User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Pasta arristata

  1. #1
    U SFRUCULIATURI L'avatar di Lui
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    7,599
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Pasta arristata

    anticamente in sicilia, ma penso un po ovunque, ciò che restava, non veniva gettato via ma conservato e ricucinato.
    (penso che la prassi stia ritornando in uso).

    cuocete degli spaghetti, fatene un bel po in più, ma questi scendeteli a metà cottura. condite con della salsa fresca e riponeteli già freddi in fgrigo.

    il giorno dopo usciteli dal frigo un'ora prima di preparare la ricetta e cercate, aggiungendo dell'olio di oliva, di separarli.


    prendete una padella antiaderente, mettete un filo d'olio extra vergine e appena caldo spolverate con abbondante pecorino grattugiato, quindi stendete un primo starto di spaghetti e lasciate cuocere a fuoco vivo per qualche minuto. aiutandovi con un piatto rovesciate gli spaghetti, rimettete nella padella un filo d'olio ed uno starto abbondante di pecorino grattuggiato, un paio di foglie di basilico fresco e riponete gli spaghetti precedentemente rivoltati per qualche altro minuto a cuocere a fuoco vivo.


    avrete degli splendidi e gustosissimi spagetti in costra.

    la bravura sta nel fare la costra dorata e mantenere morbidi gli spaghetti.


    buon appetito.

  2. #2
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    28,647
    Inserzioni Blog
    42
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da lui Visualizza Messaggio
    anticamente in sicilia, ma penso un po ovunque, ciò che restava, non veniva gettato via ma conservato e ricucinato.
    (penso che la prassi stia ritornando in uso).

    cuocete degli spaghetti, fatene un bel po in più, ma questi scendeteli a metà cottura. condite con della salsa fresca e riponeteli già freddi in fgrigo.

    il giorno dopo usciteli dal frigo un'ora prima di preparare la ricetta e cercate, aggiungendo dell'olio di oliva, di separarli.


    prendete una padella antiaderente, mettete un filo d'olio extra vergine e appena caldo spolverate con abbondante pecorino grattugiato, quindi stendete un primo starto di spaghetti e lasciate cuocere a fuoco vivo per qualche minuto. aiutandovi con un piatto rovesciate gli spaghetti, rimettete nella padella un filo d'olio ed uno starto abbondante di pecorino grattuggiato, un paio di foglie di basilico fresco e riponete gli spaghetti precedentemente rivoltati per qualche altro minuto a cuocere a fuoco vivo.


    avrete degli splendidi e gustosissimi spagetti in costra.

    la bravura sta nel fare la costra dorata e mantenere morbidi gli spaghetti.


    buon appetito.

    MMMMMMMMMMMMMMM e più sono dorati più suono buoni!!!!!! e più sono buoni più calano giù!!

    Lo stesso procedimento si usa fare con gli anelletti al forno, qua bisogna aggiungere un po di latte mentre li "friggi".

  3. #3
    U SFRUCULIATURI L'avatar di Lui
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    7,599
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Ultimo Visualizza Messaggio
    MMMMMMMMMMMMMMM e più sono dorati più suono buoni!!!!!! e più sono buoni più calano giù!!

    Lo stesso procedimento si usa fare con gli anelletti al forno, qua bisogna aggiungere un po di latte mentre li "friggi".

    vero, buonissimi anche i tuoi.

  4. #4
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    28,647
    Inserzioni Blog
    42
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da lui Visualizza Messaggio
    vero, buonissimi anche i tuoi.
    E la pasta e fagioli con le cotenne? ed il sugo chi pittinicchi?

    Continuo ?

  5. #5
    U SFRUCULIATURI L'avatar di Lui
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    7,599
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Ultimo Visualizza Messaggio
    E la pasta e fagioli con le cotenne? ed il sugo chi pittinicchi?

    Continuo ?


    NO

  6. #6
    utente che medita
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    7,610
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da lui Visualizza Messaggio
    anticamente in sicilia, ma penso un po ovunque, ciò che restava, non veniva gettato via ma conservato e ricucinato.
    (penso che la prassi stia ritornando in uso).

    cuocete degli spaghetti, fatene un bel po in più, ma questi scendeteli a metà cottura. condite con della salsa fresca e riponeteli già freddi in fgrigo.

    il giorno dopo usciteli dal frigo un'ora prima di preparare la ricetta e cercate, aggiungendo dell'olio di oliva, di separarli.


    prendete una padella antiaderente, mettete un filo d'olio extra vergine e appena caldo spolverate con abbondante pecorino grattugiato, quindi stendete un primo starto di spaghetti e lasciate cuocere a fuoco vivo per qualche minuto. aiutandovi con un piatto rovesciate gli spaghetti, rimettete nella padella un filo d'olio ed uno starto abbondante di pecorino grattuggiato, un paio di foglie di basilico fresco e riponete gli spaghetti precedentemente rivoltati per qualche altro minuto a cuocere a fuoco vivo.


    avrete degli splendidi e gustosissimi spagetti in costra.

    la bravura sta nel fare la costra dorata e mantenere morbidi gli spaghetti.


    buon appetito.
    sembra facile da preparare
    ci provo!

Permessi di Scrittura