User Tag List

Pagina 1 di 46 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 457

Discussione: Io sto impazzendo

  1. #1
    Un morto
    Ospite

    Io sto impazzendo

    Scrivo senza aspettarmi niente, o forse mi aspetto un aiuto. Senz'altro mi aspetto un aiuto, io mi accontento di poco, basterebbe forse qualche parola. Scrivo confuso, senza grammatica, senza razionalità, in balìa del dolore. Scrivo da morto.
    Ho 40 anni, una moglie della mia età che ho adorato per 18 anni e che mi ha dato due bimbe meravigliose. Ho anche un lavoro molto complicato. Duro, intellettualmente molto duro. Direi che questa premessa già basta per finire in una statistica, vero? Infatti ci sono finito. Ho scoperto il tradimento della mia bella, mentre io attraversavo un momento professionale delicatissimo. Ho scoperto di non conoscermi. Ho scoperto un altro me, mille emozioni: ho toccato la follia.
    Ho scoperto troppe cose che non riesco a metabolizzare e quindi ne sono preda.
    La mia storia d'amore con mia moglie era qualcosa di sacro. Lei era al di sopra di tutto e tutti. A volte le bambine sembravano intruse. Ogni storia d'amore è unica, è l'unica, e quindi parlarne qui significherebbe renderla banale. A farmi capire che era banale per davvero è stata mia moglie.
    Ho scoperto il suo tradimento per istinto poiché la mia fiducia in lei era assoluta. Poi ho scoperto molte altre cose, mille dettagli, il più grosso è che questa storia andava avanti da due anni. Il mio cuore è impazzito, da due mesi non riesco a fare altro che pensare ad ogni minuto di questi due anni. Non riesco a fermarmi e contnuo a scovare dettagli come a volermi devastare completamente l'anima. Ripenso alle tante occasioni di tradimento che mi sono capitate a lavoro e che ho evitato, ripenso a quante volte ho fatto l'amore con lei mentre già mi tradiva.
    A volte sentendo storie di amici pensavo a come avrei reagito in questa situazione. Mi illudevo di essere forte, di avere risorse, interessi e abbasanza passioni per uscirne a testa alta. Ora scopro di non conoscermi. E quando l'ho scoperto, ho portato il mio dolore infinito dentro di me, non le ho detto nulla. Anzi, ho cercato di corteggiarla, coccolarla, farla parlare. Ore a parlare di noi. Lei era aggressiva, ha cominciato ha rinfacciarmi cose di cui non ho memoria, cose spesso inventate, persino la decisione di avere le bimbe che sarebbe stata solo mia. Non so che mi è preso: incassavo tutto, rispondevo ad aggressività con dolcezza. Una settimana, due, poi non ce l'ho fatta più e le ho detto che sapevo tutto. Prima ha negato cn isteria, poi ha amesso. Per oltre un mese ho continuato a cercare comunque di riconquistarla. Io l'amo ancora enormemente. Lo so, è assurdo. Lo so, l'amor proprio. So tutto, ma non posso fare a meno di amarla. Poi ci sono le bambine. Le nostre gemme. Dopo due mesi, lei ha oscillato, a volte dice di amare due persone, a volte dice che non mi amerà mai più.
    Sento che se ne sta andando. Con il suo capoufficio, anche lei in una statistica. Tutto talmente banale che mi viene da vomitare.
    Io sono morto. Non so più nemmeno perché mi alzo la mattina.
    E' sbagliato lo so. E' da stupidi lo so. evo pensare alle bambine loso. So tutto. Ma non riesco a tornare tra i vivi.

  2. #2
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    UnMorto

    Pensavo che per postare, sia più corretto essere registrati, così mi sono registrato e con questo post voglio solo dire c he sono stato io ad aprire questo thread.
    Ciao

  3. #3
    Non registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Un morto
    Scrivo senza aspettarmi niente, o forse mi aspetto un aiuto. Senz'altro mi aspetto un aiuto, io mi accontento di poco, basterebbe forse qualche parola. Scrivo confuso, senza grammatica, senza razionalità, in balìa del dolore. Scrivo da morto.
    Ho 40 anni, una moglie della mia età che ho adorato per 18 anni e che mi ha dato due bimbe meravigliose. Ho anche un lavoro molto complicato. Duro, intellettualmente molto duro. Direi che questa premessa già basta per finire in una statistica, vero? Infatti ci sono finito. Ho scoperto il tradimento della mia bella, mentre io attraversavo un momento professionale delicatissimo. Ho scoperto di non conoscermi. Ho scoperto un altro me, mille emozioni: ho toccato la follia.
    Ho scoperto troppe cose che non riesco a metabolizzare e quindi ne sono preda.
    La mia storia d'amore con mia moglie era qualcosa di sacro. Lei era al di sopra di tutto e tutti. A volte le bambine sembravano intruse. Ogni storia d'amore è unica, è l'unica, e quindi parlarne qui significherebbe renderla banale. A farmi capire che era banale per davvero è stata mia moglie.
    Ho scoperto il suo tradimento per istinto poiché la mia fiducia in lei era assoluta. Poi ho scoperto molte altre cose, mille dettagli, il più grosso è che questa storia andava avanti da due anni. Il mio cuore è impazzito, da due mesi non riesco a fare altro che pensare ad ogni minuto di questi due anni. Non riesco a fermarmi e contnuo a scovare dettagli come a volermi devastare completamente l'anima. Ripenso alle tante occasioni di tradimento che mi sono capitate a lavoro e che ho evitato, ripenso a quante volte ho fatto l'amore con lei mentre già mi tradiva.
    A volte sentendo storie di amici pensavo a come avrei reagito in questa situazione. Mi illudevo di essere forte, di avere risorse, interessi e abbasanza passioni per uscirne a testa alta. Ora scopro di non conoscermi. E quando l'ho scoperto, ho portato il mio dolore infinito dentro di me, non le ho detto nulla. Anzi, ho cercato di corteggiarla, coccolarla, farla parlare. Ore a parlare di noi. Lei era aggressiva, ha cominciato ha rinfacciarmi cose di cui non ho memoria, cose spesso inventate, persino la decisione di avere le bimbe che sarebbe stata solo mia. Non so che mi è preso: incassavo tutto, rispondevo ad aggressività con dolcezza. Una settimana, due, poi non ce l'ho fatta più e le ho detto che sapevo tutto. Prima ha negato cn isteria, poi ha amesso. Per oltre un mese ho continuato a cercare comunque di riconquistarla. Io l'amo ancora enormemente. Lo so, è assurdo. Lo so, l'amor proprio. So tutto, ma non posso fare a meno di amarla. Poi ci sono le bambine. Le nostre gemme. Dopo due mesi, lei ha oscillato, a volte dice di amare due persone, a volte dice che non mi amerà mai più.
    Sento che se ne sta andando. Con il suo capoufficio, anche lei in una statistica. Tutto talmente banale che mi viene da vomitare.
    Io sono morto. Non so più nemmeno perché mi alzo la mattina.
    E' sbagliato lo so. E' da stupidi lo so. evo pensare alle bambine loso. So tutto. Ma non riesco a tornare tra i vivi.
    ....io sono stata dall'altra parte della barricata. e so, con certezza, quello che provi. La mia era una famiglia normale, come la tua, un matrimonio durato vent'anni, ci eravamo messi insieme che ero una ragazzina, era il mio idolo, l'amavo da impazzire...poi non so cosa sia successo, dopo la nascita dei figli il rapporto si è trasformato, non eravamo oiù gli stessi di vent'anni prima, ci eravamo allontanati, lentamente, senza rendercene conto, mi piaceva ancora tanto, gli volevo bene ma è come una fotografia che col tempo sbiadisce...Poi è successo l'inevitabile, ho incontrato Lui, più giovane, allegro, mi faceva sentire bene, libera...è stato un attimo, ma il mio errore è stato quello di non parlare, di lasciare che le cose precipitassero, mi sono lasciata coinvolgere da questo tumulto passionale che mi ha fatto diventare sempre più egoista, non pensavo più alla famiglia, che mettevo a repentaglio, ai miei bambini e soprattutto a mio marito, non solo, ma con lui ero dventata persino più disponibile, ma forse era solo pocrisia, il mio senso di colpa...mi ricordo di quando tornavo a casa, dopo essermi incontrata con Lui, non avevo il coraggio di guardarlo negli occhi. Poi un giorno lui ha capito che c'era qualcosa che non andava, ha cominciato a farmi le solite domande e alla fine ho confessato. Mi sentivo malissimo, ero consapevole in quel momento dell'errore commesso. Se si hanno problemi bisogna sempre parlarne, a costo di fare del male per non causare un dolore peggiore. Mio marito sembrava impazzito, ricordo ancora le sue parole, ancora ne porto i segni dentro, fanno male più di qualsiasi altra cosa. Ho chiesto di perdonarmi, ma soffriva, sembrava come morto dentro....Sono passati diversi anni, anni d'inferno, siamo rimasti insieme, ho cercato fino all'ultimo di salvare il nostro matrimonio, ma non ce l'ho fatta, lui non è riuscito a superare la sua rabbia ed il risentimento e alla fine ho detto basta, ora siamo divorziati, ma dentro mi è rimasto tanto dolore, tanti rimpianti, ma ci siamo resi conto che ndietro non si torna. Il solo consiglio che mi sento di darti è quello di pensarci bene se hai deciso di continuare, il rapporto è oramai inesorabilmente inquinato, ed il malessere riaffiora sempre nei momenti di crisi. Ciao

  4. #4
    Non registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da UnMorto
    Pensavo che per postare, sia più corretto essere registrati, così mi sono registrato e con questo post voglio solo dire c he sono stato io ad aprire questo thread.
    Ciao
    E' incredibile come tutti i tradimenti si somiglino. Ho provato anche io quello che provi tu in questo momento. Mi sono sentita per lungo tempo morta. Ma oggi, insperabilmente sono viva. NOn posso dirti altro. Aspetta. Diana

  5. #5
    Fedifrago
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Un morto
    Io sono morto. Non so più nemmeno perché mi alzo la mattina.
    E' sbagliato lo so. E' da stupidi lo so. Devo pensare alle bambine loso. So tutto. Ma non riesco a tornare tra i vivi.
    E invece DEVI.
    Soprattutto per te stesso, perchè tu sei, vali, indipendentemente da lei. Lei non è il mondo, non si può basare tutto il nostro ESSERE solo sull'altro, è darle una responsabilità che non si dovrebbe mai dico mai dare a nessuno.

    Scava dentro di te, su quello che hai fatto, realizzato in questi anni.

    Inizia a mettere dei punti fermi su cui puntellare la tua vita. Il primo l'hai accanto a te, le tue figlie.
    Quale fondamento migliore per poter ricostruire?

    Un abbraccio

    Feddy

  6. #6
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Cara non registrata, mia moglie usa le tue stesse parole nel descrivere l'innamoramento che ha avuto con l'amante e nel circoscrivere l'errore al non aver saputo parlare.
    Ultima modifica di Old UnMorto; 07/02/2007 alle 23:40

  7. #7
    Fedifrago
    Ospite
    Può, caro amico, e te lo dice chi ci è passato, chi durante la separazione è addirittura riuscito a recuperare con le figlie il rapporto che sembrava perso proprio a causa delle incomprensioni fra me e mia moglie, incomprensioni che mi portavano a trascurare loro, la cosa più preziosa che ho al mondo, che mi tenevano lontano da casa il più possibile, che mi stressavano al punto da non aver tempo o voglia di prestare loro attenzione, ma che mi portavano solo a chiudermi su me stesso.

    La nostra vera forza sono i figli in questi frangenti.

    Un caro saluto

    Feddy

  8. #8
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Razionalmente ti do ragione. So che per me la chiave verso il futuro sono le mie figlie, so che loro hanno bisogno di me.
    Ultima modifica di Old UnMorto; 07/02/2007 alle 23:41

  9. #9
    Non registrato
    Ospite

    rimpianti...

    ... a volte la notte al buio con gli occhi spalancati rivedo tutta la mia vita passarmi davanti, come scene di un film, vita che sembra oramai lontanissima, scene di felicità, di quando eravamo giovanissimi e ci amavamo tanto...come quando rivedo le foto, volti sorridenti, abbracci, attegiamenti complici, romantici...ma eravamo noi quelli? lacrime furtive rigano il volto, un malessere mi assale inevitabilmente, mi riesce difficile pensare che sono stata proprio IO la causa della nostra fine, del nostro matrimonio, come ho detto ieri, mi sono ritrovata a frantumare la mia vita e quella della mia famiglia. senza neanche rendermene conto. Ricordo quando erano piccoli i bambini, eravamo una famiglia felice, additati da tutti come un nucleo perfetto...ora a volte avverto tristezza nei loro sguardi e pensare che non possono più vivere la quotidianità col padre mi fà sentire veramente a pezzi. Ho cercato in tutti i modi di recuperare, mi sono completamente eclissata travolta dai miei sensi di colpa, accettavo i suoi comportamenti persecutori, i suoi ricatti, le sue ingiurie, senza ribellarmi ma a d un certo punto mi sentivo annullata, senza più dignita e ho detto basta, a quel punto ha cambiato attegiamento, giurando che sarebbe cambiato, che aveva agito sotto l'impulso della rabbia, ma che in fondo mi amava ancora, nonostante tutto, che ero la donna della sua vita. Troppo tardi, l'amore è come una fiamma che va alimentata, costantemente, perennemente...Ora è rimasta amarezza , tanta, rimpianti di come avrebbe potuto essere, se non avessi commesso quell'errore, ma noi siamo persone adulte e riusciamo prima o poi a metabolizzare il dolore, ma i bambini...ricordo ancora con turbamento le lacrime di mio figlio quando gli abbiamo parlato della separazione, continuava a chiedere il perchè e davvero avrei voluto sprofondare, morire...Il tempo guarisce tutte le ferite, forse è vero, ma rimangono cicatrici indelebili, e a volte la notte, diventa un incubo.

  10. #10
    Utente Affezionato Oldie
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Il dolore

    Tu sei una donna che ha sbagliato e ha provato a recuperare. Hai messo in gioco te stessa per il vostro rapporto e per i figli.
    Ultima modifica di Old UnMorto; 07/02/2007 alle 23:41

Pagina 1 di 46 12311 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sto impazzendo
    Di disperata54 nel forum Confessionale
    Risposte: 151
    Ultimo Messaggio: 12/11/2010, 18:43
  2. Sto impazzendo
    Di disperata54 nel forum Confessionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14/10/2010, 14:39
  3. sto impazzendo
    Di Old irresponsabile nel forum Confessionale
    Risposte: 288
    Ultimo Messaggio: 18/02/2009, 16:23
  4. cosa devo fare??? sto impazzendo...
    Di Old hope nel forum Confessionale
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 19/07/2008, 23:24

Permessi di Scrittura