User Tag List

Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 123

Discussione: Coniglio in porchetta alla Sbri

  1. #1
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    ER
    Messaggi
    25,267
    Inserzioni Blog
    40
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Coniglio in porchetta alla Sbri

    Allora, prima di tutto serve un coniglio.
    Io il coniglio lo cucino intero per due motivi:
    viene cotto meglio
    non si trovano pezzettini di osso in mezzo alla carne come con l'odiosissimo coniglio porzionato del super.
    IO LA TESTA NON LA CUCINO.
    Poi servono: 50 grammi di guanciale(preferibilmente toscano, quello pepato),
    rosmarino aglio salvia alloro
    aceto bianco o di mele
    Olive nere(opzionale)
    Una/due melograne...(melagrane? boh?) adesso che è stagione.
    Patate.

    Per prima cosa bisogna 'sbiancare' il coniglio, ovvero fargli perdere l'umore selvatico che rovina l'arrosto.
    Per sbiancarlo, io lo lavo con acqua e aceto in una terrina, dopodichè tolgo gli organi interni e lo metto in una casseruola con fondo alto in modo che stia il meno possibile a contatto con la fiamma, acqua, un paio di foglie di alloro e ancora un goccio di aceto. L'acqua deve arrivare a metà circa dell'altezza del coniglio e bisogna girare spesso questo, facendo attenzione che non si attacchi al fondo. Quando il coniglio si presenta bianco(direi al max 2-3 minuti di bollore, altrimenti si lessa), tiratelo fuori.
    Preparate un trito con gli organi interni (fegato, cuore, reni), il guanciale, se volete le olive(che non sono fondamentali, mica si fa sempre alla cacciatora il coniglio), l'aglio, il rosmarino e la salvia, sale e pepe.
    Quando si è un poco raffreddato, praticate dei taglietti sulle cosce posteriori, un paio paralleli per coscia e farcite il coniglio con il ripieno, chiudete con un paio di stuzzicadenti.
    Prendete la melagrana, sgranatela, mettete i chicchi in un mortaio e pestateli fino a spremerli tutti. Filtrate il succo.
    Ungete una casseruola, scaldate il forno a 180 gradi(il coniglio deve cuocere a lungo, a bassa temperatura) adagiatevi dentro il coniglio , cospargetelo di una salamoia fatta di sale grosso, aglio e rosmarino, irroratelo con il succo di melagrana, coprite con un foglio di carta di alluminio e mettete in forno. Dopo mezz'ora giratelo, mezz'ora dopo togliete il foglio ed aggiungete le patate(che avrete preventivamente salate a parte), tagliate a tocchetti.
    Portate a cottura le patate... è pronto.
    Una nota: quando non è stagione di melagrane, la stessa ricetta la realizzo con il succo di limone, sono due varianti molto diverse al gusto, ma ugualmente buone, secondo me.

  2. #2
    Utente OGM L'avatar di Annuccia
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    5,532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Sbriciolata Visualizza Messaggio
    Allora, prima di tutto serve un coniglio.
    Io il coniglio lo cucino intero per due motivi:
    viene cotto meglio
    non si trovano pezzettini di osso in mezzo alla carne come con l'odiosissimo coniglio porzionato del super.
    IO LA TESTA NON LA CUCINO.
    Poi servono: 50 grammi di guanciale(preferibilmente toscano, quello pepato),
    rosmarino aglio salvia alloro
    aceto bianco o di mele
    Olive nere(opzionale)
    Una/due melograne...(melagrane? boh?) adesso che è stagione.
    Patate.

    Per prima cosa bisogna 'sbiancare' il coniglio, ovvero fargli perdere l'umore selvatico che rovina l'arrosto.
    Per sbiancarlo, io lo lavo con acqua e aceto in una terrina, dopodichè tolgo gli organi interni e lo metto in una casseruola con fondo alto in modo che stia il meno possibile a contatto con la fiamma, acqua, un paio di foglie di alloro e ancora un goccio di aceto. L'acqua deve arrivare a metà circa dell'altezza del coniglio e bisogna girare spesso questo, facendo attenzione che non si attacchi al fondo. Quando il coniglio si presenta bianco(direi al max 2-3 minuti di bollore, altrimenti si lessa), tiratelo fuori.
    Preparate un trito con gli organi interni (fegato, cuore, reni), il guanciale, se volete le olive(che non sono fondamentali, mica si fa sempre alla cacciatora il coniglio), l'aglio, il rosmarino e la salvia, sale e pepe.
    Quando si è un poco raffreddato, praticate dei taglietti sulle cosce posteriori, un paio paralleli per coscia e farcite il coniglio con il ripieno, chiudete con un paio di stuzzicadenti.
    Prendete la melagrana, sgranatela, mettete i chicchi in un mortaio e pestateli fino a spremerli tutti. Filtrate il succo.
    Ungete una casseruola, scaldate il forno a 180 gradi(il coniglio deve cuocere a lungo, a bassa temperatura) adagiatevi dentro il coniglio , cospargetelo di una salamoia fatta di sale grosso, aglio e rosmarino, irroratelo con il succo di melagrana, coprite con un foglio di carta di alluminio e mettete in forno. Dopo mezz'ora giratelo, mezz'ora dopo togliete il foglio ed aggiungete le patate(che avrete preventivamente salate a parte), tagliate a tocchetti.
    Portate a cottura le patate... è pronto.
    Una nota: quando non è stagione di melagrane, la stessa ricetta la realizzo con il succo di limone, sono due varianti molto diverse al gusto, ma ugualmente buone, secondo me.


    slurp....
    che fame...
    Non dobbiamo mai giudicare la vita degli altri, perché ciascuno conosce il proprio dolore e la propria rinuncia. Una cosa è pensare di essere sulla strada giusta, ma tutt'altra è credere che la tua strada sia l'unica.
    -- Paulo Coelho - -

  3. #3
    Egocentrica non in incognito L'avatar di Tebe
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    20,057
    Inserzioni Blog
    564
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Bono...lo provo.
    Una cosa...

    la testa.
    BBBBBBBOOOOOOOOONAAAAAAAA!!!!!
    Ma come si può resistere davanti alla testa di coniglio da succhiare per bene?
    Quel piccolo cervello che ti si scioglie in bocca, la tenera carne del teschio da scarnificare e ...


    Oggi vado al super
    slurp

  4. #4
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    ER
    Messaggi
    25,267
    Inserzioni Blog
    40
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Tebe Visualizza Messaggio
    Bono...lo provo.
    Una cosa...

    la testa.
    BBBBBBBOOOOOOOOONAAAAAAAA!!!!!
    Ma come si può resistere davanti alla testa di coniglio da succhiare per bene?
    Quel piccolo cervello che ti si scioglie in bocca, la tenera carne del teschio da scarnificare e ...


    Oggi vado al super
    slurp
    'gnnnaaaafaccio. Orribili ricordi d'infanzia, in cui venivo obbligata a mangiare qualunque parte molle di ogni animale... che a volte avevo conosciuto PERSONALMENTE.

  5. #5
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    27,120
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ma qualche foto a corredo? Gnende?

  6. #6
    Escluso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    ER
    Messaggi
    25,267
    Inserzioni Blog
    40
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Joey Blow Visualizza Messaggio
    Ma qualche foto a corredo? Gnende?
    Non faccio in tempo. Lo tolgo dal forno e gli avvoltoi sono già lì, perchè di solito lo faccio previa insistenza della figliolanza, dovendomi procurare il coniglio dal mio fornitore apposito. Quello del super non tiene la cottura e ... sa di poco.

  7. #7
    Utente ascendente L'avatar di OcchiVerdi
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    6,917
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    povero coniglio....

  8. #8
    utente dominazione L'avatar di gas
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    NORD - SUD - CENTRO
    Messaggi
    8,267
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Sbriciolata Visualizza Messaggio
    Allora, prima di tutto serve un coniglio.
    Io il coniglio lo cucino intero per due motivi:
    viene cotto meglio
    non si trovano pezzettini di osso in mezzo alla carne come con l'odiosissimo coniglio porzionato del super.
    IO LA TESTA NON LA CUCINO.
    Poi servono: 50 grammi di guanciale(preferibilmente toscano, quello pepato),
    rosmarino aglio salvia alloro
    aceto bianco o di mele
    Olive nere(opzionale)
    Una/due melograne...(melagrane? boh?) adesso che è stagione.
    Patate.

    Per prima cosa bisogna 'sbiancare' il coniglio, ovvero fargli perdere l'umore selvatico che rovina l'arrosto.
    Per sbiancarlo, io lo lavo con acqua e aceto in una terrina, dopodichè tolgo gli organi interni e lo metto in una casseruola con fondo alto in modo che stia il meno possibile a contatto con la fiamma, acqua, un paio di foglie di alloro e ancora un goccio di aceto. L'acqua deve arrivare a metà circa dell'altezza del coniglio e bisogna girare spesso questo, facendo attenzione che non si attacchi al fondo. Quando il coniglio si presenta bianco(direi al max 2-3 minuti di bollore, altrimenti si lessa), tiratelo fuori.
    Preparate un trito con gli organi interni (fegato, cuore, reni), il guanciale, se volete le olive(che non sono fondamentali, mica si fa sempre alla cacciatora il coniglio), l'aglio, il rosmarino e la salvia, sale e pepe.
    Quando si è un poco raffreddato, praticate dei taglietti sulle cosce posteriori, un paio paralleli per coscia e farcite il coniglio con il ripieno, chiudete con un paio di stuzzicadenti.
    Prendete la melagrana, sgranatela, mettete i chicchi in un mortaio e pestateli fino a spremerli tutti. Filtrate il succo.
    Ungete una casseruola, scaldate il forno a 180 gradi(il coniglio deve cuocere a lungo, a bassa temperatura) adagiatevi dentro il coniglio , cospargetelo di una salamoia fatta di sale grosso, aglio e rosmarino, irroratelo con il succo di melagrana, coprite con un foglio di carta di alluminio e mettete in forno. Dopo mezz'ora giratelo, mezz'ora dopo togliete il foglio ed aggiungete le patate(che avrete preventivamente salate a parte), tagliate a tocchetti.
    Portate a cottura le patate... è pronto.
    Una nota: quando non è stagione di melagrane, la stessa ricetta la realizzo con il succo di limone, sono due varianti molto diverse al gusto, ma ugualmente buone, secondo me.
    Uhmmm
    non avevo mai letto una ricetta come la tua, ma ti confesso che mi attizza molto...
    Quando mi inviti a cena?

  9. #9
    Utente OGM L'avatar di Annuccia
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    5,532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Sbriciolata Visualizza Messaggio
    Non faccio in tempo. Lo tolgo dal forno e gli avvoltoi sono già lì, perchè di solito lo faccio previa insistenza della figliolanza, dovendomi procurare il coniglio dal mio fornitore apposito. Quello del super non tiene la cottura e ... sa di poco.





    Ultima modifica di Annuccia; 10/12/2012 alle 16:47
    Non dobbiamo mai giudicare la vita degli altri, perché ciascuno conosce il proprio dolore e la propria rinuncia. Una cosa è pensare di essere sulla strada giusta, ma tutt'altra è credere che la tua strada sia l'unica.
    -- Paulo Coelho - -

  10. #10
    Scemo chi legge
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    piemonte
    Messaggi
    11,693
    Inserzioni Blog
    75
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    No il coniglio no!!!

Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura