User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: credere?

  1. #1
    Utente Accolto Oldie L'avatar di Old Cigno55
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    credere?

    Sono sempre qui, davanti al pc, per cercare risposte, per vedere chiaro, per analizzare, per chiedere aiuto
    Tra qualche settimana compio gli anni e in successione di pochi giorni la ricorrenza delle nozze d'argento. E mi ritrovo a rotolarmi in dubbi, incertezze e sofferenze che stanno facendo strazio della mia vita
    Mi sposai che lui nn lavorava ma era ancora all'università. Ero incinta.
    Onore al merito, laureato si è buttato a capofitto nella professione, io ho cresciuto nel frattempo tre figli da sola. Perchè lui nn c'era e tuttora nn c'è mai.
    Ha preso il volo, ubriacato, stordito, proiettato oltre me. Rimango di nuovo incinta e mi dice: io nn ne voglio sapere, sappi che se lo fai io nn voglio nè posso aiutarti.
    Esaurita, e soprattutto stanca, ho fatto quello che lui ha voluto. da sola nn ce l'avrei mai fatta, nn sarei stata una mamma per i miei figli, ma un robot impazzito.
    Tra l'altro mi ha sempre criticata di nn saper fare nulla, di nn essere all'altezza, di nn essere capace in nessuna cosa:La mia autostima è stata sempre meno che zero.
    Nel frattempo conobbi una persona che mi faceva sentire di esistere ancora. Lui lo seppe, mi torturò, poi tornò alla sua droga: il lavoro. Io ritorno ad essere l'ombra sulla sua scia. Ma adesso mi sneto trattata con durezza, si sente in diritto di trattarmi con cattiveria. Di contro anche io sono il suo specchio. Rimango incinta di nuovo. Stessa storia. Dopo un paio di mesi muore mia madre. Dopo un altro paio di mesi mi accorgo che lui se la intende con la sua segretaria che da anni è lì.
    Lui 50 lei 33. Mi assicura che nn è successo nulla, sarebbe stato solo sesso se ci stava ma lei lo rifiutava...era la conseguenza della mia colpa
    E di conseguenza continua la sua vita, nn vuole rotture nè discussioni. Anzi, che vuoi fare per le nozze d'argento?
    Scusate se vi ho rubato tempo

  2. #2
    Utente Leggendario Oldie L'avatar di Old Fa.
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ciao Cigno55,

    per le critiche che ricevi stai tranquilla, ? quello lo sanno fare anche quelli senza cervello: io posso criticare tutto in mezzo minuto, non credo nemmeno che il mio sia un record. Se poi devo criticare delle persone, ? allora qui si fa ancora più facile.

    Tutto per dirti che chiunque è capace di farlo, senza per questo avere alcuna capacità particolare.

    Beh, ? per me Cigno55 non ti rimane che sapere cosa vuoi fare tu, ? penso ci siano due soluzioni:

    - O chiudi, ? semplice da fare anche se doloroso.

    - Oppure ti trovi anche tu una distrazione che ti si confà, ? non dico per forza un altro, ? ma qualcosa che possa coprire il tuo malessere.
    Di sicuro non puoi più contare su di lui, almeno, ... a livello affettivo.

    Un abbraccione solidale.

  3. #3
    Fedifrago
    Ospite

    scusa fa...

    ...ma non sono d'accordo con le soluzioni che hai indicato!

    La realtà descritta da cigno è un pò più complessa e mi par di capire che quello che lei cerchi è, se non di ritrovare l'amore, almeno un pò di autostima e di considerazione, scrollandosi di dosso il senso di colpa che lui le scarica continuamente addosso.

    Questo non si ottiene con le fughe (entrambe le due soluzioni che hai indicato lo sono), ma affrontando a testa alta la sfida. Cercando quindi un chiarimento, affermandosi come persona prima ancora che come moglie e madre, costringendo lui a guardarla in modo nuovo.
    Iniziando a dirgli che di festeggiare le nozze d'argento non gliene frega nulla se questa ricorrenza non ha un significato che vada al di là dell'apparenza.

    Ma come dico sempre, se prima non amiamo noi stessi, non possiamo pretendere che gli altri ci amino.

    E amarsi significa anche non trovarsi nella situazione di rimanere incinta senza sapere se questo comporterà di dover affrontare la dolorosa esperienza che poi ti sei trovata a dover affrontare.
    Significa anche non permettere a nessuno di considerarci men che nulla.
    Significa aver coscienza di sè e della propria forza e dell'utilità di ciò che si è fatto per tener insieme una famiglia.
    Significa pretendere il rispetto a costo di reinventarsi una nuova vita.

  4. #4
    Utente Accolto Oldie L'avatar di Old Cigno55
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    fiducia

    Ho vagliato la soluzione di fare la stessa cosa, chiodo schiaccia chiodo, ma quattro chiodi fanno una croce, ed io nn voglio ulteriormente trovarmi in conflitto.
    Predico bene e razzolo male? Nn fa per me. Tra l'altro..quanto squallore in giro.
    E' vero Fed, dovrei prima amare me stessa, ma ho bisogno di aiuto. Donne che amano troppo, mi ci ritrovo.
    Voglio dimenticare e ricominciare, tutti possiamo sbagliare, ma come fare quando tutte le mattine e i pomeriggi stanno insieme, dopo tanto tempo avranno raggiunto una complicità, una intesa, a cui io sono estranea. D
    Mi dice che le è indifferente, ma così fosse, potrebbe vedermi consumare giorno dopo giorno e nn fare nulla?
    Come riacquistare fiducia?

  5. #5
    Fedifrago
    Ospite

    ...non capisco...

    ...ma mi adeguo!! (

    Dopo tutto quello che lui ti ha fatto, in termini di violenza psicologica - ad esser buoni!- , l'unica tua preoccupazione è che lui possa aver ancora una storia con la segretaria?!??!?

    Quando si sta annaspando in un mare in tempesta, la cosa peggiore che si possa fare è aggrapparsi a un pezzo di ferro che inevitabilmente ti trascinerà a fondo con lui.

    Se vuoi lasciare che sia ancora lui il padrone/tiranno della tua vita, continua così...

    Contenta tu...

  6. #6
    Non registrato
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Cigno55
    Ho vagliato la soluzione di fare la stessa cosa, chiodo schiaccia chiodo, ma quattro chiodi fanno una croce, ed io nn voglio ulteriormente trovarmi in conflitto.
    Predico bene e razzolo male? Nn fa per me. Tra l'altro..quanto squallore in giro.
    E' vero Fed, dovrei prima amare me stessa, ma ho bisogno di aiuto. Donne che amano troppo, mi ci ritrovo.
    Voglio dimenticare e ricominciare, tutti possiamo sbagliare, ma come fare quando tutte le mattine e i pomeriggi stanno insieme, dopo tanto tempo avranno raggiunto una complicità, una intesa, a cui io sono estranea. D
    Mi dice che le è indifferente, ma così fosse, potrebbe vedermi consumare giorno dopo giorno e nn fare nulla?
    Come riacquistare fiducia?
    "" chi semina vento raccoglie tempesta ""

  7. #7
    utente divino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    18,668
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cigno

    Ti ho letto con molta attenzione, ivi comprese le risposte degli amici............
    Quello che non capisco, e perdona se ti sembrerò poco comprensiva, è come sia possibile che con il comportamento da emiro utilitarista di tuo marito tu ancora ti torturi di domande?
    In questo caso sarei pragmatica, il dolore va elaborato e sta bene, ma vuoi defenestrare la tua vita e la tua autostima per un tale campione di sfruttamento esistenziale altrui?
    E' tuo marito ed il padre dei tuoi figli, sarà anche un grande lavoratore, ma come uomo è un totale ed assoluto fallimento. La scusa poi puerile che la segretaria era buona solo per il sesso se ci fosse stata (e chi può apprare il contrario?) è risibile, patetico e infantile.
    Non c'è nulla da fare, è un fallimento perfino come peter pan, non ne ha la freschezza, è stantìo come uomo e come atteggiamento.
    In una parola la sua vita è una serie di cialtronerie operate su di te.
    Credo che tu debba fare una sola cosa, realizzare che è quello che è ed appare, che non merita altro che le tue valutazioni convenienti. In breve se non ce la fai, trova il modo di liberarti di una tale zavorra, diversamente, se pensi di avere qual che interesse a stare in questa condizione, smettila di pensare al tuo errore, per altro indotto da lui, e fai esattamente come lui, prendi quello che ti può far star bene e lascia il resto ignorando questo savonarola" a suo uso e consumo!
    Stanne certa, a squali dei sentimenti e della vita altrui come questi, va lasciata solo la lisca!
    Bruja

    p.s. - Nessuno può farci sentire inferiore o inadeguati se non siamo noi a permetterglielo!

  8. #8
    Utente Accolto Oldie L'avatar di Old Cigno55
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    dov'è?

    Ho riletto a distanza di giorni il mio post con tutto il seguito. E mi sono detta: ma dove sono i momenti in cui ho ascoltato Suoni dei Nomadi e mi sono commossa? Dov'è quel momento in cui ho ballato da sola ascoltando i Rem? E il ricordo di quel tramonto sul mare, e le poesie di Hikmet, il ricordo delle parole di un libro che ti rimangono scolpite nel cuore?
    Possibile che la mia vita sia tutta racchiusa in un paio di righe così squallide?
    Quanto ho sbagliato!
    Devo riprendere i fili della mia vita, se nn è tardi.
    Bru, le tue parole sono tutte giuste.

  9. #9
    Utente Neofita Oldie
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    13
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    No, la tua vita non si riduce a questo squallore; te lo dico con cognizione di causa,in realtà lo squallore è tutto dall'altra parte e ,nonostante i tentativi di buttarcelo addosso, noi manteniamo,anzi dobbiamo mantenere la consapevolezza che siamo forti, che siamo vere, che abbiamo una dignità che non è dato ad altri toglierci.Sono passata attraverso la strada della disistima, mi sono sentita una nullità,un niente, un pupazzo buono solo a dirigere la casa, i figli,ad accudire lo sposo, affermato professionista e superficiale, meschino,falso marito.Solo quando ho recuperato il senso di quello che ero e di quel che valevo sono riuscita a sentirmi pulita,forte, in grado di discutere con lui e di rivedere i nostri rapporti.Certo è faticoso e talvolta riaffiorano incomprensioni, però è necessario ;io non la considero più una situazione definitiva, la nostra,come facevo prima:dobbiamo costruire la nostra intimità, collaborazione, complicità giorno per giorno,senza indulgenze.Però so anche che, se questo non sarà possibile, sono in grado, nonostante l'età, i figli, i benpensanti che ci circondano, di riprendere la mia vita da sola, senza alcun compromesso.

Discussioni Simili

  1. Da non credere ...
    Di ranatan nel forum Disquisizioni culturali
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 12/04/2010, 22:59
  2. A CHI CREDERE?
    Di Old manuela73 nel forum Confessionale
    Risposte: 137
    Ultimo Messaggio: 27/01/2009, 16:29
  3. DA NON CREDERE!!!!!!!!!!
    Di Old maxnero77 nel forum Mondo Reale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 30/09/2008, 21:57
  4. DA NON CREDERE!!!
    Di Mari' nel forum Mondo Reale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 16/07/2008, 13:49

Permessi di Scrittura