User Tag List

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Non so se sia tradimento ma...

  1. #1
    Non registrato
    Ospite

    Question Non so se sia tradimento ma...

    ...Non so se sia tradimento ma sicuramente è una situazione mentale che mi provoca disagio.
    Sono sposata da tre anni e ho 29 anni. Lo amo, è un uomo meraviglioso, che mi dà serenità e un amore infinito.
    Ma ci sono momenti in cui mi torna in mente G. con una forza e un'intensità che mi spaventa e mi sembra di non riuscire a controllare. Avrei voglia di cercarlo di vederlo di sapere se sta come me.
    ..per farmi capire forse dovrei spiegare chi è G. Sono circa 5 anni che non lo vedo ma non posso dire di non aver pensato a lui almeno una volta al mese...la nostra storia è sempre stata un tira e molla e non ha mai avuto una fine...sempre un dire non dire mai una chiarezza....ci cercavamo a vicenda e improvvisamente si allontanava senza una ragione. Ogni volta sono sempre tornata a cercarlo ma non l'ultima volta....è rimasto tutto sospeso ma ho cercato di farmene una ragione (ma evidentemente non ci sono riuscita..).
    Ho pensato a me e ho incontrato F. abbiamo vissuto 2 anni di passione incredibile e ci siamo sposati.

    ...e ora mi torna in mente e non ho alcuna intenzione di non pensare a lui. Mi sembra quasi di aver ingannato me stessa e mio marito volendo negare un sentimento che in realtà non si è mai spento. E mi sento in colpa. Vorrei vederlo ma non ho il coraggio. A volte penso che incontrarlo per dirgli tutto quello che non ci siamo mai detti sia la soluzione per uscire una volta per tutte da questa storia.

    Avrei bisogno di un parere esterno.......by confusa....

  2. #2
    serenity
    Ospite
    lui non ti ha mai cercata? sono solo pensieri unilaterali i tuoi? cosa vorresti dirgli? magari vorresti chiedergli perche è sparito e fargli notare che intanto tu ti sei rifatta una vita? ma per cosa? per mettere in discussione cio' che hai costruito in questo tempo?
    mah... fai tu...
    del resto anche io dicevo sempre " no non lo rivedro' piu' " e poi come ci sono cascata come una pera cotta.... fai attenzione pero': se non hai le idee chiare, finiresti solo col confortele ulteriormente

    sery

  3. #3
    Utente Karmico
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    20,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non registrato

    ...e ora mi torna in mente e non ho alcuna intenzione di non pensare a lui. Mi sembra quasi di aver ingannato me stessa e mio marito volendo negare un sentimento che in realtà non si è mai spento. E mi sento in colpa. Vorrei vederlo ma non ho il coraggio. A volte penso che incontrarlo per dirgli tutto quello che non ci siamo mai detti sia la soluzione per uscire una volta per tutte da questa storia.

    Avrei bisogno di un parere esterno.......by confusa....
    Non so se hai letto la mia storia mooolto simile alla tua. Dopo 18 anni è tornato nella mia vita il mio primo, indimenticato amore. E io come una pera cotta ci sono caduta, siamo divenuti amanti, abbiamo cominciato (sposati con figli entrambi) a parlare di una nuova vita insieme, di un figlio...finché, oops, lui si è reso conto "di non poter lasciare quella santa donna di sua moglie e i suoi figli".
    Ci sono amori "narcisistici" che non possono funzionare, che non sono né sani né vitali, che peraltro sono così affascinanti nel ricordo proprio perché mai definiti, eternamente sospesi.
    Il mio era uno di questi. Ho pensato a lui per 18 anni. Quando finalmente lui è tornato, del tutto inaspettatamente, ho detto a me stessa: non me lo farò più scappare. Gli ho dato non una possibilità, gliene ho date 100. Le ho provate tutte, ma lui continuava a sfuggirmi...fino al punto che ho dovuto accettare che non sarebbe mai stato davvero mio, mai il mio compagno, e allora HO CHIUSO io e sto soffrendo come un cane, ma so che tanto non mi apparterrebbe mai...(malgrado non esitò a sposare, poco più che ventenne, l'altra, donna sicuramente meno "brillante" e autonoma ma evidentemente molto più rassicurante....).
    Fa male lo so, ma ti farebbe molto più male se dal piano della "fantasia nostalgica" scendessi a quello della realtà.
    Se due strade si sono divise, un perché c'è. Non basta l' "amore", o la nevrosi che chiamiamo tale, a far vivere insieme due persone. Può essere un palliativo, ma non è la cura, e non ti consente un futuro armonioso. Sei appena all'inizio del tuo cammino matrimoniale, io sono ricaduta in questa "malattia" dopo 18 anni, aiutata dal fisiologico appannamento della routine, ma non fare il mio errore.
    Non guardare mai al passato, se non è stato, non era destino. Guarda al tuo presente ed al tuo futuro.
    Con tutti i miei auguri di prosperità!
    Un bacio

  4. #4
    Non registrato
    Ospite
    le storie mai chiuse, quelle in cui non esiste la porale fine , quelle in cui uno dei due scappa senza una parola lasciando dietro di se una serie di domande che continuano a perseguitarti..........Perchè sono proprie le risposte che mancano a tenerci legate, il domandarci il perche', dove abbiamo sbagliato, in cosa abbiamo mancato perchè tanto nella nostra mente si crea la certezza che siamo noi ad aver sbagliato, perchè tanto in amore vince sistematicamente chi fugge........Lascia stare, non guardarti inidetro ti faresti solo male.....te lo dice una scema che l'ha fatto.

  5. #5
    cdr
    Ospite
    Ciao... se vuoi un consiglio lascia stare... Stai con tuo marito, perche se riprendi i contatti è fatta!!!
    Un bacio
    cdr

  6. #6
    Non registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Non registrato
    le storie mai chiuse, quelle in cui non esiste la porale fine , quelle in cui uno dei due scappa senza una parola lasciando dietro di se una serie di domande che continuano a perseguitarti..........Perchè sono proprie le risposte che mancano a tenerci legate, il domandarci il perche', dove abbiamo sbagliato, in cosa abbiamo mancato perchè tanto nella nostra mente si crea la certezza che siamo noi ad aver sbagliato, perchè tanto in amore vince sistematicamente chi fugge........Lascia stare, non guardarti inidetro ti faresti solo male.....te lo dice una scema che l'ha fatto.

    Avete ragione dovrei lasciare stare e probabilmente lo farò. O almeno fino ad ora ce l'ho fatta. Tante volte avrei voluto rivederlo, ma la paura di rovinare tutto quello che avevo mi ha sempre fermato.
    Razionalmento lo so. So quello che sarebbe giusto fare.
    Ma non voglio avere rimpianti.
    Non posso pensare di non affrontarlo mai. Anche perchè per evitare lui ho perso contatti con persone a cui ero molto affezionata e mi mancano, come mi manca lui.
    Rappresenta una parte della mia vita che non voglio cancellare e per me non era solo un ex, era complice, c'era un'affinità "di testa", un dialogo e un rapporto di competizione che mi stimolava...non mi manca solo la storia che non c'è stata, mi manca una persona con cui ho condiviso emozioni ed esperienze molto importanti.

    ....insomma sono sempre più confusa....
    ....ma prima o poi una decisione la prenderò.

  7. #7
    Utente Karmico
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    20,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Non registrato
    ....insomma sono sempre più confusa....
    ....ma prima o poi una decisione la prenderò.
    E' passato un mese da quando ho lasciato il mio ex e soffro come un cane. Però ho anche capito alcune cose (te le dico per sfogarmi, ma metti mai che possano essere utili a te od altri ).

    Il rapporto così come stava procedendo, meri amanti, ci si vede e ci si sente quando può, a me non soddisfaceva. Anzi, era uno strazio. Per come sono fatta, per come ragiono, penso di meritare di vivere una storia alla luce del sole.

    E penso che, se è vero amore, anche lui ne abbia bisogno, anche se - come uomo - resiste come un mulo abbruzzese all'idea di lasciare la sua famiglia e il suo mondo.

    Preferirei essergli amica e basta, sentirlo ogni tanto, piuttosto che violentarmi ad un rapporto che non sento nel cuore, che svilisce la mia dignità, svilendo alla fine anche il nostro sentimento.

    In questi giorni ho avuto la conferma che anche lui mi pensa, e soffre.

    Ecco, la sofferenza non va mai sprecata. Io mi auguro il cammino interiore che anche lui sta svolgendo serva, al limite, a costruire, tra qualche tempo, una bella amicizia, che ci conforti.

    C'è una remota possibilità che lui finalmente capisca che il nostro è un VERO AMORE, e che forse vale la pena sacrificare la nostra presunta "tranquillità" (ma quale tranquillità, se poi soffriamo come cani?!) per realizzarlo.

    Per come è lui, penso non succederà.

    Però, almeno, potremo arrivare all'amicizia sincera, anziché ad un modo svilente di vivere questa storia che, in fondo, io so non appartiene a nessuno dei due.

    Ora so dentro di me che lui mi vuole bene: in un certo qual modo, mi basta, e mi aiuta non poco a mettermi il dolore dietro le spalle.

    Se amicizia deve essere, amicizia sarà. Ma non intendo forzare le cose. Usiamo al meglio di questo tempo di "riflessione". Meglio un'amicizia sincera che una relazione di cui non sono chiari i pressuposti e che ferisce la mia dignità (se non anche la sua).
    Un bacio

  8. #8
    serenity
    Ospite
    verena, quantomeno lui ha avuto l intelligenza di non insistere e di lasciarti andar via, per quanto possiate soffrirne entrambi. Ha riconosciuto la sua incapacita di chiudere un rapporto ( quello con la moglie) e non ha insistito ILLUDENDOTI e alimentando false speranze solo per continuare ad allungare il brodo. Certo la decisione di troncare l hai presa e tu e probabilmente se cosi non fosse stato lui avrebbe continuato serenamente a barcamenarsi tra te e lei, accontentandosi di quei momenti di felicità. Ma gia il fatto che abbia compreso e preso atto che tu vuoi di piu' non è poco credimi. Anzi! è segno del fatto ceh comunque ti rispetta, e credimi non è poco...

    un bacio

    sery

  9. #9
    Utente Karmico
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    20,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da serenity
    verena, quantomeno lui ha avuto l intelligenza di non insistere e di lasciarti andar via, per quanto possiate soffrirne entrambi. Ha riconosciuto la sua incapacita di chiudere un rapporto ( quello con la moglie) e non ha insistito ILLUDENDOTI e alimentando false speranze solo per continuare ad allungare il brodo. Certo la decisione di troncare l hai presa e tu e probabilmente se cosi non fosse stato lui avrebbe continuato serenamente a barcamenarsi tra te e lei, accontentandosi di quei momenti di felicità. Ma gia il fatto che abbia compreso e preso atto che tu vuoi di piu' non è poco credimi. Anzi! è segno del fatto ceh comunque ti rispetta, e credimi non è poco...

    un bacio

    sery
    Grazie, cara, è questo che mi conforta. Sento nelle sue parole, comunque rispettose del mio silenzio, la consapevolezza che quello che avevamo prima non poteva bastarmi (e forse alla lunga nemmeno a lui) e il rispetto unito al sentimento.
    Credo sia una buona base di partenza per il "futuro", fosse questo solo un'amicizia sincera o qualcosa di più e di diverso (metti mai che una su mille cominci a mettere in discussione i suoi "principi"!)
    Sicuramente continuare a "barcamenarsi" avrebbe impedito al nostro rapporto di diventare più sincero e dignitoso e di "evolversi". Meglio un lungo silenzio di riflessione e una ripartenza come amici.
    Un bacio

  10. #10
    Non registrato
    Ospite

    Question

    Citazione Originariamente Scritto da Verena67

    ...Il rapporto così come stava procedendo, meri amanti, ci si vede e ci si sente quando può, a me non soddisfaceva. Anzi, era uno strazio. Per come sono fatta, per come ragiono, penso di meritare di vivere una storia alla luce del sole.

    Questa frase mi fa pensare molto. E' perchè il mio dubbio è proprio l'essere soddisfatti di quello che si è e di quello che si dà all'altra persona.
    Questa condizione di "tradimento virtuale" mi disturba perchè da una parte mi rendo conto che qualcosa non va e dall'altra mi sento in colpa nei confronti di mio marito. E se mi chiedo "Cosa non va?"....non va che sono troppo giovane per quello che sto facendo, non va che vorrei fare un viaggio e non posso, non va perchè sono ingrassata e ho perso un sacco di contatti...non va perchè mi sembra sia troppo presto per smettere di emozionarmi davvero.
    Forse è solo un momento di crisi, ma sta durando parecchio e forse G. è solo un pretesto, forse...forse è un campanello d'allarme, ma non faccio altro che pensare a lui e a chiedermi perchè.
    Continuo a pensare che la storia con G. sia la vera storia della mia vita e che quello che sto vivendo ora sia solo una passeggera deviazione. E' per questo che vorrei rivederlo veramente per chiudere una volta per tutte questa storia dirgli tutto quello che penso e sento e liberarmi da questo peso. Forse mi aspetto della risposte che non ci sono mai state e che sono sicura di meritare e sono consapevole che come non me le ha date finora può darsi che non arrivino mai, ma sento che lo devo fare mi sembra di avere un rospo in gola.
    E se non avessi il coraggio di ammettere che non ce la faccio più?
    .........sempre più confusa........

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. C'è tradimento e tradimento
    Di Non registrato nel forum Confessionale
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 16/09/2008, 19:56
  2. Tradimento
    Di Old Airforever nel forum Confessionale
    Risposte: 208
    Ultimo Messaggio: 09/07/2008, 19:28
  3. Un non tradimento
    Di Bruja nel forum Mondo Reale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 02/08/2007, 13:20
  4. TRADIMENTO
    Di Old Irmaladolce nel forum Confessionale
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 01/03/2007, 19:27

Permessi di Scrittura