User Tag List

Pagina 1 di 18 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 173

Discussione: Limbo

  1. #1
    Utente Figo L'avatar di ferita
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Limbo

    Mi trovo in un limbo. Un'anima che galleggia un po' di qua e un po' di là...niente di negativo, intendiamoci, più che altro statico...
    All'inizio ho provato a darmi da fare con nuovi interessi, amici, ecc.ecc., ma poi tornavo a casa più vuota e più sola di prima.
    Allora ho deciso di lasciarmi andare in questo mare di sensazioni contrastanti, senza fare nulla, senza impormi forzatamente impegni e persone di cui tutto sommato non mi interessa nulla. Alterno momenti di serenità a momenti di sconforto, tra la gioia di aver comprato un tappeto (ad esempio), e subito dopo la tristezza che di quel tappeto non me ne frega assolutamente nulla.
    E così va avanti la mia vita, senza più i sentimenti estremi di rabbia e di pianto, ma un progressivo invisibile allontanamento da ciò che prima costituiva il perno della mia vita: la casa, la famiglia, il marito.
    Allontanamento affettivo da chi mi ha tradita, senza che lui se ne accorga, senza che ancora paghi e sconti i tre anni e mezzo in cui mi ha presa per il culo.
    Sto arrivando al punto che non mi interessa se la loro relazione continua, d'altronde si vedono ogni giorno in ufficio, teoricamente dovrei soffrire anche per il solo fatto che hanno rapporti di lavoro, che si parlano, che pranzano insieme...ma l'allontanamento psicologico di cui parlavo prima mi aiuta a fregarmene.
    Questo atteggiamento ovviamente non vuol dire superare il tradimento (o perdonare), sono dell'idea che almeno per me è impossibile, ma cercare umanamente un accomodamento che sia indolore e poi....poi chissà...nessuno sa quello che succede domani e neanche tra un attimo.
    Il domani è uno scontrino che vacilla tra la portiera e il marciapiede...uno scontrino che se fosse caduto sul marciapiede non l'avrei raccolto, ma è rimasto quasi magicamente in bilico, e l'ho preso...ed è cambiata tutta la mia vita.
    Se il domani è uno scontrino, è inutile fare tanti progetti, meglio lasciarsi cullare da un mare non più in tempesta...da qualche parte mi porterà

  2. #2
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    28,647
    Inserzioni Blog
    42
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Mi trovo in un limbo. Un'anima che galleggia un po' di qua e un po' di là...niente di negativo, intendiamoci, più che altro statico...
    All'inizio ho provato a darmi da fare con nuovi interessi, amici, ecc.ecc., ma poi tornavo a casa più vuota e più sola di prima.
    Allora ho deciso di lasciarmi andare in questo mare di sensazioni contrastanti, senza fare nulla, senza impormi forzatamente impegni e persone di cui tutto sommato non mi interessa nulla. Alterno momenti di serenità a momenti di sconforto, tra la gioia di aver comprato un tappeto (ad esempio), e subito dopo la tristezza che di quel tappeto non me ne frega assolutamente nulla.
    E così va avanti la mia vita, senza più i sentimenti estremi di rabbia e di pianto, ma un progressivo invisibile allontanamento da ciò che prima costituiva il perno della mia vita: la casa, la famiglia, il marito.
    Allontanamento affettivo da chi mi ha tradita, senza che lui se ne accorga, senza che ancora paghi e sconti i tre anni e mezzo in cui mi ha presa per il culo.
    Sto arrivando al punto che non mi interessa se la loro relazione continua, d'altronde si vedono ogni giorno in ufficio, teoricamente dovrei soffrire anche per il solo fatto che hanno rapporti di lavoro, che si parlano, che pranzano insieme...ma l'allontanamento psicologico di cui parlavo prima mi aiuta a fregarmene.
    Questo atteggiamento ovviamente non vuol dire superare il tradimento (o perdonare), sono dell'idea che almeno per me è impossibile, ma cercare umanamente un accomodamento che sia indolore e poi....poi chissà...nessuno sa quello che succede domani e neanche tra un attimo.
    Il domani è uno scontrino che vacilla tra la portiera e il marciapiede...uno scontrino che se fosse caduto sul marciapiede non l'avrei raccolto, ma è rimasto quasi magicamente in bilico, e l'ho preso...ed è cambiata tutta la mia vita.
    Se il domani è uno scontrino, è inutile fare tanti progetti, meglio lasciarsi cullare da un mare non più in tempesta...da qualche parte mi porterà
    E' strano questa tua risposta interna atta a proteggerti, probabile sia dovuta alla forte tensione al forte stress. Io non ricordo di aver attraversato un simile periodo, ricordo di aver attraversato mille volte le stesse e sempre e solite sensazioni che andandosi altalenando mi distruggevano.

    Voglio scrivere qualcosa di stupido, ma sento di doverlo fare e lo faccio.
    Una persona a me accanto mi dice clà tu sei stupido! Chiaramente visto che questa persona io la conosco e non mi aspettavo questa esternazione ci rimango molto male.
    Una persona che conosco pochissimo si permette di dirmi clà tu sei stupido! Stavolta male non ci rimango, anzi credo che in questo caso mi irriterei e difenderei.
    Ora dove voglio arrivare? Intanto so per scontato che stupido non ci sono,quindi la riflessione potrebbe essere ma allora perchè nel primo caso ci rimango male e nel secondo no? Forse perchè nel primo caso non mi aspettavo questa cattiveria gratuita dalla persona che conosco? e forse nel secondo caso non ci rimango male perchè non me ne può fregar di meno della persona che mi ha offeso? Credo stia in noi riuscire ad avere fiducia in noi stessi e dare la giusta importanza a noi stessi, nell'attimo in cui riusciamo a essere fieri di noi stessi senza dare troppa importanza a chi ci ha ferito, o perlomeno dare si importanza, ma senza esagerare e senza torturarci.

  3. #3
    JON
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Mi trovo in un limbo. Un'anima che galleggia un po' di qua e un po' di là...niente di negativo, intendiamoci, più che altro statico...
    All'inizio ho provato a darmi da fare con nuovi interessi, amici, ecc.ecc., ma poi tornavo a casa più vuota e più sola di prima.
    Allora ho deciso di lasciarmi andare in questo mare di sensazioni contrastanti, senza fare nulla, senza impormi forzatamente impegni e persone di cui tutto sommato non mi interessa nulla. Alterno momenti di serenità a momenti di sconforto, tra la gioia di aver comprato un tappeto (ad esempio), e subito dopo la tristezza che di quel tappeto non me ne frega assolutamente nulla.
    E così va avanti la mia vita, senza più i sentimenti estremi di rabbia e di pianto, ma un progressivo invisibile allontanamento da ciò che prima costituiva il perno della mia vita: la casa, la famiglia, il marito.
    Allontanamento affettivo da chi mi ha tradita, senza che lui se ne accorga, senza che ancora paghi e sconti i tre anni e mezzo in cui mi ha presa per il culo.
    Sto arrivando al punto che non mi interessa se la loro relazione continua, d'altronde si vedono ogni giorno in ufficio, teoricamente dovrei soffrire anche per il solo fatto che hanno rapporti di lavoro, che si parlano, che pranzano insieme...ma l'allontanamento psicologico di cui parlavo prima mi aiuta a fregarmene.
    Questo atteggiamento ovviamente non vuol dire superare il tradimento (o perdonare), sono dell'idea che almeno per me è impossibile, ma cercare umanamente un accomodamento che sia indolore e poi....poi chissà...nessuno sa quello che succede domani e neanche tra un attimo.
    Il domani è uno scontrino che vacilla tra la portiera e il marciapiede...uno scontrino che se fosse caduto sul marciapiede non l'avrei raccolto, ma è rimasto quasi magicamente in bilico, e l'ho preso...ed è cambiata tutta la mia vita.
    Se il domani è uno scontrino, è inutile fare tanti progetti, meglio lasciarsi cullare da un mare non più in tempesta...da qualche parte mi porterà

  4. #4
    Utente Figo L'avatar di ferita
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Ultimo Visualizza Messaggio
    E' strano questa tua risposta interna atta a proteggerti, probabile sia dovuta alla forte tensione al forte stress. Io non ricordo di aver attraversato un simile periodo, ricordo di aver attraversato mille volte le stesse e sempre e solite sensazioni che andandosi altalenando mi distruggevano.

    Voglio scrivere qualcosa di stupido, ma sento di doverlo fare e lo faccio.
    Una persona a me accanto mi dice clà tu sei stupido! Chiaramente visto che questa persona io la conosco e non mi aspettavo questa esternazione ci rimango molto male.
    Una persona che conosco pochissimo si permette di dirmi clà tu sei stupido! Stavolta male non ci rimango, anzi credo che in questo caso mi irriterei e difenderei.
    Ora dove voglio arrivare? Intanto so per scontato che stupido non ci sono,quindi la riflessione potrebbe essere ma allora perchè nel primo caso ci rimango male e nel secondo no? Forse perchè nel primo caso non mi aspettavo questa cattiveria gratuita dalla persona che conosco? e forse nel secondo caso non ci rimango male perchè non me ne può fregar di meno della persona che mi ha offeso? Credo stia in noi riuscire ad avere fiducia in noi stessi e dare la giusta importanza a noi stessi, nell'attimo in cui riusciamo a essere fieri di noi stessi senza dare troppa importanza a chi ci ha ferito, o perlomeno dare si importanza, ma senza esagerare e senza torturarci.
    Una cosa è certa, Claudio: tutte le brutte esperienze (piccole e grandi) irrobustiscono lo spirito.
    Probabilmente questo periodo di apparente calma piatta mi serve per riprendere le forze.
    La reazione iniziale di cercare gente nuova e situazioni nuove non ha dato buoni frutti: mi sentivo davvero più sola e più triste di prima.
    Allora credo che devo prima riprendere fiato, devo mettermi a distanza dalle emozioni forti, allontanarmi psicologicamente e sentimentalmente dalla situazione che mi ha coinvolta e stravolta nel profondo dell'anima ed aspettare...
    Devo prima ritrovare la mia dignità di essere umano e poi...si vedrà.

  5. #5
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    ER
    Messaggi
    25,267
    Inserzioni Blog
    40
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Mi trovo in un limbo. Un'anima che galleggia un po' di qua e un po' di là...niente di negativo, intendiamoci, più che altro statico...
    All'inizio ho provato a darmi da fare con nuovi interessi, amici, ecc.ecc., ma poi tornavo a casa più vuota e più sola di prima.
    Allora ho deciso di lasciarmi andare in questo mare di sensazioni contrastanti, senza fare nulla, senza impormi forzatamente impegni e persone di cui tutto sommato non mi interessa nulla. Alterno momenti di serenità a momenti di sconforto, tra la gioia di aver comprato un tappeto (ad esempio), e subito dopo la tristezza che di quel tappeto non me ne frega assolutamente nulla.
    E così va avanti la mia vita, senza più i sentimenti estremi di rabbia e di pianto, ma un progressivo invisibile allontanamento da ciò che prima costituiva il perno della mia vita: la casa, la famiglia, il marito.
    Allontanamento affettivo da chi mi ha tradita, senza che lui se ne accorga, senza che ancora paghi e sconti i tre anni e mezzo in cui mi ha presa per il culo.
    Sto arrivando al punto che non mi interessa se la loro relazione continua, d'altronde si vedono ogni giorno in ufficio, teoricamente dovrei soffrire anche per il solo fatto che hanno rapporti di lavoro, che si parlano, che pranzano insieme...ma l'allontanamento psicologico di cui parlavo prima mi aiuta a fregarmene.
    Questo atteggiamento ovviamente non vuol dire superare il tradimento (o perdonare), sono dell'idea che almeno per me è impossibile, ma cercare umanamente un accomodamento che sia indolore e poi....poi chissà...nessuno sa quello che succede domani e neanche tra un attimo.
    Il domani è uno scontrino che vacilla tra la portiera e il marciapiede...uno scontrino che se fosse caduto sul marciapiede non l'avrei raccolto, ma è rimasto quasi magicamente in bilico, e l'ho preso...ed è cambiata tutta la mia vita.
    Se il domani è uno scontrino, è inutile fare tanti progetti, meglio lasciarsi cullare da un mare non più in tempesta...da qualche parte mi porterà
    Capisco perfettamente Ferita, anche io sto vivendo quell'allontanamento psicologico, lo sto vivendo spaccata tra il disagio di un modo di vivere che non mi appartiene e il bisogno di tenere alte le difese. Non credo ci sia nulla di male nel tenere alte le difese, credo anzi ce ne sia il motivo. Forse un giorno questo bisogno verrà meno, per ora penso solo a trovare un nuovo equilibrio mio. Quando sarò in pace con me stessa penserò al resto.

  6. #6
    exStermy
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Una cosa è certa, Claudio: tutte le brutte esperienze (piccole e grandi) irrobustiscono lo spirito.
    Probabilmente questo periodo di apparente calma piatta mi serve per riprendere le forze.
    La reazione iniziale di cercare gente nuova e situazioni nuove non ha dato buoni frutti: mi sentivo davvero più sola e più triste di prima.
    Allora credo che devo prima riprendere fiato, devo mettermi a distanza dalle emozioni forti, allontanarmi psicologicamente e sentimentalmente dalla situazione che mi ha coinvolta e stravolta nel profondo dell'anima ed aspettare...
    Devo prima ritrovare la mia dignità di essere umano e poi...si vedrà.
    in una parola, non hai "spurgato"...

    a me non mi vuoi sentire, e vabbuo'...

    ahahahah

  7. #7
    Utente Figo L'avatar di ferita
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Sbriciolata Visualizza Messaggio
    Capisco perfettamente Ferita, anche io sto vivendo quell'allontanamento psicologico, lo sto vivendo spaccata tra il disagio di un modo di vivere che non mi appartiene e il bisogno di tenere alte le difese. Non credo ci sia nulla di male nel tenere alte le difese, credo anzi ce ne sia il motivo. Forse un giorno questo bisogno verrà meno, per ora penso solo a trovare un nuovo equilibrio mio. Quando sarò in pace con me stessa penserò al resto.
    Sono molto contenta di essere capita
    Certo, non è una bella vita, sempre a distanza da tutto e soprattutto dalle emozioni, ma è una difesa indispensabile in questo momento.
    Il tempo probabilmente farà la sua parte...ma come ho scritto prima è inutile fare previsioni.

  8. #8
    Utente OGM L'avatar di Annuccia
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    5,532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Sono molto contenta di essere capita
    Certo, non è una bella vita, sempre a distanza da tutto e soprattutto dalle emozioni, ma è una difesa indispensabile in questo momento.
    Il tempo probabilmente farà la sua parte...ma come ho scritto prima è inutile fare previsioni.
    ti abbraccio forte....scusa ma nn riesco a scrivere altro....le parole mi si bnloccano....ma volevo cmq starti vicina anche se in un modo inconsueto...
    Non dobbiamo mai giudicare la vita degli altri, perché ciascuno conosce il proprio dolore e la propria rinuncia. Una cosa è pensare di essere sulla strada giusta, ma tutt'altra è credere che la tua strada sia l'unica.
    -- Paulo Coelho - -

  9. #9
    Utente orsacchiottiforme L'avatar di Daniele
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    8,898
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da ferita Visualizza Messaggio
    Sono molto contenta di essere capita
    Certo, non è una bella vita, sempre a distanza da tutto e soprattutto dalle emozioni, ma è una difesa indispensabile in questo momento.
    Il tempo probabilmente farà la sua parte...ma come ho scritto prima è inutile fare previsioni.
    Cara, il tutto ha il rivescio della medaglia, questa è l'anticamera ad una completa chiusura di sè stessi!!! Dopo c'è solo la depressione che ti porta ogni giorno via, quindi un consiglio da chi ha intrapreso quella strada, escine, io non ci sono riuscito.

  10. #10
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Daniele Visualizza Messaggio
    Cara, il tutto ha il rivescio della medaglia, questa è l'anticamera ad una completa chiusura di sè stessi!!! Dopo c'è solo la depressione che ti porta ogni giorno via, quindi un consiglio da chi ha intrapreso quella strada, escine, io non ci sono riuscito.
    Ma per favore...

Pagina 1 di 18 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura