata e ho molto tempo libero. Un mese fa stavo facendomi il bagno nello stabilimento ove mi reco da anni, e ad un tratto sotto la pianta del piede ho sentito un dolore assurdo, lancinante, sono uscita a fatica dall'acqua e saltellando su un piede solo mi sono andata a sedere sul bagnasciuga, sembrava che qualcosa mi avesse punto sotto al piede,forse una tracina , mi lamentavo abbastanza vistosamente, ma stranamente nessun bagnante sembrava essersi accorto della situazione; Ad un certo punto ho visto avvicinarsi timidamente un ambulante di questi africani che affollano i nostri litorali, ha iniziato a dire qualcosa, ma stavo cercando di mantenere le distanze, io e mio marito non abiamo molto feeling con queste persone. Lui dalla tasca dei pantaloni tira fuori una boccetta, la stappa, dopodichè si china afferrandomi il piede con la mano, e mi rovescia questo liquido sulla pelle; dopo circa trenta secondi il dolore è letteralmente scomparso. Credo fosse ammoniaca. Io continuavo ad essere sulle mie, evitavo perfino di guardarlo negli occhi, lui mi sorrise e poco dopo andò via. Innegabilmente mi aveva aiutato non poco, era stato svelto e perentorio nelle sue azioni, ma non avevo alcuna intenzione di parlarci oltre . Una settimana dopo verso il tramonto ero nella mia cabina a cambiarmi frettolosamente, la spiaggia era deserta, mi ero addormentata sotto al sole e al risveglio mi ero accorta di esser rimasta solo io e due ragazzetti che giocavano a racchettoni più avanti. Esco dalla cabina e chi mi ritrovo davanti? l'ambulante che mi aveva aiutato! mi ha sorriso senza parlare, io ho ricambiato fintamente, in quanto mi stava infastidendo questo suo cercare il dialogo con me, mi dava fastidio l'idea di essere vista a parlare con lui. Ricordo che faceva ombra, sarà stato alto quasi due metri, longilineo e con le spalle enormi, di età indefinibile. Entra nella cabina dove mi ero cambiata e nella penombra di quel luogo, con la porta socchiusa inizia a guardarmi con un espressione seria e determinata, mi tende una mano e mi dice di entrare li dentro.

    Non so spiegarne il perchè, ma questa sua assoluta sicurezza aveva letteralmente polverizzato, ogni tentativo residuo da parte mia di essere fredda con lui e di volerlo evitare, non mi passò neppure per la testa di girarmi e andar via o di discuterci, mi voltai indietro a vedere se ci fosse qualcuno nelle vicinanze, e fatti tre passi avanti sono entrata senza pensarci su due volte. Lui ha chiuso la porta e dopo un rapidissimo e frettoloso bacio, mi sono ritrovata in una situazione bestiale. Di quella esperienza ricordo davvero poco, ricordo di essere stata molto passiva con lui, ricordo i suo gemiti, anzi più che gemiti erano versi, come se ringhiasse, al pari una bestia. Ero carponi a terra con lui che si era messo dietro di me tipo un ranocchio, fu molto veemente durante quel nostro rapporto. Al termine ero preoccupata del fatto che sarei dovuta uscire di li, e che qualcuno avrebbe potuto vederci e capire cosa fosse acaduto, lui mi lasciò il suo numero di cellulare, stavo per dirgli che non lo avrei di certo richiamato, e lui con una certa sfacciatagine anticipò che ci saremo visti ancora, molte volte.


    La cosa è degenerata, ci siamo visti altre volte, mi ha portato in una casupola abusiva dove vive assieme ad altri Senegalesi come lui,un luogo fatiscente e isolato per intenderci. Una sera mentre mi mostrava le foto della sua famiglia mi ha offerto un decotto, affermando che fosse distensivo e aiutasse la digestione, di li a poco avevo una strana sudarella e calore diffuso. Questa cosa risale ad una settimana fa, quella mattina è riuscito a coinvolgermi in un rapporto a tre, assieme ad un suo amico, sui 50 anni, dall'aspetto assolutamente non gradevole ( gli mancano parecchi denti , è non ha certo un fisico atletico) in quell'occasione, che reputo la più estrema, sono stata letteralmente sconquassata e sopratutto vituperata dall'impeto e la perversione di questi due.

    Non riesco più a guardarmi allo specchio, provo un rimorso e una vergogna pazzeschi, non capisco come è successo di ritrovarmi coinvolta in un simile vortice di depravazione, vorrei parlarne con il mio ragazzo, liberarmi da questo devastante senso di colpa, non ce la faccio, non so come potrebbe reagire, oltretutto è un po' non ha un buon rapporto con gli extracomunitari, anzi.

    Ho il dubbio di essere stata ipnotizzata, non mi sembra possibile tutto questo, non me lo spiego...
    ho sempre disapprovato atteggiamenti con questi, e ho sempre biasimato amiche che riferivano di essere attratta da africani e simili.

    Scusate la lunghezza del resoconto, ma era mia intenzione descrivere la situazione nella sua complessità, non cerco attenuanti, ma solo consigli , parte del fardello che portavo dentro di me sembra essersi dimezzato anche solo parlandone qui, cosa che non ho mai avuto il coraggio di raccontare neppure alla mia migliore amica.

  2. #2
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Io non ci credo.
    Ammesso che sia vero...preservativi spero.
    Ultima modifica di Tebe; 25/07/2012 alle 19:49

  3. #3
    utente divino L'avatar di perplesso
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,903
    Mentioned
    282 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Mah. o 6 in grado di provare che questi ti hanno drogata e violentata oppure non dire nulla a lui.

    perchè non ti crederebbe mai.

  4. #4
    utente divino L'avatar di perplesso
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,903
    Mentioned
    282 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Tebe Visualizza Messaggio
    Io non ci credo.
    Ammesso che sia vero...preservativi spero.
    da come la racconta,mi pare evidente che di preservativi non ci fosse traccia

  5. #5
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da perplesso Visualizza Messaggio
    da come la racconta,mi pare evidente che di preservativi non ci fosse traccia
    infatti era una domanda retorica...giusto così...per darle il beneficio del dubbio sulla storia...dare una parvenza di verità.....


    mah...

  6. #6
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ok, ti do un solo consiglio!!! Va a lavorare! Sei disuccupata, vivi alle spalle del tuo uomo, ti lamenti della suocera...l'unica donna che ho visto aver tempo per lamentarsi della suocera era per l'appunto una cazzo facente e troppo annoiata per pensare al mondo reale. Fermo restando che non credo ad una parola tua, ma se fosse vero tutto sei una cazzo facente, mantenuta ed alquanto zoccola visto che ti fai sbattere da chiunque. Hai si da vergognarti, sia per il fatto che te la godi nella tua beatitudine piena di soldi e dall'altra che te ne lamenti anche.

  7. #7
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da perplesso Visualizza Messaggio
    Mah. o 6 in grado di provare che questi ti hanno drogata e violentata oppure non dire nulla a lui.

    perchè non ti crederebbe mai.
    magari sono stati mandati dalla suocera invadente


  8. #8
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    Ok, ti do un solo consiglio!!! Va a lavorare! Sei disuccupata, vivi alle spalle del tuo uomo, ti lamenti della suocera...l'unica donna che ho visto aver tempo per lamentarsi della suocera era per l'appunto una cazzo facente e troppo annoiata per pensare al mondo reale. Fermo restando che non credo ad una parola tua, ma se fosse vero tutto sei una cazzo facente, mantenuta ed alquanto zoccola visto che ti fai sbattere da chiunque. Hai si da vergognarti, sia per il fatto che te la godi nella tua beatitudine piena di soldi e dall'altra che te ne lamenti anche.
    Ciao Daniele, bentornato.

  9. #9
    coccinella85
    Ospite
    si il preservativo nei rapporti è stato sempre usato, non per quelli orali però....

  10. #10
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da perplesso Visualizza Messaggio
    da come la racconta,mi pare evidente che di preservativi non ci fosse traccia
    Vista la provenienza e l'essersi fatta sbattere anche da un altro.

    Benvenuta nel mondo dell'AIDS!!!

    Sai, quella malattia che tanto si sentiva dire negli anni '90...non l'hanno assurdamente ancora debellata e guarda un poco è mortale.
    Se è vero tutto questa questa ragazza oltre che zoccola è una stupida.

Pagina 1 di 12 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura